Politica / Sardegna

A Cagliari dieci ore di attesa per fare la chemio: ora la politica e il giornalismo mostrino il loro vero valore

L’Unione Sarda, 10 gennaio 2020

A cosa serve la politica se non a risolvere i problemi della gente?

E a cosa serve il giornalismo se non ad aiutare la politica a risolvere i problemi della gente?

Oggi giustamente l’Unione Sarda titola in prima pagina “Chemio, la fila della vergogna”.

All’ospedale Businco di Cagliari (che, per chi non lo sapesse, fa parte dell’Azienda ospedaliera Brotzu, il fiore all’occhiello della sanità pubblica in Sardegna), i malati di tumore sono costretti ad aspettare anche dieci ore prima di essere sottoposti alla terapia, in una condizione ignobile che contrasta con tutte le recenti dichiarazioni della politica regionale, sempre pronta a riempirsi la bocca con mirabolanti riorganizzazioni, a pontificare sui “diritti dei malati”, a scandalizzarsi per i sardi costretti a lasciare l’isola per curarsi (incredibile, vero?), per non parlare poi del concetto di “umanizzazione delle cure”, tanto evocato quanto disatteso.

Eccolo allora un caso esemplare su cui il presidente Solinas e l’assessore leghista alla Sanità Nieddu possono finalmente mostrare tutto il loro valore.

Perché se la politica serve a qualcosa, il problema sollevato oggi dall’Unione Sarda lo risolve in tempi rapidi, e non trincerandosi dietro le patetiche parole di circostanza del commissario del Brotzu (“Stiamo portando avanti importanti attività di riorganizzazione e impegnando nuove risorse dal punto di vista logistico e tecnologico”).

E il giornalismo serve a qualcosa, la notizia della “fila della vergogna” resta tale tutti i giorni finché il problema non viene risolto.

Soluzione rapida, oppure martellamento quotidiano sui media.

Altrimenti è tutto finto, falso, con la politica e il giornalismo che si confermerebbero la mera simulazione di nobili attività che, per essere tali, dovrebbero veramente risolvere i problemi della gente.

Il problema al Businco è sotto gli occhi di tutti: non può essere più taciuto, ma solo risolto. 

I malati di tumore attendono. Vediamo ora cosa la politica e il giornalismo sardi sono capaci di fare.

Tags: , , , ,

7 Comments

Rispondi a Giorgio Vargiu Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.