Politica / Sardegna

E la Fornero disse ad un malato di Sla: “Anche la vita da ministro è difficile…”. Qualcuno vuole risponderle?

Il governo Monti ha drasticamente ridotto i fondi per l’assistenza ai disabili gravi e non autosufficienti. Perché questi sono i famosi “sprechi” che la ancor più famosa “spending review” mira a combattere. Stronzi.

Da qualche settimana decine di malati di Sla in tutta Italia sono mobilitati per contrastare questo taglio assurdo. I malati di Sla hanno infatti bisogno di assistenza domiciliare continua a qualificata. E non ha senso tenerli in ospedale, non solo perché la qualità della loro vita peggiorerebbe ma soprattutto perché il costo dell’assistenza garantita dal servizio sanitario nazionale sarebbe molto più alto.

Uno di essi, Salvatore Usala, ha iniziato uno sciopero della fame, sospendendolo solo perché i ministri alla Salute e al Lavoro, Balduzzi e Fornero, hanno preso l’impegno di andare a trovarlo a casa sua, a Monserrato, un centro dell’hinterland cagliaritano.

Ieri i ministri Fornero e Balduzzi erano a Monserrato. Hanno forse annunciato a Salvatore Usala che il governo avrebbe reintegrato i fondi? No: sostanzialmente hanno solo detto “Noi non ci possiamo fare niente, decide tutto il ministro dell’economia”. E in un comunicato stampa finale (che neanche volevano scrivere) si sono limitati ad assumere un generico impegno perché “si riparta dalla norma vigente, che prevede prioritariamente la destinazione di risorse alla non autosufficienza”.

Salvatore Usala ha dato venti giorni di tempo a governo per tornare sui suoi passi, poi ricomincerà a fare lo sciopero della fame.

Cosa resta di questa passerella monserratina dei due ministri? Poco. Sicuramente questa la frase della Fornero, rivolta ad Usala: “Anche la vita da ministro è difficile…”. Salvatore Usala è un signore e ha evitato di rispondere alla signora così come tutti noi avremmo voluto fare, sentendoci rivolgere una frase del genere. Il malato di Sla, utilizzando il suo sintetizzatore vocale, le ha così risposto: “Io la capisco”.

E nella casa di Monserrato è sceso il gelo.

Post scriptum
Scusate, qualcuno vuole rispondere alla Fornero?

 

123 Commenti

  1. Pingback: My Homepage

  2. Pingback: Tanti auguri a tutti, e che sia un 2013 di gioia e rivoluzione. E per festeggiare insieme, ecco i dieci post più letti nel 2012! « vitobiolchini

  3. Pingback: Dalla “Beat” alla “Neet” Generation/1 – Italia paese vecchio « Milocca – Milena Libera

  4. Pingback: Gioventù bruciata – di Gaspare Serra | Agrigento - News

  5. Pingback: Gioventù bruciata - di Gaspare Serra - La Valle dei Templi | La Valle dei Templi

  6. Pingback: Gioventù Bruciata | Cori in tempesta

  7. Anonimo says:

    se i nostri commenti servissero a qualche cosa ..direi la mia…

  8. Pingback: Dalla “BEAT” alla “NEET” generation: giovani sull’orlo di una crisi di nervi…

  9. Pingback: DALLA “BEAT” ALLA “NEET” GENERATION: GIOVANI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI… « Paola e Cultura

  10. Pingback: Dalla “Beat” alla “Neet” generation. Giovedì bruciata (dossier su giovani e lavoro) | infosannio.com

  11. fonti di questa notizia?

  12. Anonimo says:

    FORNERO TU MANGI A QUATTRO GANASCE E SEMPRE A SBAFO PERCHE’ NON SEI TU A PAGARE, BEVI, DORMI E SPARI CAZZATE COME FAI A DIRE CHE LA VITA DA MINISTRO E DIFFICILE? IL TUO SPORCO COMPITO E SOLO TROVARE IL MODO DI ROMPERE LE PALLE AI CITTADINI CON ALTRE MINCHIATE CHE NEANCHE UNA CAPRA PENSEREBBE E CAMMINI CON LE TUE GAMBE MA NON PER ANDARE A LAVORARE ONESTAMENTE MA PER ANDARE A RUBARE. TI FAREI STARE IO IN CARROZZINA COME I MALATI DI SLA ALMENO CAPIRESTI CHI HA LA VITA VERAMENTE DIFFICILE E ANCHE COMPLICATA DA GENTE DEMENTE COME TE FORNERO.

  13. istherebis says:

    Ci vorrebbero delle gentil persone che la riducano in uno stato mentale tale da farle passare il resto dei suoi anni a chiedere compulsivamente pietà. Poi diventiamo tutti come le peggio persone ovvero filmiamo e mettiamo su youtube un video in cui la signora chiedere compulsivamente pietà con qualche organo spaccato e gli occhi svuotati e le diremo: continui così, il suo chiedere pietà ci genera così tanta compassione e sincere lacrime che non vorremmo mai smettere di sentirci di così nobili sentimenti.

  14. carissima ministro lei ha gia’ dimostrato di essere senza anima .credo che lei sia il clone di un robotide mal costruito

  15. Pingback: Fornero a malato SLA: "anche la vita da ministro è difficile...". Incredibile gaffe o bufala? - Stretto Web | Stretto Web

  16. noncèpace says:

    E perche’ non glielo diciamo direttamente visto che lei ha una vita cosi’ dura rispetto ad un malato di SLA non saranno i nostri commenti ad aumentarle le difficoltà…povera donna…non sa cosa vuol dire vivere la quotidianità non solo quella di un malato di SLA, dei suoi parenti, che inclassificabili in una scala di sofferenza…ma neanche quella pi’ “normale” di una mamma con figli che deve arrivare a fine mese…altro che’ fare il ministro..

    Eccola la mail: elsa.fornero@unito.it oppure segreteriaministrofornero@lavoro.gov.it

    oppure ufficioconvegniministro@lavoro.gov.it

  17. Anonimo says:

    Perche’ non le mandiamo direttamente a lei i nostri commenti? Almeno che sappia come la pensiamo, se lo merita. email : elsa.fornero@unito.it .

  18. emilia says:

    Articolo 32 comma 1: la Repubblica tutela la salute come FONDAMENTALE diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure GRATUITE agli indigenti. VERGOGNATEVI. Non si può o meglio non vi potete permettere di decidere per la nostra vita soprattutto di chi, meno fortunato, sta male.

  19. Salvatore Usala è stato un vero Signore. Penso che al posto suo chiunque avrebbe mandato la cara Elsa a “farsi benedire” o, nella migliore delle ipotesi, a farsi vedere e curare da un “uno bravo”. Con la calma e la temperanza di chi, ogni giorno, ogni ora, ogni secondo, ha voglia di combattere per sé e per gli altri (poiché il Signor. Usala è portavoce del disagio di molti e, come io credo, combatte affinché nel futuro, per chi dovesse trovarsi nella sua condizione, si possano ottenere assistenze adeguate). Lui non piange però, non versa una lacrima; è stoico, forte nella difficoltà, travolgente nella sua debolezza; una potenza devastante che si convoglia in quel “Io la capisco”, detto come se la Fornero stesse peggio di lui. E magari è così. Una donna che ha tutto e continua a lamentarsi e ad accusare i giovani e l’intero popolo italiano, credo, deve avere davvero un problema serio…

  20. porter201 says:

    Nessuna meraviglia. Spesso dice quello che pensa. Non ha nessun rispetto nè sensibilità verso il prossimo. Insieme a Monti, ai suoi colleghi di governo ai partiti e Napolitano stà distruggendo DOLOSAMENTE le fondamenta della democrazia e dello Stato oltre che l’economia e il futuro di questo Paese in un’ottica di un regime guidato da lobbyes finanziare.

  21. Anonimo says:

    fornero…. MA VAFFANCULO!!!

  22. Mandingo says:

    …ma andate tutti a cagare politici del cazzo, brutti stronzi e pezzi di merda; LA AUGURO A VOI LA SLA …e molto presto; perchè non riducete tutte le vostre agevolazioni a cominciare dai vostri stipendi, invece di togliere l’assistenza a quei poveri disgraziati??

  23. Jamalie says:

    Sopprimiti, cretina.

  24. Marius says:

    CHI E’ SAZIO NON CREDE ALL’AFFAMATO ( u sazio nun crede o’diun)

  25. Anonimo says:

    Vergognati dimettiti è ora.

  26. Angwar says:

    Irradiarla con i raggi X per mezz’ora.

    • IO NON SO SE IL COMMENTO E’ REALE, MA SE LO FOSSE SI DEVE SOLO VERGOGNARE SE SI E’ LAUREATA ALLA BOCCONI X DIRE SIMILI STUPIDAGGINI ALLORA IO CHE HO LA TERZA MEDIA MI SONO LAUREATO AD HAWUARD

  27. michelangelo says:

    QUESTA VOLTA L’HA FATTA VERAMENTE GROSSA SIG. MINISTRO!.
    d’altronde mi meraviglio che proprio Lei pensa di poter aiutare chiunque sia in difficoltà ma ahimè! non mi resta altro che ricredermi delle sue lacrime da coccodrillo versate a Montecitorio. Si vergogni!

  28. Anonimo says:

    La prova lampante che le sue lacrime sono mentolo negli occhi. E’ ora di mandarla a casa, viaaaaaaaaaaaaaaaaa! Mandatela VIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!

  29. Anonimo says:

    Io non mi sconvolgo piu’ di tanto di quello che ha detto.E’ in linea con quello che pensa e fa’ una persona che sceglie o viene scelta per fare la vita politica, e cioe’ una fredda, insensibile , corruttibile, mafiosa e direi anche cessa con tutte le astinenze sessuali del caso.Con la democrazia diretta wia web ci toglieremmo tutti ripeto tutti i politici di torno.Noi decideremmo la nostra vita, anche sbagliando, ma senza delegare alla cricca.

  30. VERGOGNATI…….E SOPRATUTTO DIMETTITI IGNORANTE!!!!!!!!!!!!!!!

  31. cristiana says:

    Se avessi potuto avrei invitato volentieri la ministra Fornero a condividere una sola domenica in casa mia con mia nonna fottutamente coricata ed intubata in quel letto antidecubito piena di piaghe grosse quanto dei veri e propri crateri, con quell’odore di cibo che lei non ha più potuto assaggiare poichè tutto ciò che avrebbe ingerito dalla bocca l’avrebbe soffocata…. l’avrei invitata soprattutto il giorno in cui è morta per non farle più scordare quel viso irriconoscibile cui tutti quei fottuti medicinali inutili alla sopravvivenza(comprati con soldi della famiglia e non sussidi dello stato)l’hanno ridotta, per non farle dimenticare quel corpicino di 30 kg (forse se non meno) ridotto ormai pelle e osse, per farle capire che anche il mio cane aveva capito tutto che lei stava morendo, per farle vedere con i suoi occhi che la SLA è una malattia incurabile, e allora che mettessero l’eutanasia per abolire questa sofferenza inutile….cara signora le auguro a questo punto di non ammalarsi mai nè lei nè un suo parente di SLA

  32. un consiglio alla Fornero (ed a qualche altro politico): prima di parlare accertarsi che il cervello (se lo si possiede) sia inserito!

    • gianni says:

      Signor Presidente del Consiglio ci tolga per favore dai………. la Ministra Fornero,ogni volta che apre bocca provoca danni a Lei al suo Governo e prima o poi trovera’ qualcuno veramente incazzato che le fara’ passare un brutto quarto d’ora per favore accetti questo cosiglio.

  33. Marco Bazzato says:

    Se questa frase attribuita alla minstra fregnona Elsa Fornero fosse vera, una Pulsa Denura, non a lei…ma alla figlia…magari una bella Sla…tanto perché la madre capisca come è dura la vita di una madre con la figlia affetta da una malattia degenerativa mortale..forse non farebbe che bene alla “grande” Elsa Fornero… e vediamo se con la figlia ammalata fa la chosby o va a curarsela, senza fare la schizzinosa…

  34. Vaffanculo

  35. Anonimo says:

    Ma la figlia della Fornero, a sentire tutti tanto intelligente, non le ha mai detto: ” Mamma hai rotto i coglioni!”

  36. Volete capire che il Ministro Fornero e’ decisamente fuori di testa? E’ offensiva ed anche poco educata, ma soprattutto insensibile e Falsa!!! La ritengo una brutta persona.

  37. Ezechiele 25.17: il cammino dell’ uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquita’ degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi.
    Benedetto sia colui che nel nome della carita’ e della buona volonta’ conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre; perchè egli è in verita’ il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti.
    E la mia giustizia calera’ sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando faro’ calare la mia vendetta sopra di te.
    Amen!

  38. Neo Anderthal says:

    Certo che è difficile non perdere la pazienza, e altrettanto certo è il fatto che di scivolone in scivolone la Signora ministra è caduta davvero in basso, almeno nella poca cosa che può essere la mia personale stima -e già in partenza non è che fosse altissima-.
    Come avvenuto con altre infelici espressioni, mi pare che questi “infortuni” lessicali rivelino come la Signora Ministro non abbia una reale e viva percezione di quanto si svolge fuori dagli ambienti che lei riesce a vedere, non si accorga in cosa consistano i problemi di chi non ha nessuna scelta, e non può essere “choosy” e selettivo.
    La serie delle espressioni via via riportate dalla stampa manifestano una mancanza di comprensione che cozza con la sensibilità messa in mostra più e più volte. La Signora è impressionabile, quindi, ma le impressioni a quanto pare durano pochissimo e non incidono.

  39. Questa ogni volta che apre la bocca perde un’occasione d’oro…

  40. – Esprimo la mia costernata solidarietà al signor Usala ed a tutti i compagni di malattia scusandomi per questa persona, in qualità di, (sempre più mio malgrado), cittadino italiano.

  41. Anonimo says:

    non ho parole, solo tanta tanta rabbia. Che schifo!!!

  42. Anonimo says:

    se dice questo,egregia ministra,lei non e’ degna di occupare il posto che ha.la costitutzione italiana aiuta il malato e che malato! riducetevi gl stipendi e tutti i privilegi.avete case ,servitu’,macchine di lusso,posti ai vostri figli scesi da chissa’ dove e un povero malato deve soffrire ancora di piu’? collega il cervello alla lingua ministra perche’ nn sai nemmeno di quello di cui parli.informati prima.il deficit italiano si risana colpendo i ladri non i malati e i deboli,cosi la sapevo fare pure io la ministra.

  43. ….quel che si semina, di raccoglie….. Attenta “ministra”…. Non si sa mai…!….

  44. sdoganare rifiuti says:

    la SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA è una malattia terribile , che non ha cure , è peggio del peggior tumore e produce una sofferenza inimmaginabile , perchè c’è la consapevolezza dell’ineluttabilità , e nulla può rallentare o bloccare la progressione , detto questo , FORNEROOOOOOOOOOOOOO mi sentiiiiiiiiiiiiiiiii ???????? fai SCHIFOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  45. Le auguro di ricevere quello che ha dato in questo anno, ne di più ne di meno.

  46. Anonimo says:

    Se la notizia è vera, se è veramente quello che ha detto e se le cose sono andate così sul serio allora l’Italia intera deve responderle e le risposte non devono restare qui!!! Questa indecenza non fa notizia!

  47. Anonimo says:

    questi hanno rotto le scatole……. e mi tengo con le parole

  48. Anonimo says:

    lei non è degna nemmeno di stare sulla faccia della terra se fa questi tipi di discorsi VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  49. Cara Fornero, mi piacerebbe se Lei e i suoi colleghi Onorevoli, vi trovaste, almeno per una settimana intera, nelle stesse condizioni fisiche, giusto per capire come si vive e cosa si prova ad essere assistiti 24 ore su 24!
    Forse troverebbe la vita da ministro più semplice di quel che crede!!
    E se venisse ridotto almeno della metà il numero dei ministri, e se vi venisse ridotto, almeno del 50%, quel “misero” stipendio che prendete, forse sareste più credibili e apprezzati dal popolo italiano!!! VERGOGNA!!!

  50. ROSARIA says:

    CHISSA’ PERCHE’ DOPO AVER PIANTO NON HA TROVATO LA FORZA DI DIRE AL SUO PRESIDENTE CHE NON ERA DACCORDO SULLA DECISIONE DI NON GARANTIRE UNA VITA DIGNITOSA A DEI CITTADINI CHE VANNO TUTELATI, CHISSA’ PERCHE’ NON HA RASSEGNATO LE DIMISSIONI UNA VOLTA DICHIARATO IL SUO DISACCORDO,FORSE PERCHE’ E’ SOLO UN BUONA COMMEDIANTE CHE RECITA , CHE SCHIFO!!!!

  51. Francesco B says:

    Non ci sono parole per poter esprimere tale insulto vomitato da una testa senza neurone espresso dalla Fornero .I suoi deliranti pensieri ,ma ancor peggio ,le frasi vomitati al pubblico ,mettono in evidenza che il citato verme (evito di definirla “persona “ancor meno “Signora”) non riesce a mettere a fuoco nel senso vero della parola il significato “Dolore” ,sia di chi sta al fianco del malato invalidante ,ma soprattutto dello stesso malato . La parola “Dolore”non è solo il male fisico ,ma soprattutto quello interiore ..il Dolore che consuma giorno per giorno ,ora dopo ora chi è colpito dalla malattia ,che distrugge nell’animo il malato ,e chi con forza aiuta è sta al fianco ogni momento del giorno il famigliare colpito. I famosi “sprechi”sono da attribuire al compenso “rubato” dalla Fornero che si intasca mensilmente .La Fornero dovrebbe umanamente svestire i panni della becera diva prezzolata da quattro soldi ,toccare con mano la realtà di chi convive con tale malattia facendo esperienza di vita personale a contatto con il malato SLA ,dedicando tempo personale ,energie ,vestirsi dell’incubo che la malattia alla fine porta,dell’incubo di chi sa che non ha nessuna possibilità di salvezza ne da parte dello Stato a livello di aiuto economico , tanto meno da parte della ricerca scientifica che anche se con passi da gigante cerca di dare una piccola speranza.La stessa speranza che la Fornero vuole far spegnere con la sua becera ignoranza da pensiero prezzolato .Le vere barriere architettoniche sono queste ,quel partorire giustificazioni abominevoli davanti al problema proprio perchè il problema è troppo insormontabile,perchè non lo si vuole affrontare , da una testa di cazzo vuota come la Fornero .Augurare lo stesso “Dolore” in fin dei conti è bestemmiare alla malattia ,quella stessa malattia che nessuno si augura di incontrare ,ma che alla fine malgrado tutto ci devi convivere perchè la stessa vita ti ha riservato,divenendo malgrado tutto( perchè così è )compagna di vita ,una brutta compagna di vita. Chi vive a contatto con la SLA lo vive da Signore, Onorando è amando la vita stessa.

  52. saveria.diodato@.email.it says:

    Questa gentile Signora ha perso completamente il lume della ragione, in questi ultimi tempi ne ha detto di cazzate ,ma mi rendo conto che non c’è limite al peggio! VERGOGNA VERGOGNA e ancora VERGOGNA

  53. si dovrebbe solo vergognare per quello che ha detto

  54. Pingback: E la Fornero disse ad un malato di Sla: “Anche la vita da ministro è difficile…”. Qualcuno vuole risponderle? « vitobiolchini « tinnito

  55. Silvia says:

    Bastarda vieni a casa mia che te lo faccio vedere io cos’è la sla e poi si che piangerai sul serio!!!! Maledetta!!!!

  56. nicoletta says:

    Mia mamma l’anno scorso a giugno e’ mancata dopo 4 anni di agonia x colpa della SLA….non riesco a commentare tanta idiozia ma una cosa la voglio e la devo dire: fate schifo……pregate affinche’ mai una tale tragedia possa colpirvi…solo allora forse vi renderete conto di cosa signfica soffrire……

    • Silvia says:

      Hai tutta la mia comprensione… Io ho il mio papà con la sla. Ti auguro che la tua vita sia piena di cose belle nel futuro!!!! Con tutto il cuore

  57. Non c’è un commento che uguagli l’idiozia del ministro Fornero, le sue lacrime non potranno mai lavare e cancellare le parole assurde da lei pronunciate. Mi dispiace non leggerà mai queste mie parole, ma lo vorrei tanto, perchè le vorrei dire: Mia cara, se il suo mestiere è così difficile, perchè non va a sferruzzare a casa? Lo dico io perchè no! Perchè il suo mestiere tanto difficile, la fa sguazzare in un mare di denaro ed in un mare di concessioni assurde, ecco perchè! Si nasconda mia cara signora e se riesce, si vergogni, lei ha la faccia non oso dire come il culo, perchè sono una signora, ma come le suole delle scarpe si!

  58. Auguro a voi che possiate avere un caso del genere in famiglia e che, tutto d’un tratto, non abbiate più i soldi per farlo curare in cliniche private o per garantirgli le cure domestiche e dobbiate affidarvi, gioco-forza, al SSN. Voglio che anche voi proviate la stessa umiliazione, la stessa impotenza che provano i familiari dei malati quando non possono garantire loro una vita dignitosa per colpa della vostra schifosissima politica.

  59. Signora ministra lei è offensiva con i deboli e incurante dei loro bisogni – pratica la sottile crudeltà dell’insensibile inadeguata al ruolo –

  60. Il signor Usala è persona di grande dignità, la malattia non gli ha intaccato il cervello.

  61. Pingback: E la Fornero disse ad un malato di Sla: “Anche la vita da ministro è difficile…”. Qualcuno vuole risponderle? | Informare per Resistere

  62. Come minimo dovrebbe sprofondare lei in quella situazione allucinante.
    Poi aspetteremo con ansia sue nuove parole,essere ripugnante!

  63. Sensibile la Fornero… come una rete elettrosaldata, ottima per il cemento armato.

  64. gioghittu says:

    Fornero, fai esattamente schifo. Se hai pronunciato quella frase sei una brutta persona.

  65. Non è cattiva è solo cretina!!!!!!!!!!!!!!

  66. Monica says:

    Faccia a cambio signora ministra, e poi ne riparliamo. Non a cambio con un malato, non sarebbe possibile e non glielo auguro, ma a cambio con i familiari che seguono questi malati. Scoprirebbe che la sua attuale vita non solo è una passeggiata, a confronto, ma che quelle che adesso lei ritiene delle difficoltà in realtà sono cose di poco conto. Brutta cosa l’ insensibilità, e due lacrimucce non pareggiano il conto.

  67. Certo, che la vita da Ministro sia difficile è vero, considerate le cazzate fatte da Elsa (non ne ha indovinata una!!!)
    D’altra parte, che questo è un Governo di teste di c…o è noto fin dai primi atti legislativi che sono stati adottati…

  68. Anonimo says:

    La SS Fornero…..

  69. La frase l’ha detta. Sono sicurissima perchè immediatamente mi è arrivata la notizia da chi c’era. Persona seria che non dice fesserie. Poi se volete una maggior conferma andate su fb nella pagina di Salvatore Usala (ha un profilo aperto). Gli chiedono se è vera la notizia: lui risponde, bisogna leggerlo in un contesto di un discorso. Ha detto così perchè non vede mai la famiglia (questa la risposta di Salvatore scritta)

  70. Scivolone imperdonabile….

  71. Vito, hai il link al pdf dell’articolo di ieri sull’unione sarda? Vorrei dargli maggiore diffusione perché credo la meriti tutta

  72. grazia pintore says:

    La Fornero è maestra nel dire frasi inadeguate,potremmo dire che è una tecnica delle cavolate.Una cosa sa fare molto bene:piangere.Questa volta bisogna dire che non è l’unica colpevole per il taglio dei soldi per i malati di SLA.Tutti i tecnici si dovrebbero vergognare.Sono disgustata.

  73. Germano Milite
    Io da giornalista ho il solito vizio: LA FONTE? Non trovo altre notizie su questa frase gravissima del ministro Fornero. Lungi da me il voler difendere l’indifendibile ed insopportabile Fornero ma vorrei riprendere questo episodio per un editoriale e, prima, voglio capire chi ha ascoltato questa frase per la prima volta e se esiste la testimonianza diretta del signor Usla
    Grazie e a presto

    • Vito Biolchini says:

      Come ho già scritto, anche l’Unione Sarda di ieri riporta la frase. Addirittura nell’attacco del pezzo di apertura, a pagina due. Evidentemente, chi era presente all’incontro ha riferito la frase ai giornalisti…

      • Filippo Argenti says:

        Quindi lei ha scritto questo post basandosi su un articolo dell’Unione Sarda, scritto da un giornalista che non era presente all’incontro? Rischioso…

  74. Claudia says:

    La frase è effettivamente degna della persona che l’ha pronunciata, ma credo che il fatto importante e grave di ieri sia un altro, messo purtroppo in ombra da chi decide di urlare (e chiedere solo per se) a favore delle telecamere. Ieri si è svolta a Roma una manifestazione nazionale indetta dalla rete “Cresce il welfare, cresce l’Italia”, che chiedeva, tra le altre cose, il ripristino del fondo per le politiche sociali e quello per la non autosufficienza. La manifestazione, battagliera ma improntata al dialogo e al confronto di idee e dati, ha ottenuto risultati importantissimi (http://www.fishonlus.it/2012/10/31/fondi-piu-certi-per-il-sociale-intesa-grilli-maggioranza/). E cos’hanno fatto i due Ministri della Repubblica? Invece di partecipare all’incontro romano compiono la curiosa scelta di misurarsi in un incontro “ad personam”. Scelta facile e di sicuro impatto giornalistico, come le ormai consuete lacrime quando (ma)donna Elsa scopre (certo, come no?) che ha promesso fondi che non ci sono. Titoli e commenti su quel che è successo a Roma? Nessuno, ad eccezione delle riviste “di settore”.
    Scrivo questo con il massimo rispetto per persone ed associazioni che fanno scelte comunicative e di rivendicazione diverse da quelle che personalmente ritengo più appropriate ed inclusive.
    Piccolo appunto al padrone di casa, che leggo sempre con grande interesse. Non sono “malati di SLA”, anche se ahimè sono i primi ad autodefinirsi così, ma persone con disabilità affette da SLA. Può sembrare una “pinnicca”, come si dice qui a Cagliari, ma anteporre il sostantivo “persona” all’aggettivo “affetto” o al limite “malato” è un potente segno di inclusione, se, come spero, siamo tutti d’accordo sul fatto che le parole sono importanti.

  75. Andrea says:

    Auguro alla Fornero di non ammalarsi di SLA, per non dover dire con un sintetizzatore vocale “era più facile la vita da ministro”.
    Poi vorrei chiedere alla signora perché i soldi per la “missione” in Afghanistan si trovano sempre. Decide tutto il ministro dell’economia?
    E comunque hai ragione tu, Vito: stronzi.

  76. Anonimo says:

    E c’è ancora qualcuno che ha dubbi sull’urgenza di mandare a casa questa gente ??

  77. Antonello Pabis says:

    Merda, soltanto merda!

  78. Io la metto in Muttetu: “E la Fornero disse che la Sardegna è sua, i sardi gli risposero … ” (il resto lo sapete)

  79. Cristina says:

    Ce ne vuole di coraggio per dire una frase del genere ad un malato di Sla! Dopo un esordio penoso condito con un patetico piagnisteo, l’ennesima uscita non fa altro che confermare la ministra come una persona per nulla empatica e tendenzialmente nevrotica.

  80. Anonimo says:

    mischina la Fornero si vede che una persona che sta’ soffendo, AIUTIAMOLA.

  81. Quando ha detto che i disoccupati devono essere meno schizzinosi ho scritto e lo riscrivo: FORNERO, IO NON SONO SCHIZZINOSA, FACCIO TUTTO, PURCHE’ A PAGAMENTO, MA A TE TI AMMAZZEREI VOLENTIERI GRATIS.
    Questa classe politica mi ricorda sempre di più il 1788, ci manca solo che qualcuno venga a dirci di mangiare le brioches. I politici che non hanno idea di come vivono realmente i cittadini, non sono politici, sono solo dei privilegiati chiusi in un palazzo, e meriterebbero non di morire, ma di provare la vita dei cittadini comuni. Non credo che se sapesse cosa significa davvero le uscirebbero dalla bocca certe cazzate.
    Stronza e insensibile.

    • La Fornero e’ s….a ma Le sue, cara sognora, sono parole da fascista! si vergogni. È io non sto con la fornero, sia chiaro!

      • Ehr, non noto particolari modi/idee fascisti.
        C’è una frase molto violenta, sicuramente condannabile, non condivisibile, ma non c’entra assolutamente niente il fascismo.
        SE il ragionamento è fascismo=violenza, bhe, anche l’antifascismo lo era nelle stesse modalità proprio per forte contrasto.

        C’è poi da aggiungere che la rabbia può far straparlare e dire/scrivere affermazioni abbastanza forti ma mediamente, almeno in questo periodo storico e contesto sociale, risulta difficile che vengano realmente fatte.
        Se nota, successivamente ha scritto “meriterebbero non di morire, ma di provare la vita dei cittadini comuni”.
        Affermazione con cui, probabilmente, potrebbe concordare.

        Saluti. 🙂

  82. Salvatore è stato un signore.
    Io le avrei risposto: ma ti pozzu toccai?
    Comunque per essere seri…..doveva pensare mille volte prima di dire una fesserie simile ad un persona che ha quel tipo di sofferenze ………..Mi fermo qui!!!!!

  83. enrico says:

    é possibile trovare una registrazione di quella frase? giusto per curiosità

    • Vito Biolchini says:

      No, perché i giornalisti non sono stati ammessi all’incontro. Però quella frase è riportata anche dall’Unione Sarda di oggi. Che la Fornero l’abbia pronunciata, non ci sono proprio dubbi.

  84. Meno male che la mia nonna non c’è più, non sa di tutto questo schifo.E’ morta di sla.

    • cristiana says:

      Se avessi potuto avrei invitato volentieri la ministra Fornero a condividere una sola domenica in casa mia con mia nonna fottutamente coricata ed intubata in quel letto antidecubito piena di piaghe grosse quanto dei veri e propri crateri, con quell’odore di cibo che lei non ha più potuto assaggiare poichè tutto ciò che avrebbe ingerito dalla bocca l’avrebbe soffocata…. l’avrei invitata soprattutto il giorno in cui è morta per non farle più scordare quel viso irriconoscibile cui tutti quei fottuti medicinali inutili alla sopravvivenza(comprati con soldi della famiglia e non sussidi dello stato)l’hanno ridotta, per non farle dimenticare quel corpicino di 30 kg (forse se non meno) ridotto ormai pelle e osse, per farle capire che anche il mio cane aveva capito tutto che lei stava morendo, per farle vedere con i suoi occhi che la SLA è una malattia incurabile, e allora che mettessero l’eutanasia per abolire questa sofferenza inutile….cara signora le auguro a questo punto di non ammalarsi mai nè lei nè un suo parente di SLA

  85. LUCIDA says:

    Ne ho piene le scatole di donne che non si sanno prendere responsabilità.
    In politica soprattutto. Cattivo gusto e faccia tosta.
    Forse ricostruire unghie può essere una soluzione per lei.
    Ma considerato l’impegno con cui alcune ragazze ci mettono per imparare, lascerei perdere anche questa possibilità.

  86. Marco Nieddu says:

    Pensi come è stato difficile sistemare mia figlia, poverina

  87. Ailura says:

    O Fornero, ma ri pozzu toccai? ebbbàcc…..

  88. Davide says:

    Se la vita del ministro è difficile, che lo faccia fare a qualcuno più capace.

  89. S. Miranda says:

    la signora non merita neppure parolacce. La sua inconsistenza come persona è evidente da tempo, la sua incompetenza come ministro è una realtà. Almeno in questo caso abbiamo l’alibi di non averla votata ma come cittadini italiani dovremmo vergognarci di ciò che sta succedendo nel nostro Paese e non a nostra insaputa.
    Però alla fornero vorrei dire che aspettiamo con ansia la sua “dipartita” politica e rassicurarla rispetto al fatto che non verseremo una sola lacrima quando la sapremo finalemte in pensione a fare danni solo sui nipoti che,le auguriamo fannulloni e schizzinosi e bravi a bersagliare la nonna di sputi e insulti tanti quanti sono gli italiani che lei,ha buttato nella disperazione.

  90. Anca s’est posta a prangi…
    Arriendi dd’agatint!

  91. Isabella says:

    Non mi sentivo di certo rappresentata dai precedenti governi ed ancor di più da questo (pseudo)tecnico governo bacchettatore, moralista e rintanato in una specie di “torre d’avorio”, come gli intelletualoidi dei secoli scorsi… E’ semplicistico parlare come ha fatto la Fornero in questa maniera, quando si può vivere nell’agiatezza e non ci si rivolge alle strutture pubbliche e/o si chiedono aiuti pubblici in casi di gravi malattie…

  92. Pingback: LA FORNERO PIANGE ANCORA: questa volta per i malati di SLA - Pagina 2

  93. Anonimo says:

    La Fornero rappresenta quella parte dell’italia conservatrice e che si è nascosta dietro Berlusconi per 20 anni. Cosa vuoi aspettarti da questa gente

  94. Poche volte in vita mia mi sono vergognata cosi’per qualcuno. Quello della Fornero e’un handicap peggiore della Sla,e’la mancanza di empatia,di buon senso,di comprensione delle vicende umane. E comunque,vaffanculo.

  95. SCAMBIAMO IL POSTO. BRUCIO FUOCO!

  96. Anonimo says:

    Mi unirei al poba e al fanculo. Il minimo….ma anche “cravarinci…….” Continuate pure voi.

  97. BimboRosso says:

    Spero venga colpita da una malattia degenerativa che procede molto lentamente e fra atroci sofferenze.

  98. Un vaffanculo sfuso basta o dato che è una “signora” glielo devo incartare in pacco regalo?

  99. Bruno Ghiglieri says:

    Io sì. Le risponderei semplicemente: “Poba”.

  100. muttly says:

    Ministro faccia cambio, giusto per provarle entrambe le difficoltà

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: