Video

LucidoSottile chiede il sostegno del suo pubblico per portare “In su chelu siat” al Fringe Festival di Madrid!

[youtube http://youtu.be/4t1uDuXwxU8]

 

Ricordate Holy Peep Show? Ma sì, quello spettacolo di LucidoSottile che fece discutere ancor prima di andare in scena per via di quella locandina dove una Madonna Fata Turchina teneva tra braccia un Cristo morto versione Pinocchio? In effetti lo spettacolo in scena non andò proprio, visto che a causa delle polemiche l’università di Cagliari non mise più a disposizione l’orto botanico, sede dell’allestimento, e il debutto venne rinviato di qualche mese.

All’ex Liceo Artistico Holy Peep Show andò così bene che successivamente la compagnia, diretta da Tiziana Troja e Michela Sale Musio, decise di farne anche una versione anche in lingua sarda, “In su chelu siat”, sostenuta dalla Regione Sardegna. Ed è proprio “In su chelu siat” che i prossimi 17 e 18 luglio sarà a El Matadero di Madrid (doppio spettacolo alle 19 e alle 20.30), ospite del Fringe Festival organizzato nella capitale spagnola. Anzi, LucidoSottile sarà l’unica compagnia italiana in cartellone!

L’operazione Madrid è già partita, voluta e sostenuta da Gianni Garbati, presidente del circolo Ichnusa, ma ora ha bisogno anche del sostegno del pubblico. “In su chelu siat” ha infatti un cast di 23 (diconsi ventitré) attori, e di questi tempi è difficile poter contare sul sostegno delle istituzioni per sostenere una trasferta così impegnativa. Quindi la compagnia ha attivato un sito, www.fondolucido.com, attraverso il quale è possibile finanziare la messa in scena a Madrid dello spettacolo. Gli spettatori potranno diventare così produttori della pièce. La donazione minima è di dieci euro, ma la generosità degli amanti del teatro e del pubblico di LucidoSottile potrà anche essere maggiore. Oltre al sito è a disposizione anche il conto corrente bancario intestato a LucidoSottile, IBAN IT97F0709604800000000000583.

Le Lucide ringraziano e anche l’umile tenutario del blog vi sarà riconoscente, visto che sarà per voi a Madrid per raccontarvi la straordinaria esperienza di uno spettacolo in lingua sarda in scena in una delle capitali europee della cultura.

 

 

 

2 Commenti

  1. …ma per carità…..

  2. alessandra says:

    Ecco si ci fa molto piacere sostenervi ma mi farebbe molto piacere anche se rispondete ai due messaggi (mail e messaggio su fb) che vi ho mandato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.