Sardegna

La storia di Federica: “Ho 30 anni e un tumore. Ecco la mia cartella clinica: ci sono dei medici che possano aiutarmi?”

Federica Cardia è una ragazza cagliaritana di trent’anni a cui è stato diagnosticato un tumore al colon. Ora si affida a noi, popolo della rete, per cercare dei medici in grado di aiutarla e delle persone generose che sostengano insieme a lei le spese per una nuova terapia. Federica ha una pagina facebook e aperto un sito, Tanto vinco io, nel quale mette a disposizione le sue cartelle cliniche e racconta la sua storia. Il sito ha anche una versione in inglese. Grazie Federica per il coraggio con il quale stai affrontando questa durissima prova. Alla fine vincerai tu, ne sono certo. E grazie anche a tutti coloro che, in tutti i modi possibili, vorranno far conoscere questa storia.

***

Mi chiamo Federica e ho 30 anni. Nell’aprile del 2011 mi è stato diagnosticato un tumore al colon al quarto stadio e da allora la mia vita è cambiata per sempre. Ho affrontato mesi e mesi di terapie devastanti e due complicatissimi interventi chirurgici, ma ancora non riesco a uscire da questo infinito tunnel.

La mia patologia si chiama “carcinosi peritoneale”: si tratta di una diffusione incontrollata di cellule tumorali (nel mio caso originate dal colon) nelle pareti del peritoneo, con formazione di noduli difficilmente controllabili perché, a causa della scarsa vascolarizzazione di questa parte del corpo, i classici chemioterapici riescono a penetrare poco e male.

Purtroppo al momento la situazione si è complicata ulteriormente: l’ultimo chirurgo consultato a Milano si è rifiutato di intervenire, poiché la malattia sembra essersi diffusa a tutti i quadranti dell’addome.

Non mi arrendo, voglio vivere e credo di avere ancora molte, troppe, cose da fare, luoghi da visitare, esperienze da vivere.

Mi è stato proposto di iniziare una nuova chemioterapia e di sperimentare, parallelamente, dei nuovi protocolli farmaceutici che, purtroppo, richiedono un ingente contributo economico in quanto non ancora riconosciuti dal Sistema Sanitario Nazionale. L’intento è di attaccare il male da più fronti, ridurre quanto più possibile le masse tumorali in modo da rendere fattibile, prima o poi, un intervento chirurgico.

Con questo sito e con le mie parole mi rivolgo a medici e oncologi in Italia e all’estero, a tutte le persone di cuore che siano in grado di aiutarmi a trovare una soluzione, una cura, una possibilità chirurgica, e a tutti coloro che vogliano contribuire economicamente per aiutarmi a sperimentare queste nuove possibilità terapeutiche.

Metto a disposizione i miei esami, le mie cartelle cliniche e tutte le informazioni necessarie, insieme a un numero di conto corrente, per chi desideri aiutarmi.

Grazie di cuore!

Federica

 

 

87 Commenti

  1. francesca says:

    Ciao purtropponon cc’è cura mio marito e né andato in quattro mesi aveva lo stesso tuo male un agonia spero che per te sia diverso chiamami se vuoi

  2. romolo says:

    ciao…sono 15 mesi che lotto con un tumore al cardias (esofago) e stomaco….che dirti dopo 21 chemio……devastanti sono 15 giorni che ho iniziato con li metodo pantellini ( bicarbonato di potaccio etc..) avevo dei dolori ai reni e fegato, dolori di affaticamento da medicinali chemioterapici…che dirti mi sono calmati …..nel frattempo mi hanno sospeso la chemio….a fine febbraio ripetero’ la tac…..ho iniziato la cura pantellini dopo l’ultima chemio e tac….ho iniziato a curarmi anche con il cibo…stai serena e combatti…informati e viaggerai piu serena in questo viaggio duro e faticoso….non sempre va male… io voglio vincere……!!!!!
    un abbraccio da roma.

    • Ciao Romolo…..mi dispiace tanto x te e con dispiacere volevo dirti che Federica non c’è più da settembre 2013…..
      Ti auguro di cuore di sconfiggere questa terribile malattia….

      • Avevo letto la sua storia,pochi mesi dopo la stess sorte è toccata anche a me..e anch’io la sua stessa età. ..io sono qui, Federica purtroppo non ce l’ha fatta ma comunque sia non si torna ad essere sereni e il male è sempre dietro l’angolo e può riapparire quando vuole…aiutiamo la ricerca e buttiamo al cesso quelle sigarette di mer@@(an he se io ne ho fumato al massimo 10 pacchetti in tutta la mia vita).
        Aiutiamo la ricerca.
        Ciao Federica

  3. ienanonridens says:

    Avevo 7 anni quando mia madre si è ammalata. Hanno fatto scempio del suo bel corpo, inorridivo quando la intravedevo attraverso lo spiraglio di una porta chiusa male. Pensavo
    non avrei avuto una mamma per molto. Beh, l’ho avuta, e miei figli hanno avuto una nonna
    che li ha amati immensamente. Non ho niente e nessuno da volerti consigliare o raccomandare, ma spero che queste mie parole ti infondano un po’ di fiducia. E, per la cronaca, mia madre era una “dolcissima tosta”, spesso mi chiedo quanto questo l’abbia aiutata. In bocca al lupo…

  4. Mi è capitato per caso il problema di federica perchè anchio come marito della SIGN.RA LUPO JOLANDA sono alla ricerca di qualche associazione che mi possa aiutare economicamente per cercare di curare mia moglie affetta da CARCINOMA OVARICO SIN DALL’04/10/2005, CON INTERESSAMENTO DEL PERITONEO,OPERATA E GUARITA ALMENO PER 4 VOLTE ,MA SEMPRE CON RIPRESA DELLA MALATTIA LA QUALE ULTIMA RIPRESA MOLTO PIU’ GRAVE PERCHÉ SI É AGGIUNTO UNA MIELODISPLASIA PIASTRINICA PER COLPA DI BEN 7 ANNI DI CHEMIOTERAPIA E QUINDI A TUTT’OGGI IMPOSSIBILITATA AD ESSERE TRATTATA CON TALE CURA.SE PER CORTESIA RIUSCIRETE A LEGGERE QUESTA RICHIESTA VI PREGO DI RISPONDERMI CONUN URGENZA PERCHÉ VOGLIO AIUTARE MIA MOGLIE CON LA CURA DIBELLA, TENGO A PRECISARE CHE IO COME MARITO SONO PIENO DI PROBLEMI DI SALUTE, AFFETTO DA UNA CARDIOMIOPATIA SIN DALLA NASCITA, GIA’ OPERATO DUE VOLTE A CUORE APERTO, UN’ISCHEMIA CEREBRALE NEL 2002, OSTEOPEROSI, ARTROSI, DUE CROLLI VERTEBRALI CON ERNIE MULTIPLE DISCALI E CERVICALI PORTATORE DI PESSMEKER,SINDROME DELLE GAMBE DA RIPOSO E CON UNA DEPRESSIONE CHE SPIEGARLA SARA’ IMPOSSIBILE. URGENTE URGENTE URGENTE URGENTE

  5. federica bruni says:

    ciao, federica. io mi chiamo come te.mi dispiace di questa malattia.
    un abbraccio
    federica

  6. Francesca Vitale says:

    “Angeli della guarigione, schiere celesti, venite a guarire Federica con la luce delle vostre mani. Angeli della guarigione in voi confidiamo, affinchè lei possa preparare la strada per ricevere le vostre grazie secondo la volontà di Dio”
    Questa preghiera è stata dettata a una signora irlandese dagli angeli che lei vede quotidianamente. L’ingrediente principale di ogni preghiera è la fede, altrimenti sono solo parole.

  7. augusta says:

    Ciao Federica, se non l’hai già fatto, potresti contattare il Prof. Marcello Deraco.
    Un abbraccio di cuore e non mollare!
    baci

  8. CIAO CARISSIMA FEDERICA TI AUGURO OGNI BENE VOLEVO CONSIGLIARTI DI CONSULTARE IL SITO DELLA FONDAZIONE MEDICA http://www.valsèpantellini.org loro si occupano di ascorbato di potassio io ho fatto una modesta ricerca che ho traslato il un libro che presto ristampo consulta anche il sito della nostra ass http://www.aloesolidale.org ci sono importanti studi dell’universita’ di Padova sull’uso dell’aloe a Cagliari l’orto botanico la da gratis, guarda su internet anche qualcosa sull’argento colloidale molto interessante ti auguro ogni bene
    buon tutto
    un grande abbraccio di luce
    COSTANTINO MAZZANOBILE

  9. manuela says:

    Federica, ha provato a contattare l’Ospedale di Padova il reparto del prof. Nitti?
    Manuela

  10. Anonimo says:

    un piccolo contributo x te a fin di bene con la speranza possa servire a qualcosa, augurandoci una vita migliore in salute. Dieci minuti ripercorrendo la scoperta sulle cause primarie del cancro da parte dello scienziato tedesco che li valse il premio nobel nel 1931. Ignorato o messo da parte dalle case farmaceutiche forse x scopi di lucro? non potremmo pensare altrimenti. Buona fortuna Federica!! http://pmbeautyline.wordpress.com/2012/10/21/la-causa-primaria-del-cancro/

  11. Alessandra says:

    Cara Federica, ti ho già scritto in privato la nostra storia. Condivido qui questa info che potrebbe interessare gli amici della rete… http://www.tecnichenuove.com/viscum-album-e-cura-oncologica.html Un abbraccio!

  12. Ciao Federica , l’unco consiglio che posso darti e di continuare a combattere e non arrenderti… Ti dico questo perchè il mio ragazzo che ha 24 anni ha un tumore al fegato, in parte so quello che stai passando .. Ti ammiro , sappilo….
    Un forte abbraccio…

  13. “pensare positivo”, pregare, la metamedicina sicuramente sono un aiuto psicologico e non solo (fanno sentire meglio e quindi aumentano le difese immunitarie, è provato, con buona pace dei tradizionalisti). C’è un tipo di aloe che è miracoloso per certi tumori (Angelo Pili è un esperto in materia) e ho sentito parlare anche del bicarbonato di potassio (mi pare) da Costantino Mazzanobile per alcuni casi specifici. Qualche preparato mi pare lo si possa trovare in farmacia Loi. Tutte queste cose sono comunque dei coadiuvanti che aiutano a combattere meglio (è come se ti aumentassero i “lifepoints”, non sconfiggono il male). Per sconfiggere il male è’ fondamentale aver fiducia nel tuo oncologo e/o chirurgo. Ho sentito parlare anche di Cuba, dove la sanità non si può permettere preparati farmaceutici occidentali ed hanno affinato la ricerca su metodi più sperimentali come un preparato a base di un veleno di ragno o di scorpione ma aiuta solo per alcuni tumori, non ricordo quali (e ha dei costi anche a causa degli intermediari…) e in genere chi ne ha bisogno ci arriva tardi. Tuttavia da quelle parti c’è un gran traffico di malati danarosi che neanche a Lourdes, dicono.
    Per il resto, spero tanto che ce la possa fare davvero perché abbiamo tutti bisogno di esempi vincenti! Un plauso al tuo carattere fortissimo e un abbraccio!

  14. Anonimo says:

    Ciao cara Federica la battaglia ke stai combattendo e’ grande e faticosa …..io ho perso mio fratello poco piu’ di un anno fa ……per un linfoma….a te dico FORZA FORZA preghero per te affinché la MADONNA ti aiuti con la croce ke porti ti abbraccio ciao da Roberta

  15. Radio Londra says:

    Dare a Federica consigli sulla malattia ritengo sia operazione inutile in quanto, per farlo, bisogna essere degli specialisti nel campo e, allo stato attuale, ritengo che (purtroppo) lei sia molto più informata di me e ne sappia più di me.
    Siccome però ha sicuramente bisogno di muoversi e di spendere, sono invece dell’idea che sia il caso di togliere fuori qualche palanca da sotto il cuscino, fare il meno possibile le tanalle e aiutarla economicamente, ciascuno secondo le proprie possibilità economiche.
    A partire dallo scrivente, che sta per farlo.
    Aiutiamo tutti la splendida Federica.

  16. Federica combatti , non arrenderti alla malattia .

  17. Mameli Raimondo says:

    Non mollare si può vincere e vincerai !!! Hai provato a contattare il “San Raffaele” a Milano oppure l’Istituto dei Tumori, sempre a Milano ? Per quello che posso ti sono vicino. Se hai bisogno di qualcuno a Milano, fatti dare da Vito il mio numero di cellulare.

  18. Anonimo says:

    Sii forte Federica, uscirai fuori da questa situazione alla grande…….sappi che siamo tutti con te…..non sei sola, questo è certo!!!

  19. Anonimo says:

    per esperienza diretta ti consiglio il centro tumori di Milano, via Venezian 1 …. li ho risolto un tumore al colon-retto, alla cittadella universitaria volevano eliminare tutto il colon e il retto, e farmi vivere con una bustina al fianco… chiama e cerca il prof. LEO …… in bocca al lupo !!!

  20. Anonimo says:

    Non abbatterti e continua a avere la forza d’animo e la voglia di vivere! Il consiglio che ti posso dare è di rivolgerti sempre a personale qualificato..a Verona negli ospedali di Borgo Roma e Borgo Trento i reparti di oncologia sono molto avanzati..

  21. Rivolgiti al centro tumori di Milano,uno dei migliori enon dovrai spendere in terapie del cavolo e semmai neanche riconosciute..E non affidarti a cure tipo pranoterapia o min***te varie.

  22. Oddio… bicarbonato, dieta senza muco, metamedicina… E’ un TUMORE, non una delle vostre cazzate!
    Buona fortuna Federica!

  23. pili alessandra says:

    Ciao Federica… un medico mi ha parlato di un famoso oncologo di roma ..il dott. Simoncini.. conosciuto ancor di più all’estero.. in italia pare sia un elemento scomodo… lui cura col bicarbonato di sodio…ci sono numerosissime testimonianze ti consiglio di vederle… è un metodo alternativo innocuo… In sardegna scende anche un medico ( dott. Lupi ) che segue un altra terapia.. quella del dott. hamer.. anche qui ci sono tante testimonianze interessanti ti puoi appoggiare all’associazione alba ti daranno le giuste indicazioni!!!

    • Anonimo says:

      confermo anch’io il dottor simoncini

    • “lui cura col bicarbonato di sodio”

      ma cos’è uno scherzo ?
      e perché allora non un bel brodone di ananas ?

      Guardate che i tumori sono una cosa seria. Ci sono migliaia di ricercatori che studiano nuovi approcci terapeutici su base molecolare o antigenica. Ogni giorno si fanno piccoli passi in avanti. Frutto di decenni di studi di genetica oncologica, biologia molecolare ecc…

      Prima di consigliare queste stronzate tenete conto che la situazione è delicata. E commentare in questo modo è una grave mancanza di rispetto verso il malato.

      • Neo Anderthal says:

        Ale, non sai quanto sono d’accordo. Ma non dirlo dalle parti di Grillo, dove vanno fortissimo biowashball, omeopanzane a altre lepidezze…

  24. Mi unisco a quanti ti consigliano di rivolgerti a medici e centri qualificati. In Italia, a Milano, c’è l’Istituto Nazionale Tumori, centro di riferimento nazionale e all’avanguardia nelle cure e nella ricerca sul cancro.
    Vai avanti, Federica, con coraggio e speranza!

    • Anonimo says:

      Vero! L’ IST di Milano ha molti medici qualificati! Anche io sto lottando da due anni per un’altro, ma sempre aggressivo “intruso”…non mollare Federica!

  25. Anonimo says:

    Parallelamente alla medicina tradizionale prova la meditazione
    e vedi le teorie del dr. Roy Martina

  26. Cara Federica, per esperienza personale ti posso consigliare di leggere le notizie riuguardo la chemioipertemia intraperitoneale.
    http://www.salvatorevirzi.it/Interventi/carcinosi_peritoneale.shtml
    Un grande abbraccio!!!
    Tiziana

  27. I metodi non-tradizionali non sono attendibili dal punto di vista scientifico. Ti fanno spendere soldi inutilmente. Ti portano via tempo prezioso.
    Rivolgiti e segui con fiducia medici specializzati dei centri oncologici che hanno maggior esperienza (come numerosità di casistica). Dr. Tirelli ad Aviano, IEO di Milano…l’esperienza conta moltissimo…affidati a medici competenti, no a ciarlatani…il tempo non ti da tregua.
    Fai più consulti che puoi, ma sempre medici.
    La tua guarigione sta nella tua forza!
    un abbraccio

  28. Massimo says:

    Forza & Coraggio, ti siamo tutti accanto soprattutto con la preghiera, sperando che qualcuno possa fare qualcosa di concreto subito… un abbraccio

  29. FORZA E CORAGGIO…HAI MAI SENTITO PARLARE DI DIETA SENZA MUCO? GUARDA IL FORUM SU INTERNET,PER IL TUMORE è IMPORTANTISSIMA L’ALIMENTAZIONE E CON LA DIETA SENZA MUCO SARA’ UNA LUNGA TERAPIA,MA POTRAI STARE MEGLIO DA SUBITO SE LA SEGUI.

  30. Questa ragazza non ha bisogno di pozioni ne’ di stregoni da medioevo. Se avete consigli seri e relativi alla medicina – e scienza – reale con riscontri clinici comprovati bene, dovete postarli. Altrimenti sarebbe meglio astenersi dal pubblicizzare bufale e ciarlatani che promettono risultati inesistenti.

  31. Un saluto e una preghiera per te.
    Stefano

  32. Anonimo says:

    ciao federica prova al’ humanitas di rozzano sono bravissimi

  33. Ultima aggiunta….probabilmente sono tutte cose che hai già letto e sentito, ma non si può mai sapere….io aggiungo anche questo: http://gaianews.it/salute/alimentazione/cura-il-cancro-al-colon-con-erbe-semi-e-frutta-26644.html + il suo contrario, per sentire entrambe le campane : http://gaianews.it/salute/cura-il-cancro-al-colon-con-erbe-esperto-impossibile-in-4-mesi-26686.html. Ciao e tanti auguri, nella mia famiglia quasi tutti siamo già stati operati di cancro e mia nonna (cancro al seno con metastasi varie) e mio padre (melanoma sullo stomaco) sono morti per questo motivo. Tu non mollare e un modo per vincerlo lo troverai!

  34. Promuovere anche qui in Italia una legge che garantisca incentivi finanziari allo scopo di incoraggiare lo sviluppo dei farmaci per curare malattie rare o/e malattie altrimenti mortali ?

    http://farmacia.unich.it/farmacologia/didattica/farmacognosia/Sperimentazione%20clinica.pdf

  35. Grande Federica, sono certo che ce la farai, hai una grande forza d’animo e questa è la cosa più importante

  36. Pinna Attilio says:

    Sei tanto forte da sconfiggere il tumore….Non mollare mai.

  37. Anonimo says:

    Ti posso solo dire di non mollare,sei forte e con tanta determinazione.

  38. Biscia says:

    Perdonami Vito, ma davvero vuoi assumerti la responsabilità di pubblicare i commenti di chi (seppure in buona fede) suggerisce di eliminare i farmaci o propone soluzioni “non mediche” ? Federica chiede l’aiuto di medici, almeno questo mi è sembrato dI capire.

  39. annina says:

    Cara Federica,anch’io ti invito ad aver forza ed un atteggiamento positivo,vedrai che vinci tu !! mi permetto solo un dubbio..non mi risulta che le cure sperimentali siano a pagamento…tu devi solo dare il consenso e accettare le procedure..anzi sono coloro che le somministrano che sempre gratuitamente devono tenerti sotto controllo. informati bene …te lo dico per esperienza diretta. tanti auguri !
    Annina

  40. Anonimo says:

    Com’è possibile che tu debba contribuire alle spese di una nuova terapia oltre più sperimentale? e se non sono riconosciuti dal nostro Sistema Sanitario Nazionale come è possibile che i medici nazionali ti possano curare con essa?
    A meno che tu debba recarti all’estero.

  41. Reblogged this on Tramedipensieri and commented:
    Spero di si! Io rebblogo!

  42. Matteo says:

    Contatta Di Bella. E forza!

  43. Anonimo says:

    forza federica gli amici di facebook ti sono vicini …non mollare

  44. Anonimo says:

    VISTO CHE NE PARLI, E UN GRANDE SEGNO DELLA TUA FORZA, TIENI DURO E NON MOLLARE MAI, NOI PER IL MOMENTO DI SIAMO VICINI, E SPERO CHE TI POSSA DARE TANTA TANTA FORZA.

  45. Francesco says:

    Cara Fede, avendo dovuto affrontare una lotta simile, ti mando il mio incoraggiamento. Non si vince solo col i medicinali e le cure, ma soprattutto con la forza interiore. E questo penso che tu gia’ lo abbia capito da te. Per il resto trova l’ispirazione in altri che sono guariti e circondati di gente positiva. E ancora… Vivi senza paura, come se ogni giorno fosse unico. Ti auguro di vincere questa battaglia… Francesco 35 anni – cancer survivor.

  46. Anonimo says:

    Proponendomi di gestire meglio risorse e tempo per farmi risentire a breve, oggi caldeggio la lettura del libro “La volntà di guarire” di Norman Cousins… e UN CALDO E STRETTO ABBRACCIO DI CUORE!!!
    TU PUOI FARLO!!!

  47. Anonimo says:

    Forza federica , forzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  48. amsicora says:

    cara Francesca, circa dieci anni fa ho avuto il tuo stesso problema, superato grazie all’intervento del prof. Giuseppe Casula e alla relativa chemioterapia fatta al Policlinico Universitario. Prima di sottopormi all’intervento sono stato all’Istituto Nazionale dei Tumori, a Milano, dove mi è stato detto che se mi fossi affidato a prof. Casula sarei stato in ottime mani, come se mi operassero loro. E così ho fatto. Se posso darti un consiglio, se ancora non l’hai fatto, rivolgiti a prof. Casula avendo la massima fiducia in lui e segui tutto quanto ti dice di fare. Ti raccomando anche di ignorare – se vuoi bene a te stessa – qualunque cura alternativa, stregoni, guaritori, metodi dibella et similia: ne va della tua salute, anche se posso capire che a volte per disperazione càpita di cedere a queste tentazioni. Ma soprattutto ti dico: non mollare mai, pensa positivo e se ci riesci resta serena più che puoi; con questa maledetta malattia la testa svolge una funzione determinante ai fini della guarigione, non dimenticarlo. Se hai bisogno di avere ulteriori informazioni, consigli o semplicemente ne hai voglia, mi puoi scrivere via mail: autorizzo Vito a comunicarti il mio indirizzo in qualsiasi momento. Forza!!

  49. roberto arisci says:
  50. Anonimo says:

    Da medico ti consiglio di contattare velocemente il centro di Dott. Di Bella a Bologna..in bocca al lupo.

  51. Anonimo says:

    Ciao Federica contattami su Facebook. Tiziana Angioni. Ti consiglio un centro dove ho mandato la mia migliore amica…con la stessa diagnosi…. sono trascorsi due anni da allora…. ed e’ ancora in forma.

  52. Pietro F. says:

    Leggo di metastasi…la chiave sta li purtroppo.
    Mi dispiace tanto.

  53. Anonimo says:

    Quant’è delicato quest’argomento.. tanto delicato che io non pubblicherei i consigli di chi suggerisce di abbandonare i medicinali. Poi, Vito, vedi tu…

    • Su bixinu says:

      Vito, condivido in pieno, anche perchè chi lo fa in genere non è sorretto da esperienza diretta.

  54. Anonimo says:

    hai preso in considerazione il Metodo Di Bella?

  55. Anonimo says:

    Non perderti d’animo. Siamo più forti di quanto pensiamo, ma occorre un po’ di tempo per ritrovare l’equilibrio. Dio ti aiuterà. La vita ha ancora in serbo per te tanta bellezza e tanta gioia. Ce la farai……

    carmelo atzeni ….

  56. Marcello says:

    Io ho notizia si un caso di tumore al colon (ma ho capito che il tuo caso è piuttosto diverso e in diverso stadio) trattato con notevole professionalità e tecniche all’avanguardia al S. Francesco di Nuoro. Qualcuno potrebbe sorridere a questa affermazione (visto che Nuoro non gode della fama di altri centri dell’isola e della penisola) ma la persona che si è sottoposta alle cure dei medici dell’ospedale nuorese è a dir poco entusiasta. Potrebbe essere una possibilità. Io ci proverei. Io so di una trattamento mirato e non devastante con sedute di radioterapia e successivo intervento. Non saprei cos’altro suggerire. . . Quella delle terapie alternative è una possibilità, anch’io ho letto qualcosa ma sono scelte molto personali cui ci si deve arrivare senza suggerimenti. . . Ciao e in bocca a lupo. Marcello

  57. gisella says:

    Sii determinata e testarda come solo noi sarde sappiamo essere!
    Tra un pò di tempo leggerò sul tuo sito che ce l’hai fatta!

  58. Anonimo says:

    purtroppo non posso aiutarti economicamente ma ti auguro di vincere questa battaglia ciao cara

  59. Nathan Nemo says:

    Ciao Federica, su twitter mi segnalano il prof. Garofalo (Istituto Tumori Regina Elena Roma) e un centro tumori all’avanguardia a Piobesi, a pochi km da Torino, dove arrivano da tutta Europa (Ospedale Centro Tumori di Candiolo | Strada Provinciale 142 di Piobesi, 10060 Candiolo TO). In bocca al lupo e un abbraccio fortissimo!

    @NathanNemo

  60. Cara Federica,non so se hai già consultato il professor Umberto Tirelli del Centro oncologico di Aviano (PN),ti abbraccio e un enorme in bocca al lupo…FORZA.

  61. Anonimo says:

    tesoro,combatti non arrenderti mai!questa è una malattia che ti tratta male….tu trattala peggio!!ignorala……tanti auguri per una perfetta guarigione. <3

  62. NON MOLLARE..SIAMO TUTTI CON TE!

  63. Anonimo says:

    hai consultato il prof.casula al Policlinico di cagliari?

  64. Giulia says:

    Chiedi appuntamento per consulto a prof. MACCIO` ospedale Sirai di Carbonia. É un bravissimo oncologo! In bocca a lupo!

  65. cara Federica ,vorrei tanto poterti aiutare in qualche modoma purtropo nn conosco nessuno.L’unica cosa che posso fare e pregare per te,e se vuoi io ho la mia mamma che è un angelo andata via troppo in fretta,sono sicura che se le parlassi di te ti aiuterebbe, lo farò sperando che riesca ad infonderti la forza necessaria per andare avanti .Ti faccio i miei più sinceri auguri In bocca al lupo

  66. Nicola says:

    Oltre ad accanirti sulla malattia , sarebbe interessante capire il perché del suo manifestarsi. in modo da poter bloccare il suo crescere

    Ti invito a contattare un operatore esperto di Metamedicina di Claudia Rainville.. http://www.metamedicina.it

  67. Coraggio, non lasciarti andare ! Ho perso babbo 26 anni fa per poliposi diffusa eredofamiliare e io stesso ho rischiato 20 anni fa ! Il mio gastroenterologo era il Prof: francesco Rossini e esercitava al San Giovanni vecchio a Torino. Comunque prova a contattare l’IRCC di Candiolo, paese appena fuori da Torino, ci sono dei prof. e ricercatori che se possono sicuramente risolveranno il tuo problema !!! Ti auguro di guarire il più presto possibile e come ti ho detto prima non ti arrendere ce la puoi fare !! Ciao da Pino Zedda

    • ciao FEDERICA…la tua storia mi commuove,forse perchè la sto vivendo di persona con un marito che ha un tumore al fegato…combatto due anni e ancora non ne siamo usciti fuori…mio padre eè stato operato di tumore al colon da prof casula…..non posso aiutarti economicamente ma ti sono vicina con le preghiere….ti abbraccio

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: