Lavoro / Sardegna

“Sinnova, perché non copi da Nantes? Gli Open Data e un Osservatorio sul Turismo per far decollare l’innovazione anche in Sardegna”, di Sandro Usai

 

Sandro Usai è veramente un imprenditore atipico: conosco poche persone realmente appassionate come lui ai temi dell’innovazione e del giornalismo. Reduce anche quest’anno dalla visita all’iniziativa Hangar32 di Nantes, Sandro non poteva che fare un confronto con la nostra Sinnova. Grazie Sandro per questo generoso contributo al dibattito (nella speranza che qualcuno lo apprezzi e lo rilanci).

***

Anche quest’anno ho avuto la fortuna di visitare la città di Nantes: sempre più vivace e creativa. Piena di energie. Più che turista mi sono sentito uno di casa. Sì, perché ho potuto vedere realizzati, nel Quartiere della Creatività e dell’Innovazione, tanti progetti di vita e professionali che hanno alimentato i miei sogni e le mie aspettative.

Ma la forza principale della città di Nantes è la capacità di aver saputo integrare e promuovere ogni cittadino, favorendo il suo sviluppo personale e culturale nel rispetto dei valori identitari d’origine.

È così che la città ti accoglie e ti trasmette serenità con la certezza di una prosperità economica in piena dignità.

La coincidenza, poi, dell’evento a Cagliari di Sinnova a pochi giorni dal mio rientro in Sardegna, mi ha dato la possibilità di misurare l’efficacia delle nostre strategie locali a favore dello sviluppo delle tecnologie e delle arti e cultura rispetto a quanto ho visto applicato in quella città e metterle a confronto.

Francamente, come ho avuto modo di dire all’amico Valter Songini di Sardegna Ricerche, non ho capito che cosa si celebra con l’evento Sinnova. Sono abituato a festeggiare il frutto di un lavoro e che merita di ritrovarsi tutti insieme per gioire dei risultati. Quindi mi sono chiesto: ma che cosa stiamo festeggiando nell’appuntamento di quest’anno? Qual è il frutto del lavoro? Insomma, siamo stati bravi e capace di aiutare, promuovere, sostenere, elevare il sistema delle imprese appena nate e di quelle avanti negli anni che operano nei settori a forte valenza tecnologica?

È qui che faccio il primo paragone tra quello che rilevo localmente e quello che ho visto fare dal Comune di Nantes.

Da noi, secondo me, è necessario che la Giunta regionale individui il percorso che completi l’azione di sostegno alle imprese svolto attraverso Sardegna Ricerche che attua le misure di finanziamento. Meglio sarebbe individuare un soggetto privato multinazionale capace di creare un ecosistema inserito nella bolla internazionale e che sappia mettere in contatto le energie locali per sviluppare sinergie che polarizzino i distretti tecnologici per condurli, poi, negli scenari di competizione dove è più forte la capacità di sviluppo e integrazione.

A Nantes ho visto questo modello funzionare e i risultati sono davvero eccellenti.

Non sto ad elencare i tanti filoni ma almeno due li voglio citare, e sono quello degli Open Data e l’Osservatorio sul Turismo. Gli Open Data, oltre al valore democratico, si rivelano una grande fonte di opportunità di lavoro e di fatturato, favorendo lo sviluppo di quelle nuove professionalità quali i Data Scientist. L’Osservatorio sul Turismo (http://www.agence-paysdelaloire.fr/ort/) invece fornisce davvero una quantità di dati e studi impressionante che aiuta le imprese e la politica ad agire consapevolmente. Visto che la nuova legge sul turismo lo prevede, male non farebbe l’assessorato a guardarsi intorno e ispirarsi alle migliori best practice.

Spero che il Presidente Pigliaru mostri che ha a cuore le sorti della Sardegna e apra quanto prima queste possibilità per i nostri giovani che proprio con la loro presenza a Sinnova gli ricordano che la Sardegna è viva. Aspetta solo che la politica lo capisca.

Sandro Usai

 

Share

Un Commento

  1. Sabato, nel primissimo pomeriggio sono stato a Sinnova e – vedendo lo sbaraccamento – ho compreso che la Rassegna è rimasta un evento per soli addetti ai lavori nelle giornate Giovedì e Venerdì.
    La cittadinanza non è stata coinvolta.

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: