Politica / Sardegna

La parola ai cittadini! Sabato 21 a Cagliari assemblea pubblica su “Quale futuro per l’isola?”. Organizza Sardegna Sostenibile e Sovrana

Cosa ne pensate di questa situazione politica? Volete commentarla? Secondo voi come se ne esce? Cosa si può fare se ad appena due mesi dalle elezioni regionali il centrosinistra non esiste più, il Pd ha una candidata sotto inchiesta per peculato e tutte le altre forze progressiste sembrano andare in ordine sparso?

Parliamone.

L’appuntamento è per sabato 21 dicembre, a partire dalle 17, nello spazio Search (sottopiano del municipio di Cagliari), nel Largo Carlo Felice 2. Organizza l’associazione Sardegna Sostenibile e Sovrana. Sarà un’assemblea aperta a tutti, nel corso della quale tutti potranno prendere la parola: interventi al massimo di tre-quattro minuti, non di più. Con la preghiera di non uscire fuori tema: “Cagliari chiama Sardegna: quale futuro per il capoluogo e l’isola a 60 giorni dal voto regionale?”.

È il momento che i cittadini si facciano sentire, che esprimano una valutazione su ciò che sta accadendo. Anche perché la sensazione è che tutti i partiti se la stiano suonando e cantando, immaginando scenari irreali che rischiano di avere come reazione un crollo dell’affluenza alle urne.

L’assemblea sarà preceduta dagli interventi dei consiglieri comunali Giovanni Dore ed Enrico Lobina, e dalla relazione del presidente di Sardegna Sostenibile e Sovrana, Pierluigi Marotto. Al cronometro invece, Vito Biolchini.

Vi aspetto.

 

Tags: , , , , ,

13 Comments

Rispondi a bachis efisi Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.