In sardu

Tres universus chi no si chistionant a pari e una aina imperfetta

Tre-mondi-firmato-462x700

 

de Enrico Lobina

Gènnargiu de 2017 est coladu. In su mundu e in domu nosta est suzedendi de totu. A s’imbressi, deu biu tre universus chi no si chistionant a pari e una aina imperfetta chi forsis podit essi una possibilidadi.

 

S’universu unu: su pòpulu

In Casteddu, in bia Bainsizza, ddui fuiant palàtzius nous, chi fiant pùbricus. Fiant prontus po essi imperaus de genti chi boliat pagai unu pesoni, o de chini ndi teniat abbisongiu. Nemus at fatu nudda po annus, e in s’abrili 2016 un truma de genti ddus at ocupaus. Imoi nci bivint personas chena traballu, e puru personas chi unu traballu ddu tenint. Po essempru, ddoi est unu amigu chi traballat de annus in s’universisadi, in d-una cooperativa. Imoi inigui ant obertu unu “sportello di lotta per la casa” e, is chi arricint sa genti, mi contant chi no s’acostat genti chi est acostumada a bivi in povertadi. S’acostat genti chi traballàt e no traballat prus, genti chi tenit s’àcua perou no arrennescit a pagai su pesoni.

Deu seu unu traballadori de s’arregioni, bincidori de concursu (zero “stabilizzazioni” o cosas diaicci). Genti chi istait beni, s’at a nai. Is cumpangius de traballu cosa mia, chi bolint unu pipiu e teninti sceti unu soddu, no arribant a s’acabu de su mesi.

In su tzìrculu aundi faeus pòlitica e atividadis sotzialis, in bia Mandrolisai in Casteddu, unu becixeddu, cun sa pensioni mìnima, benit a mengianu e a merì po tenni oberta sa sedi e po ciaciarrai unu pagu. No tenit su dinai po si pagai is mexinas, e unu dolori de schina ddu custringit a si frimmai dònnia 200 metrus.

 

S’universu duus: su mundu

“Su schinitzu po unu mundu chena làcanas, su burdellu chi portat a menguai is istadus-natzioni po mori de sa libertadi de is siendas e sa siguresa chi sa sociedadi mondiali at a si sciolli in d-unu spaziu econòmicu ùnicu, cun d-una curtura integrada, totu custu nci est arrutu, e is “élites globalofile” funt abarradas cìtias e spantadas”[1].

Su Reinu Unidu at detzidiu de ndi bessiri de s’Unioni Europea, chi in d-una pariga de annus at essi forsis solamente unu arregordu. Trump at bintu is eletzionis cun d-unu programma protetzionista e neoliberista, e imoi ddu est portandi ainnantis. Trump at nomenau cumenti ambasciadori de is Istadus Unìus in s’Unioni Europea unu enemigu mannu de sa UE, chi at a podi traballai po d-acabai de dda sciusciai.

Finzas Massimo d’Alema scriit de “soberania de s’Istadu”, mancai sceti fiscali[2].

Nisciunu prus creit in su mercau liberu, e unu tretu nou de s’istoria de su mundu est inghitzau.

 

S’universu su de tres: is pòliticus sardus e sa tirannia sarda

Teneus unu presidenti de s’arregioni chi de duus mesis no umperat su poderi cosa sua de diretzioni pòlitica, e antis fiat fendi càmpangia po su referendum. S’assessori a sa messaria e a is traballadoris de s’arregioni no nci funt. No tenint mancu una bidea chi siat una de comenti nci bessiri de una situatzioni sotziali e pòlitica chi no si podit aguantai.

Fintzas su “incredibili spètaculu de s’assessora a s’istruzione pùblica Claudia Firinu, chi est stètia discunfiada de tres consilleris arregionalis de su (ex) partidu cosa sua (SeL), e pustis d’at difendia su de cuatru (chi fiat contra is atrus), e puru su senadori amigu”[3]. Pustis de calincuna dii, funt sempiri inigui, comenti chi nudda fessit acuntessiu. Est una tirannia surda, chi achicchiat perou si bolit sempiri stentai setzia in sa cadiredda.

Deghinò ant essi giai cambiau sa lei eletorali e emus giai detzidiu candu andai a votai. Pigliaru at perdiu su referendum e, insaras, su tempus cosa de issu est spaciau. Su tretu est a nomenai is duus assessoris, a fai sa lei eletorali e a votai in mes’e lampadas.

Invecias nudda. E chini est su meri de organizatzionis sotzialis mannas fait finta de no biri su chi est suzedendi, no castiat a chini tenit su poderi pòliticu, no presentat unu prògetu organicu.

 

Una aina “democratica”: su votu

In custu beranu s’at a votai in 67 còmunus de sa Sardigna, mescamente Aristanis e Ceraxus.

In is ùrtimus annus est nascia, in su pòpulu e in su mundu de sa curtura, un’area politica manna chi bolit s’autodeterminatzioni e su guvernu de sei, chi si depit spainai e depit conchistai capacidadi de guvernu (guvernu po cambiai, no po aministrai).

Est un’area chi arreconnoscit su deretu de is sardus a detzidi de su benidori cosa insoru, e chi bolit unu irvilupu diferenti. Est un’area chi bolit onestadi (unu còdixi èticu), e chi bolit participai de manera libera e orizzontali.

Custa area pòlitica no tenit ghias, chi podint nai comenti si faint is cosas. Perou scieus ca sa manera chi eus impreaus fintzas a oi no andat beni.

Nosu scieus chi su tempus cosa nosta est imoi. Preguntaus a is organizatzionis de cussa area pòlitica, a is òminis e is fèminas, a is sardus de s’atobiai e s’avolotai a partiri de una aina chi ancora teneus, chi est su votu. A is èletzionis de is còmunus custa area si depit presentai.

Scieus ca su votu est una aina partziali, arrevescia, chi no resolvit totu. Serbint movimentus sotzialis, capacidadi de scidai sa genti, òperas de cambiamentu. Perou si podit partiri de inigui, po sighiri sa dii infatu.

No teneus unu programa de guvernu pretzisu a su 100%, e no teneus una arrespusta giai pronta po is cambiamentus mannus chi seus connoscendi. Scieus ca su còmunu, sa comunidadi, est sa solutzioni po s’universu primu, ca si depit arreconnosci in nosatrus. Nosu, su pòpulu, contra s’oligarchia.

 

[1] http://www.jornada.unam.mx/ultimas/2016/12/28/la-globalizacion-ha-muerto-alvaro-garcia-linera

[2] http://www.italianieuropei.it/it/italianieuropei-5-6-2016/item/3802-fondamenti-per-un-programma-della-sinistra-in-europa.html

[3] http://www.vitobiolchini.it/2017/02/01/sfrenato-arrivismo-e-conclamata-incompetenza-il-male-della-politica-sarda-sta-tutto-qui/

 

4 Commenti

  1. Quanta sicurezza che c’è in questo articolo! Caro Vito, leggo spesso il tuo blog anche se con meno assiduità e, pur non condividendo molti articoli per il taglio che scegli, riconosco però che hai la capacità di tenere vivo il dibattito su argomenti che molti non trattano (come, ad esempio, negli ultimi articoli su Eurallumina).
    Detto questo, anzi proprio per questa ragione, trovo che questo articolo di Enrico Lobina sia “intellettualmente disonesto”. Mi spiego: Enrico ha la capacità di fare propaganda politica praticamente in ogni articolo che scrive e anche in questo caso propone la sua visione del mondo (con i consueti toni perentori: “Nisciunu prus creit in su mercau liberu, e unu tretu nou de s’istoria de su mundu est inghitzau”; non mi sembra che sia quello che sta succedendo, anzi, sta capitando l’opposto perché molte potenze medie e grandi stanno dando luogo a un liberismo straordinariamente violento e senza diritti). Ecco, da parte sua c’è un continuo rilancio di temi (dati per sicuri e stracondivisi dalla “gente”) e la totale e assoluta mancanza di autocritica. Lobina ha messo su una coalizione per le elezioni municipali di Cagliari con ben 4 liste: e con quattro liste non è riuscito a ottenere più del 2,18% (che, essendosi abbassata di molto l’affluenza, significa 1700 voti, praticamente lo stesso numero di voti che hanno preso le liste a lui collegate). Un risultato pessimo (4 liste vogliono dire più di 100 cittadini candidati) sia a livello personale che di proposta politica complessiva; ma se vai sul suo blog (e purtroppo anche su questo blog che molto spazio gli aveva dato e praticamente nulla ha detto dopo le comunali) non c’è alcun ragionamento approfondito, alcuna valutazione, analisi o autocritica. Perché uno potrebbe anche pensare, dopo un fallimento di queste proporzioni, che forse non è “l’elettorato che non mi capisce” ma che le proprie idee siano sbagliate e che quindi non incontrino il voto dei cittadini.
    E invece niente, nessun ragionamento ma una incrollabile superbia e convinzione di incarnare l’unica risposta. A me fa un po’ sorridere una cosa: Renzi si è dovuto dimettere dopo il referendum e anche tu hai più volte evidenziato come Pigliaru (oltre che per una politica fallimentare) avrebbe fatto bene e dimettersi dato che è stato il miglior sponsor del NO in Sardegna. Ma invece qualche osservazione su Lobina dopo un chiaro rifiuto delle sue proposte? Una critica, un consiglio di una pausa di riflessione, una presa d’atto che ciò che propone non è innovativo ma stantio già sul nascere o che lui stesso si pone talmente male che alla fine anche idee potenzialmente positive poi si perdano? Macché, nulla, si rilancia sempre.

    • Cara Maria,
      rispondo per quanto mi riguarda (perché, anche se non candidato, del progetto Cagliari Città Capitale ho fatto parte anche io e continuo a sostenere il progetto politico).
      Nessuno di noi ha mai negato il pessimo risultato e la sconfitta: ma continuiamo a metterci la faccia e a rilanciare le nostre idee proprio perché ci crediamo. E non è vero che non abbiamo fatto autocritica, sia pubblicamente che privatamente. Detto questo, proprio perché ci assumiamo la responsabilità di quello che facciamo e che diciamo, non si capisce perché dovremmo stare zitti o smettere di fare politica. La bocciatura dell’elettorato non è un giudizio divino ma lo stimolo a migliorarsi, anche perché nessuno di noi pensa di incarnare una unica risposta possibile, ma anzi siamo stati aperti a tutti. E in ogni caso, meglio un Enrico Lobina che dopo la sconfitta continua a fare politica e a stare sul pezzo, che tanti altri sedicenti “grandi leader” che dopo la disfatta sono letteralmente scomparsi.
      Grazie comunque per la tua riflessione (e scusa se la mia risposta è stata frettolosa).

    • Ciao Maria,
      scusa ma leggo solamente ora questo commento. Ecco cosa ho scritto dopo le elezioni: http://www.cagliaricittacapitale.com/it/2016/06/21/sulle-elezioni-di-cagliari-sulle-elezioni-e-su-cagliari-citta-capitale/
      L’ho pubblicato qualche giorno le elezioni sul blog.
      Negli incontri abbiamo ulteriormente approfondito il tema.

      EL

  2. Pingback: Tres universus chi no si chistionant a pari e una aina imperfetta – BLOGMAR8

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: