Ambiente / Cultura / Pensierini / Politica / Sardegna

Pensierini #4 – Greta e i sindacati sardi (il futuro da una parte, l’isola dall’altra)

Icona


Sull’esempio di Greta Thunberg (oggi a Roma), i ragazzi di tutto il mondo si mobilitano per combattere i cambiamenti climatici.

Nel frattempo, i sindacati sardi (Cigil, Cisl e Uil) si mobilitano per difendere le centrali a carbone di Portovesme e Fiumesanto e impedirne la chiusura nel 2025. 

Il futuro da una parte, la Sardegna dall’altra.

Fine del post.

Tags: , , ,

3 Comments

  1. della Thunberg però, tutto sommato, ne parlano abbastanza bene o comunque la tollerano… a Pallante du pigant po maccu e fanno ironia spicciola.

  2. pietro porcella says:

    inza’ non esti scetti Trump su tontu…

  3. Andrea Mereu says:

    Il futuro energetico della Sardegna, per molti, è nel metano. Il metano, oltre ad essere di per sè un gas-serra, produce anidride carbonica nella combustione. Prima o poi questa fonte di energia dovrà essere bandita, e spero che ciò avvenga prima che via Roma diventi percorribile solo in canoa.

Rispondi a pietro porcella Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.