Cagliari / Editoria / Giornalismo / Sardegna

Ultime notizie! Il 5 febbraio ritorna Sardegna Quotidiano! E in rete debutta Cagliari Globalist!

Chi l’avrebbe mai detto? E invece succede davvero: Cagliari avrà di nuovo il suo terzo quotidiano. A meno di improbabili colpi di scena e dopo un silenzio lungo sei mesi, martedì 5 febbraio torna in edicola e in distribuzione gratuita Sardegna Quotidiano. È indubbiamente una bella notizia, sia per la redazione che per i lettori. Diciamo la verità, tra il 2011 e il 2012 ci eravamo abituati male quando, per qualche mese, la città poteva scegliere fra ben cinque quotidiani: l’Unione Sarda, La Nuova Sardegna, Sardegna Quotidiano, Sardegna 24 e Metro.

Il primo a cedere era stato Sardegna 24, poi anche Metro si era tirato indietro infine il 4 agosto 2012 (dopo appena poco più di un anno da debutto) Sardegna Quotidiano aveva annunciato la sospensione delle pubblicazioni dando appuntamento al mese settembre.

Sembrava un modo elegante per dire addio, invece no: da martedì 5 febbraio si ricomincia alla grande con ben ventimila copie in distribuzione! La redazione sarà sempre a Sestu (nei locali di Pittarello, ma stavolta al piano terra), la grafica (molto bella) non cambierà, lo stampatore sarà lo stesso (Ghiani) e l’obiettivo identico: occuparsi soprattutto di politica e cronaca di Cagliari (il punto di forza del giornale nella sua prima fase) per cercare di conquistare lettori e soprattutto investitori e inserzionisti pubblicitari. Il giornale uscirà sei giorni alla settimana (non sarà in distribuzione la domenica).

A dirigere la squadra ci sarà ancora Fiorentino Pironti, e in redazione Alessandro Ledda, Antonio Moro, Chicco Fresu, Virginia Saba, Fabio Salis e Marcello Zasso. In bocca al lupo, ragazzi!

E un bell’incoraggiamento va anche alla redazione di Cagliari Globalist che da oggi ha iniziato le sue pubblicazioni. Cagliari si arricchisce così di una nuova voce on line che andrà a fare concorrenza a Casteddu on Line, Cagliaripad e Sardinia Post. Globalist nasce da una idea di Antonio e Gianni Cipriani (ve li ricordate al Giornale di Sardegna e ad Epolis?) e si propone come la prima syndication di siti e giornalisti indipendenti.

La redazione cagliaritana è coordinata da Claudia Sarritzu, e vedrà impegnati in prima fila Andrea Matta, Moreno Pisano e Laura Puddu. Oggi il debutto, con un approfondimento legato alle vicende del Sant’Elia, con una intervista al sindaco di Cagliari Massimo Zedda.

Oh, ma ne ve siete accorti che l’informazione a Chiagliari sta cambiando?

 

 

17 Commenti

  1. Notizia interessante, se lo mettono online lo leggero’ pure io, basti che non sia come castedduonline, pogarirari, mi bariri gossitopoli stile lugnonesarda!

    • Caro Diego, occhio all’anno… SQ e’ rinato ma ci ha anche lasciato definitivamente.
      Ci verdiamo piu’ tardi! 🙂

      • Haha si Vito ho visto benissimo l’anno ma non riuscivo a contenermi nella critica per Castedduonline e Lugnone Sarda 🙂 ho pensato..qualcuno leggera’ per forza il mio commento 😉

  2. zarathustra says:

    Complimenti ragazzi. E un augurio grande così.

  3. staurus says:

    Complimenti, soprattutto per il coraggio. Ma non erano pieni di debiti? Pagati tutti? Ma non succede niente quando fallisce un’azienda e rimane piena di debiti?
    In ogni caso ben tornati, è una bella notizia e bisogna rischiare nella vita.

  4. bucca rua santa 🙂

  5. La tendenziale paura della concorrenza dei giornalisti sardi è imbarazzante. In bocca al lupo a SQ,unico giornale sardo che abbia letto con vero piacere. Grandi ragazzi!

  6. Vi stavo aspettando…
    A volte i silenzi ..portano a qualcosa.
    Ben……….ritrovati
    Ilare

  7. LUCIDA says:

    Era ora!!!
    Moro adesso, finalmente ci andiamo al Matherland????

  8. bachis says:

    Bene, sempre meglio un giornale in più. A patto che sia a carattere regionale, e con notizie di interesse generale. Basta con le notizie localistiche mirate a colpire la privacy e ad infangare le persone, tipo le cadute dall’asino e i processi per aver costruito il balcone più grande di 5 cm.

  9. Mi stupisce che qualche voce un pò più coraggiosa e non Cagliaricentrica te la sia dimenticata Vito. Ma il dubbio che l’informazione sia centralizzata un po’troppo sulla Cagliari bene, radical chic, che se la canta e se la suona da sola è ormai una certezza.

  10. E’ curioso! Sardegna Oggi nel 2013 compirà 15 anni di vita (prima si chiamava acagliari.it), eppure per alcuni (fortunatamente non per tutti) non esiste affatto. Ad ogni buon conto sinceri auguri a chi nasce e a chi rinasce e anche a te, Vito, per la nuova veste grafica.

  11. Pietro F. says:

    Mera dilettantismo nelle firme però…ma mera mera…con contenuti banali e spesso imbarazzanti.
    Comunque meglio di niente.
    In bocca al lupo!

  12. Andrea says:

    Sì ma in peggio.

  13. Il cugino di Di Legno says:

    E certo, sta cambiando assai: grazie a un manipolo di dilettanti allo sbaraglio presentati da Corrado (ah no, mi dicono che è morto).

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: