Cagliari / Scuola

Materiale scolastico per i figli dei detenuti di Buoncammino: martedì 13 la raccolta davanti al carcere!

“Solidarietà” è una parola scivolosa: non a caso resta uguale sia al singolare che al plurale. La solidarietà non è mai semplice, perché si può essere solidali in una occasione e non solidali in un’altra. Infatti ci sono anche solidarietà difficili, incomprensibili o addirittura impossibili.

Nella categoria “solidarietà difficili” rientrano tutte le iniziative che hanno a che fare con il mondo carcerario. Perché spesso prevale in noi l’istinto vendicativo, la volontà di partecipare con il nostro personale distacco o disprezzo alla pena che lo Stato ha già comminato contro chi si è reso colpevole di un reato. Essere solidale con i carcerati e con le loro famiglie non è semplice. Però è doveroso.

Per questo vi invito a partecipare all’iniziativa organizzata a Cagliari anche quest’anno dal comitato “Oltre il carcere: libertà e giustizia” che martedì 13 agosto raccoglierà materiale didattico a beneficio dei figli dei detenuti del carcere di Buoncammino. Quaderni, penne, zaini, cancelleria e tanto altro potranno essere consegnati ai volontari del comitato nel banchetto che sarà allestito dalle 9 alle 21 dinanzi all’ingresso principale del carcere.

Come sottolineano i promotori (Giulia Zuddas, Alessandra Bertocchi e Antonio Volpi) da anni l’iniziativa gode non solo della generosità dei cagliaritani ma anche della ormai collaudata disponibilità della Direzione carceraria e dell’intero personale penitenziario, disponibile ad offrire supporto logistico e organizzativo.

Chi martedì non fosse in città e volesse comunque partecipare all’iniziativa può mettersi in contatto con i promotori attraverso gli indirizzi mail aleberto58@gmail.com e volpiant@yahoo.it o chiamando i numeri 349-3006955, 348-4262386 e 347-8376810.

Chi invece martedì 13 sarà in città, faccia un piccolo sforzo, prima compri penne, quaderni, astucci e diari e poi faccia un salto a Buoncammino, magari insieme ai propri figli. La solidarietà fa bene a chi la riceve ma anche a chi la fa.

 

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: