Cagliari / Elezioni comunali a Cagliari 2011 / Politica / Sardegna

Comunali a Cagliari: il Partito Comunista dei Lavoratori insulta il candidato del centrodestra Fantola! Ecco il video shock!

Neanche il tempo di apprezzare la sapida ironia dei sostenitori di Massimo Zedda e Massimo Fantola (che a colpi di corti e vignette stavano sollevando il livello di questa campagna elettorale), che Cagliari ripiomba quasi senza accorgersene in un clima di violenza politica da anni ’70. Chi vuole far tornare indietro l’Orologio della Storia è il Partito Comunista dei Lavoratori, formazione in netta ascesa dopo il clamoroso 0, 52 per cento ottenuto alle scorse provinciali cagliaritane e che ora punta ad erodere una vasta fetta di consenso al centrosinistra.

I suoi militanti sono stati infatti protagonisti di un clamoroso attacco al candidato sindaco del centrodestra Massimo Fantola. Ieri, nel corso del corteo organizzato dalla Cgil, passando in via Sonnino davanti alla sede del candidato, in una cinquantina hanno urlato uno slogan inequivocabile: “Fantola carogna, ritorna nella fogna”.

La Cgil (memore dei suoi molti quadri collusi con i terroristi negli anni di piombo, è notorio) ha fatto di tutto per oscurare l’episodio, così come il candidato del centrosinistra Massimo Zedda ha preferito finora tacere per non inimicarsi un partito che potrebbe diventare l’ago della bilancia in caso (piuttosto remoto, in verità) di ballottaggio.

Ma anche quasi tutti i giornali hanno taciuto, segno che il destino della libera stampa in questa martoriata regione è davvero nelle mani di pochi coraggiosi che non hanno paura di mettersi contro il potere delle lobbies della falce e del martello.

Per fortuna che a smascherare l’attacco alla democrazia ci ha pensato una provvidenziale quanto anonima telecamera che ha ripreso il passaggio dei facinorosi davanti alla sede di Fantola. Immagini choccanti, rilanciate dal sito del candidato, che ripropongono anche da noi (dopo il no di Obama alla diffusione delle immagini di Bin Laden morto) il dibattito sull’opportunità di diffondere nei mezzi di comunicazione di massa immagini o registrazioni effettivamente ai limiti della sopportazione.

Io sono per la libertà di stampa e perché tutti si facciano una loro idea. Per questo vi ripropongo il video (tenete i bambini lontani dal computer, però).

La polemica politica intanto infuria. “Sono preoccupato e non poco da questa sinistra livorosa e rancorosa”, dice Fantola. Che poi attacca frontalmente il Partito Comunista dei Lavoratori, ormai il suo vero avversario: “Lavorerò con tutte le forze ed energie affinché la capitale della Sardegna non sia governata da taluni personaggi. Quanto accaduto è grave e inquietante”.

Duro anche il coordinatore regionale del Pdl, Mariano Delogu: “Quel tipo di sinistra non ha argomenti. Ma né dagli organizzatori della manifestazione, né dagli altri candidati sindaco è arrivato un commento di condanna di quanto accaduto. Ma dobbiamo rassegnarci a fare i con questi avversari”.

Di “indecoroso copione che calpesta il nobile principio del lavoro nel segno dell’inciviltà” ha parlato invece il deputato del Pdl Salvatore Cicu, mentre a Fantola è arrivata anche la solidarietà del presidente della Regione Ugo Cappellacci. In una nota, il governatore esprime una ferma condanna per la contestazione a Massimo Fantola. “Pochi facinorosi, certo non confondibili con la dinamica delle manifestazioni sindacali, non hanno niente a che spartire con le rivendicazioni dei sindacati sul lavoro e sullo sviluppo”, dice Cappellacci. “La normale dialettica democratica non deve subire alcuna deviazione, e anche la contrapposizione politica deve rimanere sul piano civile del confronto, orientato sui problemi reali della nostra società”.

E’ chiaro che ora tutti a Cagliari devono farsi un esame di coscienza. Ci vuole più responsabilità per evitare che la situazione degeneri. Siamo veramente sull’orlo del baratro.

Post scriptum
Le dichiarazioni di Massimo Fantola, Mariano Delogu, Salvatore Cicu e Ugo Cappellacci sono vere.

86 Commenti

  1. veramente 4 sfigati 4 pseudo-comunisti che probabilmente faranno fatica a farsi votare da parenti e amici.

    • Neo Anderthal says:

      Coltivano un hobby. Quello del comunismo “come potrebbe essere stato se…”
      Consapevolmente o no sono come i “carnevali medioevali” organizzati dalle proloco, con balestrieri in tunica e nike ai piedi.

      “Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente.”
      (L’Ideologia tedesca, Karl Marx e Friedrich Engels)
      Cosa potranno abolire del presente questi cultori del comunismo mai successo -sono trotskisti – e con quale movimento reale davvero non si sa.
      Per volergli bene esprimono tuttalpiù una tendenza culturale, praticano una testimonianza e una coerenza comodissima quanto inutile: possono continuare tranquilli per tutta la vita a dire e proclamarsi migliori e capaci più degli altri, nessuno mai li metterà alla prova dei fatti.
      Nel frattempo, mentre loro danno dei traditori a pressapoco tutta la sinistra e si adoperano a disperdere qualche energia residua, Berlusconi governa.
      Ma tanto per loro Berlusconi o la Bindi, Vendola o Tremonti sono la stessa cosa. Una prece.

      • Massimo says:

        Amen!

      • Soviet says:

        Caro Neo, razionalmente la penso anch’io così. La pensavo così anche quand’ero in Rifondazione e spesso trovavo insopportabile il parlare per slogan o il non portare alle conseguenze necessarie le posizioni espresse. Non andavo molto d’accordo, non andavo quasi mai d’accordo con le loro posizioni.
        Però…non so come spiegarlo, una volta mi trovavo in una manifestazione e guardavo i ragazzi che scandivano i loro slogan soliti e ricordo di aver avuto la netta sensazione che durante il fascismo erano stati ragazzi come quelli a salire in montagna.
        Non vado d’accordo con il pcl, ma so che se il cielo crollasse sono sicuro di trovarli dalla parte giusta.

        • Neo Anderthal says:

          Soviet, io no, non ne sarei sicuro. Ne ho visti troppi cambiare sponda e bandiera, magari restando in fondo dei parolai estremi (non estremisti davvero, però).

          Le buone -ammesso che lo siano- intenzioni quasi mai giustificano le cattive o pessime pratiche.
          In montagna c’era, per grande nostra fortuna, un bel po’ di gente. Gente di tutti i tipi e la maggior parte erano del tipo che piace a me: non sceglievano l’eroismo, erano costretti e magari riluttanti ma hanno fatto quello che era giusto fare, fino in fondo.
          E se di sicuro gli esagitati sono i primi a mettersi in moto, altrettanto di sicuro non arrivano a nessuna conclusione -in linea, tra l’altro, con la “rivoluzione permanente”-

  2. non esageriamo, erano solo slogan; semplici sfottò

    la violenza è altra

  3. Soviet says:

    Sarà, ma mi spaventa molto meno il pcl!

    • Beh…sa sior Gregorini cosa dovrebbero fare Bobboi e Milian? anzitutto stringere la mano al dottor Fantolas e farsi immortalare in questo emozionante momento di solidarietà da qualche giornalista dell’unione; a cornice del tutto poi, immancabile, ci sarà un bel lenzuolo rosso con croce celtica. Tutti abbracciati, accoccolati e sorridenti. Non sarebbe una bella idea?

    • Muttly says:

      Se un candidato sindaco davanti a quattro gatti che cantano non sa nemmeno rispondere con una pernacchia cosa farà davanti a problemi reali e ben più grandi ?
      Chiederà la distribuzione di brioche ?
      Mai visto un leader che davanti a quattro gatti quattro anzichè rispondere in modo adeguato passa per vittima, questo è un enorme segno di debolezza non di eleganza o educazione.

    • Neo Anderthal says:

      Che ci vuole a rispondere? Come mai è in lista con voi un fascista DOC? Si rende conto che i vostri voti favoriranno la possibile presenza del PNF al Comune di Cagliari? Non bastava Fantola con le croci celtiche?

  4. Neo Anderthal says:

    Piccioccsu!!
    Ma a proposito di vicinanze imbarazzanti e non smentite: COME MAI UN NOTO FASCISTA, ESPLICITAMENTE TALE ANIMATORE DELL’INTERGRUPPO

    “PROGETTO NAZIONALE FIAMMA”

    -e se la sigla PNF vi dice qualcosa, sappiate che non è una coincidenza-
    E’ CANDIDATO NELLA LISTA “PATTO PER CAGLIARI” SPONSORIZZATA DAL POLO GREGORINICO?
    Vuoi vedere che i fasciofascisti, che concentreranno le preferenze sul LORO candidato befferanno i cantori del nuovo, rappresentato da Fantola?

    • Neo Anderthal says:

      Non me lo fa un commentino, Signor Gregorini? E CHE CI VUOLE! (?)
      Cosa dice della presenza di esponenti del fascismo -proprio proprio, non “di destra” “nazionale” o altri camuffamenti- nella lista “PATTO PER CAGLIARI”?
      Leggo nel blog del forum civico Prima Cagliari:
      “Per questi motivi con 40 candidati di qualità stiamo chiedendo il voto di voi cagliaritani.”
      Esatto. Coi fascisti.
      Ora i casi sono questi: o contate come il due di picche e le candidature -comprese quelle più discutibili- vi sono state imposte in una lista civica “alla rinfusa”, o siete politicamente ambigui nonostante il continuo tentativo di accreditarvi a sinistra, oppure siete degli ingenui pronti ad essere presi per il naso da chi è molto più furbo di voi.
      In qualunque caso non siete da votare, perché non siete da prendere sul serio.

      • Neo Anderthal says:

        Amici CIVICI, mi appello a voi.
        Un notorio fascista -che è peraltro una persona molto intelligente e preparata e anche, a suo modo, un idealista- cosa ci fa in lista con VOI?
        Io personalmente contrasto le idee, non le persone. Per questo vorrei sapere: come si conciliano le vostre idee con quelle rappresentate dai candidati FASCISTI?

        • Neo Anderthal says:

          SIOR GREGORINIIII, risponde? O cosa fa, non risponde? Cosa ci fa in lista con voi il dirigente locale del Progetto Nazionale Fiamma -in evocativa sigla P.N.F.-, inserito nel PATTO PER CAGLIARI?
          Ha spiegato agli elettori del suo gruppo, ai suoi sostenitori, che se le preferenze si dovessero concentrare sul valoroso giovine, gli antifascistissimi voti del POLO CIVICO servirebbero per fare entrare il PNF al Comune di Cagliari dopo circa 66 anni?
          E risponda, su, dai, che CI VUOLE! (?)

        • gentarrubia says:

          il Geom. Gregorini Antonello risponde solo a chi si firma con nome e cognome.
          l’importante è la forma, non il contenuto del discorso politico

          🙁

        • Neo Anderthal says:

          No, Genti. Ha risposto a Matteo -senza cognome-. Enzà deu itta seu? Burdu?
          La questione prescinde comunque la mia pur -per me- preziosa persona.
          E la questione è sempre questa:

          Cosa ci fa in lista con voi il dirigente locale del Progetto Nazionale Fiamma -in evocativa sigla P.N.F.-, inserito nel PATTO PER CAGLIARI?
          Ci autorizza a pensare che voi contate talmente poco che i Fantoliani vi possono inserire in lista qualunque elemento, per quanto politicamente alieno sia, e voi zitti?
          O dobbiamo pensare che siete degli sprovveduti totali?
          Oppure dobbiamo concludere che una minima cautela antifascista vi è estranea, che però tutto va bene e voi siete comunque di sinistra?
          O c’è un’altra spiegazione che non immagino ma è che così convincente che nemmeno ha bisogno di essere esposta?

        • Stefano reloaded says:

          O Neo Anderthal! ti stai incrisando!
          Lo candidano perchè sebbene fascista est unu bellu piccioccu! Castiaddu: http://www.fiammafutura.net/2011/03/fiamma-futura-sardegna-candida-edoardo.html
          E poi pare non abbia mai fatto nemmeno una pernacchia agli avversari. Se no Gregorini non lo avrebbe mai candidato. (o questo è della scuderia Fozzi?)

        • Neo Anderthal says:

          Non mi risulta come Fozziano. E’ orgogliosamente della scuderia Xma Mas -o qualcosa di analogo-.

          Guarda che bel programma:
          A Cagliari, Edoardo Lecis sosterrà principalmente i seguenti punti programmatici:
          1) decisa opposizione alla presenza –anche transitoria- di immigrati clandestini ed in particolare lotta ad accattonaggio, parcheggio abusivo ed evasione degli obblighi fiscali, contributivi e di sicurezza da parte degli immigrati;
          … segue….
          VOTA EDOARDO LECIS NELLA LISTA “PATTO PER CAGLIARI – FANTOLA SINDACO”
          UNO PER TUTTI, TUTTI PER EDOARDO LECIS!

          -Voglio ridere se Lecis la spunta alla faccia loro!-

        • Stefano reloaded says:

          L’ipotesi mi è venuta per questo: http://www.fiammafutura.net/2011/05/casa-e-lavoro.html
          La lista attuale e l’unione dei sedicenti civici e de is buttegheris, più qualcuno aggiunto.

        • gentarrubia says:

          “A Cagliari, Edoardo Lecis sosterrà principalmente i seguenti punti programmatici:
          1) decisa opposizione alla presenza –anche transitoria- di immigrati clandestini ed in particolare lotta ad accattonaggio, parcheggio abusivo ed evasione degli obblighi fiscali, contributivi e di sicurezza da parte degli immigrati; ”

          Lista Patto per Fantola

        • Neo Anderthal says:

          GREGORNI SI STA PASSANDO!!!
          PNFPNFPNFPNFPPNFFFFF!

  5. sic… che commozione..

  6. Lady Luffa says:

    Vito Biolchini ormai sei diventato un giornalista scomodo per questa città e una vergogna per la Sardegna intera…attento a questi scooopsssss perchè potrebbero costarti caro….la cospirazione internazional-comunista-ebraico-mussulmana esiste e ha origini lontane….e ricadute locali….cittadine oserei dire!
    stai attento, perchè ti controllo, dal lunedì al venerdì e da mooolto vicino….

    LL

  7. ho fatto un po di ricerche on-line ed ho trovato un paio di video di qualche anno fa

    nel primo si da del “boia” a Prodi, Soru e credo Berlusconi:

    nel secondo si sprecano gli insulti a Soru e si appoggi apertamente l’ideologia fascita:

    siccome sono di scarsa memoria non ricordo se i partiti di centro destra si sono indignati per tali eventi e se hanno espresso solidarietà verso le vittime di tali aggressioni verbali…
    e non ricordo neppure se il nostro caro giornale cittadino ha dato risalto alla cosa nello stesso modo in cui ha dato risalto ai cori dei giorni scorsi…

    la realtà è che montare un caso su dei “cori” da manifestazione è davvero patetico… nelle manifestazioni di destra e di sinistra i cori, anche offensivi, ci sono sempre stati e sempre ci saranno diciamo che “fanno parte del gioco”… (giusto o sbagliato che sia)…
    le cose gravi sono ben altre!!! Cari amici del centro destra, siate realisti e non patetici e ipocriti… grazie!!!

    • Soviet says:

      Ma lo sanno benissimo, è la tecnica del “chiagni e fotti”: utilizzare ogni minima occasione per sollevare un polverone e poi picchiare duro. Certo è cosa che si può fare solo con i media servi e schierati. Comunque resta un buon segnale: se si attaccano a questo vuol dire che sono alla frutta e che bisogna raschiare il barile…

    • Pasquino says:

      Che bello. Nel primo video si riconosce il camiciaio Bistrussu, consigliere comunale dei Riformatori che se la ride. E poco prima sembra, ripeto sembra e aiutatemi a confermarlo o meno, di riconoscere Alessandro Serra candidato della Pdl e portavoce di Cappellacci che canta e applaude. Che chicca!

  8. Elisabetta says:

    Anche oggi l’Unione smagnaccia con questa storiella, ancora in prima pagina della cronaca di Cagliari (sotto l’articolo fastoso sull’inaugurazione del parco della musica), ancora in modo subdolo e improprio: «il senatore del PDL Piergiorgio Massidda..: “Gli insulti a M.F. sono vergognosi. Spero che i moderati del centrosinistra prendano le distanze da atti di simile gravità e mi auguro che Massimo Zedda, PUR ESSENDO ORGOGLIOSO DEGLI STESSI VESSILLI, abbia la forza e la personalità di prendenrne le distanze”. Una presa di distanze che, almeno fino a ieri sera, non è arrivata».
    Che cosa vergognosa, che giornalettismo triviale, che rabbia.

    • Neo Anderthal says:

      Pittica puru “la simile gravità”…
      O Piergio, eberusu, portas arrexioni! “Sono fatti e insulti gravissimi”, mica commenti is bussinarasa con Onorio Petrini.
      Cussas funti carezzeddasa, cosas de amighixeddus…
      Ajò, Piergio, ciccandi un’attra chi custa fia loffixedda.

    • sveglia al collo says:

      per le comiche ci mancava massidda …una ciliegina sulla torta. a proposito onore’ come mai in silenzio ? finita l’emergenza sardegna per la quale minacciava fuoco e fiamme ? mandategli il video di annozero va’ anziche la baggianata del coretto ! cosi’ magari si sveglia dal coma

      • Neo Anderthal says:

        Cilegina? Dici? Mi sembrava più una di quelle palline nere che incontriamo a migliaia in campagna dopo che passa un gregge.
        E non ti dico che torta!

  9. E’ l’ennesima volta che ci si occuppa di Massimeddu! Oh Massimo continua così, vuol dire che le tue quotazioni stanno salendo e quelle di Fantolmas calano, calano, calano…Sento profumo di vittoria o di qualcosa che molto gli somiglia! Avanti Popolo, tutti a sostenere ed a votare Massimo!

  10. Daniele Addis says:

    Gregorini, veramente, non cercavo di essere polemico, vorrei sinceramente conoscere il programma di Fantola, non le dichiarazioni di intenti che ho trovato sul suo sito. A me piacerebbe che tutti i candidati avessero un programma dove indicano il più precisamente possibile cosa vogliono fare e come lo vogliono fare, perché è l’unico modo per permettere ai cittadini di esprimere un voto consapevole e dar loro un certo potere nei confronti degli eletti che dovranno rispondere di quello che faranno e non faranno, di modo che alle elezioni successive gli si possa fare un bilancio reale tra ciò che è stato promesso e ciò che è stato fatto.
    L’eccessiva genericità e populismo sono irrispettose dei cittadini.

    Dando uno sguardo ai programmi solo quello di Ornella Demuru e di Massimo Zedda (anche se in alcuni punti, a volte, diventa un tantino dispersivo) rispettano i criteri che pongono il cittadino in una posizione di forza. Poi viene quello di Artizzu, anche se molto più carente (pur contenendo anche lui qualche elemento concreto) e dispersivo.

    Ma quello di Fantola, se fosse ciò che ho linkato prima, sarebbe francamente allucinante. Prima di lanciarmi in giudizi affrettati vorrei darle la possibilità di mettere il link al programma di Fantola più dettagliato che io non sono riuscito a trovare.

    • trovo anch’io allucinante che sul sito di fantola non campeggi un programma di coalizione… Solo oggi ho visto che hanno caricato una sorta di depliant sfogliabile di 12 pagine.

      Il programma di fantola è invece da tempo sul sito dei riformatori
      http://www.riformatori.it/AMMINISTRATIVE_2011/index.php?option=com_content&view=article&id=13:il-programma-per-cagliari&catid=2:non-categorizzato&Itemid=127

      Ma non è dato sapere quanto queste cose siano condivise dagli alleati.. ed è li la fregatura!

      Complimenti invece a ProgReS. Con pochi mezzi e poche risorse hanno tirato su un gran bel programma

    • A.Gregorini says:

      il programma di Fantola è visibile in internet e depositato in comune.
      Anche quello del Polo Civico è pubblicato da 9 mesi

      • Daniele Addis says:

        La ringrazio e ringrazio anche Marco che ha messo il link. Evidentemente sono stato ingenuo io a pensare di trovarlo sul sito della campagna elettorale di Massimo Fantola.

        Ma i cittadini che voteranno Fantola voteranno anche per quel programma elettorale, o ogni partito della coalizione ha un programma diverso? E cosa vuol dire “programma di Fantola” e “programma del Polo civico”, non sono gli stessi?

  11. sveglia al collo says:

    le comiche finali .. dichiarazione di milia compresa , chissa’ se domani l ugnone dara’ la 2a pagina a qualche terribile post su fb contro zedda e se il presidente della regione , anzi quello del consiglio, prendera’ le distanze dai facinorosi !

  12. Dialettica colorita… Ci sarebbe altro di cui preoccuparsi… Ottima pubblicità al PCL che non era mai menzionato (è in buona compagnia di altri 4 o 5 concorrenti alla carica di sindaco). Vogliamo parlare del voto di scambio?

  13. Io capisco l’ ironia…ma cosa ha di ironico il fatto che stasera il partito comunista dei lavoratori abbia diffuso un comunicato tramite le agenzie di stampa nel quale rivendica, parole loro, la contestazione a fantola.
    Quindi? Qualcuno,oltre ai fantoliani, pare prendere troppo sul serio questa cosa…

  14. gentarrubia says:

    i piciellini sono solo dei tristi imitatori. chi può scandire il grido “Carrogna” è solo lui, La Gola!

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1929082500975&set=o.123086291079349&type=1&theater

    😉

  15. Andrea Todde says:

    Hahahaha 😀 articolo davvero simpatico.
    Adesso non manca che il biasimo del PDL a qualche esponente della sinistra del quale si scopre una relazione extraconiugale: “ed è assurdo che Zedda non prenda le distanze da questi politici fedifraghi”.

    Quello della “faccia come il culo” mi sembra davvero il commento più giusto!

  16. A.Gregorini says:

    Sono totalmente d’accordo con Milia che, tra l’altro, vi sembrerà strano, ma alle provinciali ho pure votato. Pubblicamente ha detto:
    *
    Solo leggendo i giornali ho appreso di quanto accaduto ieri. Ero in testa al corteo CGIL e dinnanzi alla tua sede elettorale quando siamo passati non è accaduto niente. Spiace sapere che quando è poi passato un gruppetto ti ha rivolto slogan che niente hanno a che fare con la tua persona. Non penso ci sia da preoccuparsi, ma queste cose vanno sempre condannate e rifiutate con sdegno. Non amo la politica che insulta i competitori e condanno quella fatta di urla anziché di pensieri. Un abbraccio, Massimo…mi spiace davvero per l’accaduto e mi auguro non mini la tua serenità. Ciao, Graziano
    *
    Anche Massimo Zedda dovrebbe esprimere un concetto analogo a quello di Milia a meno che non ci creda oppure non lo ritenga conveniente.

    • Banana says:

      o’ antonello, ma ci sei o ci fai? per quale ragione zedda dovrebbe prendere le distanze? la cosa mi sfugge proprio…..

      • A.Gregorini says:

        O’ Banana, se ti sfugge evidentemente non ci capiamo proprio!
        Però siccome mi sei simpatico e mi piaciono le tue strisce provo a spiegare!

        Facciamo conto che dei fascisti o dei berlusconiani, o dei leghisti, quelli loffi che cel’annoduro e con tutti, fossero passati davanti a Zedda e gli avessero urlato “sporco comunista, Garrogna, torna nella fogna!”
        A te pare una bella cosa? Di cui dobbiamo sbattercene i coglioni e ridere?
        Io l’avrei trovata intollerabile. E’ proprio la forma di comunicazione che non va bene!
        Va bene che siamo al ‘nnemmammarua però …
        Fai conto di essere tu FAntola! E poi mi dici …

        • Matteo says:

          Come chi? I fascisti, i berlusconiani, i leghisti, quelli con cui lei è alleato e che hanno fatto dell’insulto la propria principale arma politica?

        • Banana says:

          ok, ho capito ma non condivido. se avessero messo una bomba o spaccato una vetrina, la solidarietà sarebbe stata sacrosanta. ma uno stupido coretto, per lo più lanciato da quattro gatti.. non so, ma la contestazione mi sembra parte della dialettica almeno in campagna elettorale. se seguissi la stessa logica, di fronte alla massiccia campagna di denigrazione mediatica messa in atto da alcuni fascistelli anonimi su internet, mi verrebbe da pensare: perchè fantola non prende le distanze dai suoi che mettono zedda nel cesso? capisci che è un ragionamento insensato, vero?

        • Pasquino says:

          Anche a me sfugge. E se io e Gregorini non ci capiamo su questa cosa mi sa che me lo metto sul curriculum.

      • Massimo says:

        Gregorini ma ha smarrito il senso del ridicolo? Ma l’ha visto il filmato? Uno slogan ripetuto due volte e ne state facendo una storia che a momenti sembra che abbiano riaperto i gulag! Vi manca, davvero, il senso della misura: Avete visto chi erano, le bandiere li definivano abbastanza chiaramente, se ne prende atto e si va avanti senza troppo pagliacciate e dichiarazioni finte.
        Massimo Zedda non si deve scusare di niente perchè PCL non fa parte della coalizione che lo sostiene. Si rivolga alla Melotti. Basta o le dobbiamo fare un grafico?

        • A.Gregorini says:

          Condannare non è scusare. Possibile che vi sfugga?

        • Massimo says:

          Ma perchè dovrebbe condannarli? Hanno compiuto qualche reato? Forse quello di lesa maesta? ma po presceri…

    • Ismaele says:

      Lo scopo dell’operazione mediatica a questo punto è chiaro. Sviare l’attenzione dai contenuti e dai programmi concreti per la città, che, come non mai, questa volta a cagliari rischiano di fare da ago della bilancia.

      • Se si dà uno sguardo alla prima pagina dell’unione di ieri, infatti, compare a caratteri cubitali proprio la sconvolgente notizia riguardo gli insulti. Chiaramente per chi è senza filtri e non sa decodificare la linea guida dell’Unione, per chi le liste elettorali non le ha nemmeno viste e non sa che il PCL corre da solo con il suo candidato, accomunerà Zedda al suddetto partito di “pericolosi brigatisti”. Far leva sull’odio e l’antipatia verso qualsivoglia entità politica riconducibile alla sinistra: ecco la strategia della testata. Comunicazione e potere.
        Non sanno più cosa inventarsi.
        Forse qualcuno sta iniziando a preoccuparsi che l’era del centrodestra a Cagliari sia in una fase di decadimento progressivo. Una parabola discendente che possono tentare di evitare anche con questi mezzucci visto che la massa casteddaia spesso e volentieri pende dalle righe di questo giornaletto.

    • Qui si sta realmente scadendo nel ridicolo.E va bene la cortese formalità di quest’insulsa presa di distanza da parte di Milia, e va bene che Fantola incontri i giovani balilla senza che nessuno fiati, ma questa suo commento sior Gregorini è veramente troppo. Io credo che il coretto invece ci stia tutto per quanto anacronistico; e dopo aver rivisto le foto dei baldi nostalgici col braccio teso, il rutilante sfondo con celtica annessa durante il famoso incontro, mi vien da pensare che le scuse sia il suo candidato a doverle fare e alla cittadinanza tutta.

  17. Francesco says:

    Si, proprio un clima da anni di piombo. Slogan inaccettabili. Daccordissimo anche sulle lobbies comuniste, oramai inarrestabili. Ti leggo sempre ma non commento quasi mai, ma gli ultimi due post di satira paraculs sono veramente belli.

  18. Soviet says:

    In favore di tale Marco che nel post precedente accusa la sinistra di non capire l’ironia, confondendo ironia, goliardia e semplice idiozia: questo post di Vito è un esempio di scrittura ironica. Leggere e studiare.
    Questa destra è sempre più isterica: aldilà della valutazione che si può dare al pcdl, mi pare molto pretestuoso usare slogan da manifestazione, urlati per altro da giovani o giovanissimi, per farne un caso. Neppure avessero fatto il simbolo della P38! Puzza molto invece di disonestà intellettuale e di nervosismo.
    Poi da cosa dovrebbe dissociarsi Massimo Zedda? Cosa dovrebbe condannare? Uno va in piazza e, se non commette crimini, per me può urlare quello che vuole. Se la destra si sente così duramente offesa, denunci il pcdl. Così oltre che incapace sarebbe pure ridicola!

  19. Muttly says:

    Genti pagu bessia che non va allo stadio dove si canta anche di peggio, se gli cantavano “a lavorare andate a lavorare !” a Fantolas gli veniva il coccolone !

  20. Elisabetta says:

    …pensate, io mi ricordo pure di un candidato premier che diede dei coglioni a milioni di elettori… certo, allora tutti, a tutti i livelli, da Casini a Fini, da Fantola a Floris, presero le distanze… ricordo dichiarazioni nei giornali, nei comunicati ufficiali, il titolo sdegnato dell’Unione Sarda… lo lasciarono solo, insomma, lui e la sua inaccettabile violenza verbale!

    Ma insomma, ma poi, Gregorini, che diamine c’entra Zedda, che peraltro NON è sostenuto dal Partito comunista dei lavoratori, con un gruppazzo di manifestanti incazzati?

  21. per quanto mi riguarda, mi fa molto triste, vedere delle persone così arretrate che scendono in piazza ancora con la bandiera della falce e del martello.. siamo nel 2011, sveglia!!

  22. A.Gregorini says:

    Qualsiasi pensiero, anche tenue, che non sia rispettoso delle idee ma anche delle condizioni di debolezze altrui dovrebbe stare fuori da qualsiasi consesso politico e democratico. E’ inaccettabile!
    Sono sbalordito del fatto che Massimo Zedda non condanni l’accaduto!

    • Maria Cristina says:

      Certo, è sbalorditivo che Zedda non condanni le offese portate a Fantola da un partito che con il centrosinistra non ha nulla a che fare, mentre Fantola, con l’omertosa complicità dell’Unione Sarda, fa comizi con alle spalle croci celtiche e metta in lista la portavoce della Lega, noto partito xenofobo. Questo è inaccettabile, caro Grogorini.

    • Ismaele says:

      Non si può prendere le distanze da qualcuno al quale non si è mai stati vicini. Zedda non è il candidato del partito comunista dei lavoratori, che si presenta invece da solo a sostegno di una propria candidata a sindaco. Non vedo perchè dovrebbe farlo. Credo che sia giusto chiedere, al limite, alla candidata sindaco del Partito comunista dei lavoratori di condannare l’accaduto, se lo ritiene. Il livello della competizione elettorale in questi giorni tra i due candidati, diciamo, con più possibilità di vittoria è sempre stato reciprocamente rispettoso. Una campagna, bella, innovativa, e avvincente. Una campagna che forse sta producendo degli scenari nuovi in città. Cerchiamo di mantenere il confronto politico sul giusto binario, senza furberie dettate da qualche inquietudine preelettorale.

    • Daniele Addis says:

      Ha ragione, è sicuramente un episodio che va condannato.
      P.S. Stavo cercando il programma di Fantola ed ho trovato questo: http://www.fantolasindaco.it/index.php?option=com_content&view=article&id=103&Itemid=68

      Esiste un qualcosa di più dettagliato?

      • Soviet says:

        Però: “Da almeno dieci anni è considerato un candidato naturale per la città di Cagliari, per storia politica ed esperienza professionale.”
        Se lo dice da solo…
        governerà da Cupertino con l’ I Phone…

      • gentarrubia says:

        O Danieli! E ‘ta bolis de prus? guarda le immagini, ché parlano più del testo.
        per esempio quella del Poetto: è la proiezione di quando la spiaggia sarà ceduta ai privati, così come permette il Decreto Sviluppo di Tremonti.
        o quella “La città sicura per tutti”: il modello di riferimento sono i City Angels!

        🙁

    • Matteo says:

      Gregorini ormai è la caricatura di se stesso.

      Fossi in lei non sarei così agitato e preoccupato: che Fantola vinca o perda lei non farà comunque una beata mazza. Quanto pensa di valere in mezzo a quel branco di divoratori politici? Meno di nulla. Si ritiri a vita privata, che padroncini che le fanno la cortesia di regalarle uno sputo di visibilità non ne troverà più.

      Che mi dice della portavoce della Lega? E del (o dei?) noto fascista candidato coi Riformatori? E delle croci celtiche de La Destra? Avete la faccia come il culo.

      Cordialmente,
      Matteo

      • A.Gregorini says:

        Essere la “caricatura di se stessi” comporta un precedente apprezzamento da parte di chi scrive. Ti ringrazio Matteo per questo buon sentimento. Mi lusinga!

        “Si ritiri a vita privata” : ma perchè! Secondo te adesso che faccio? L’isola dei famosi!

        • Matteo says:

          Cess, ma si sta passando, o Sig. Gregorini?
          Risponda su Lega, fascisti e arrogalla varia.

          P.S. Comporta una precedente indifferenza, seguita da scherno e destinata a concludersi con l’oblio.

    • anonimaMente says:

      mah? visto che ci occupiamo anche di tenue rispetto per le persone, che dire allora della chiusura di questo post del nuovissimo P.P. Vargiu su purosangue e asini?
      che poi detto da uno che appoggiava le liste dell’asinello.
      http://www.pierpaolovargiu.it/pagina.php?id_pagina=12&id_news=783

      • Soviet says:

        Ma Pierpaolo Vargiu è medico o veterinario? Certo che di cavalli di razza il palazzo comunale abbonda…sembra di essere all’ippodromo!

        • Massimo says:

          PP Vargiu predica bene e razzola male:intanto tra qualche giorno accoglie il “cavallo di razza” Alemanno, auote di grandi successi alla guida della Città Etrena. Peccato non l’abbiano avvertito prima di scrivere quel post, da politico avveduto non l’avrebbe scritto e avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ad esempio fare nuove leggi cosa per cui lo paghiamo lautamente. Anzi, meglio abbia scritto il post: una figura di m…. in più una legge di m…. in meno.

    • Stefano reloaded says:

      Quale sarebbe la debolezza di Fantola?
      Quella di essersi candidato in una coalizione di cui fa parte un partito, La Destra, i cui esponenti hanno ancora nostalgia del fascismo e non si fanno scrupolo di esibirne esplicitamente i simboli, anche in sua presenza e senza che lui se curi?
      Mi pare ce ne sia abbastanza per restare sbalorditi. Molto di più che per un coretto da stadio che si vuol far passare come il primo passo verso il ritorno della lotta armata.

    • Pasquino says:

      Sono sbalordito dal fatto che Fantola non condanni le offese gratuite di Berlusconi a Soru con quella solita stupida barzelletta. O che non condanni Formigoni che ci tratta da miserabili su Annozero.

  23. fioris says:

    Non ricordo di aver sentito Fantola gridare all’assalto alla democrazia due anni fa quando un migliaio di facinorosi assaltarono l’abitazione privata del Presidente della Regione, ne sdegnarsi per la presenza in quell’occasione di due bandiere di partiti del centrodx. Non ricordo poi una sua presa di posizione quando militanti e consiglieri di circoscrizione del PDL ci assalirono con insulti e lanci di frutta in Via Quirra.

    Insomma… Oh fantolas, e accabbadda!

  24. Riporto qui i miei commenti dalla pagina di Radio Press:

    Fantola carogna ritorna nella fogna”… che parolone pesanti… probabilmente alle elementari mi sarei messo anche a piangere se mi avessero offeso così… per fortuna, a destra, sono tranquilli e fanno sempre campagne elettorali nel rispetto dell’avversario politico; mi sono sentito estremamente rinfrancato quando il nostro presidente del consiglio mi ha dato del “coglione”, che classe, che correttezza, che stile politico certo che i pericolosi comunisti ne hanno da imparare…

    Al di la di tutto, non si doveva fare quel coro… nel rispetto verso la persona sotto sia il profilo umano che politico; anche perchè Fantolas al momento non ha ancora fatto nulla per cui meritarsi insulti (come magari invece meriterebbero… moltissimi politici che hanno già fatto danni sia a destra che a sinistra) e da elettore di Tom Cruise, se dovesse vincere Fantola ho la speranza che possa portare discontinuità dalla massa di incapaci/intrallazzeri che l’hanno preceduto (ed il fatto che Berlusca non venga a sostenerlo per me è un segnale molto positivo)
    … ed infine queste cose ad una settimana dalle elezioni non si fanno anche perchè sono un boomerang che verrà, e già lo è, strumentalizzato…. perchè in italia le offese di destra fanno “figo”, quelle di sinistra no…

  25. Banana says:

    no ragazzi, è ora che facciamo tutti un passo indietro prima che in questa campagna elettorale così accesa e senza esclusione di colpi ci scappi il morto. mi appello alla coscienza di tutti perchè il confronto politico non degeneri in vile scambio di bussinarasa….
    ahahahaahaha

    • Massimo says:

      Per dirvi il livello”teribile e rissoso” della campagna elettorale posta inn atto: ieri volantinavamo davanti alla Coin fianco a fianco con quelli di Futuro e Libertà dividendo democraticamente gli spazi. Dall’altra parte della strada – lato ex Upim- quattro ragazzine pagate da fantolas (l’hanno detto loro), tre ragazzotti bisognosi di topexan de “La Destra”, tra cui un candidato giovanissimo (scedadeddu), che chiedevano permesso quando ti passavano davanti. Un po’ di gente che usciva dalla messa da San Paolo. Un clima da vera e propria lotta armata. Un bus (male in arnese, non come la Prius ibrida, vanto del fantolambientale)pubblicitario di fantolas, cagato da nessuno o quasi!
      Oh Gregorini e cumpangia ma perchè non venite a confrontarvi invece di sparare minchiate a grappolo?

  26. Stefano reloaded says:

    Ma le dichiarazioni allucinate dei vari politici sono vere?
    O stai cercando di rubare la scena al Fauno Banana?

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: