Cagliari / Politica / Sardegna

Vergogne quartesi! Il Comune vuole affittare il suo stadio al Cagliari di Cellino per appena… 1700 euro al mese!

Quanto fa 20 mila euro diviso dodici? Esattamente 1666 euro e rotti. Bene, questa è la ridicola cifra che il Comune di Quartu intende chiedere al Cagliari Calcio (diritti Sky: 42 milioni di euro all’anno) per consentire alla società rossoblu di giocare ogni mese allo stadio Is Arenas, trasformato avventurosamente in un impianto di Serie A (le tribune metalliche saranno le stesse ora montate all’interno del Sant’Elia e che disgustano i tifosi più vicini al presidente Massimo Cellino e gli imparziali commentatori di Sky).

In tempi di crisi, con le amministrazioni locali costrette a fare i salti mortali per non tagliare i servizi essenziali, con le tasse locali che crescono, il sindaco Mauro Contini (centrodestra) sta invece pensando di regalare di fatto un bene pubblico ad un privato per gestire una delle più lucrose attività commerciali che esistano oggi in Italia.

Affittare ad una società di Serie A un impianto sportivo per appena 20 mila euro all’anno è secondo voi un esempio di buona amministrazione? Io penso proprio di no. Anzi, è roba da esposto alla Corte dei Conti.

Anche perché i ventimila euro mica entrano puliti puliti nelle casse dell’amministrazione, nooo!  “Il Comune destinerà il canone per garantire la sicurezza e la viabilità  in occasione delle gare di campionato”, ci fa sapere l’Unione Sarda di oggi.

Ma è evidente che i 20 mila euro non basteranno minimamente per garantire un bel niente, e che il Comune di Quartu sarà costretto a spendere molto di più per permettersi il lusso di vedere il Cagliari a Is Arenas, questo è evidente.

Ma per il sindaco Contini ci saranno (leggiamo dall’Unione Sarda di oggi) dalla presenza a Quartu del Cagliari “positive ricadute sociali ed economiche”. Come no, a spese dei cittadini e a tutto vantaggio di un privato. Che vergogna.

56 Commenti

  1. Pingback: Il valzer degli affitti e la salvezza certa: perché il Cagliari saluta Is Arenas e torna a Trieste | Il Serale

  2. Pingback: Il valzer degli affitti e salvezza certa: addio a Is Arenas, il Cagliari torna a Trieste | Il Serale

  3. Anonimo says:

    Quelli che parlano male di Cellino e il Cagliari non sono degni neanche di abitare a Cagliari,e farebbero bene ad informarsi meglio perché i soldi per costruire lo stadio a is arenas Quartu non li sta spendendo il sindaco ma li sta spendendo il sig Cellino di tasca sua.
    grande presidente.forza Cagliari.

  4. Andrea Emme says:

    Ma siamo poi così sicuri che il comune di quartu stia affittando l’impianto a una squadra di serie A? Chi sighidi de aicci….
    Gli eventi rischiano di rimettere il costo dell’affitto in linea col mercato

  5. e nel frattempo l’Ugnone continua a intorbire le acque e a manovrare la gente con articoli come questo: http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/268181
    dopo soli 6 mesi di giunta Zedda stanno riuscendo a manovrare l’opinione pubblica, ormai non si sente altro che argomenti superficiali e grezzi tipo “il sindaco ha distrutto il poetto, ci ha privato dei concerti all’anfiteatro e delle partite del Cagliari”, non bisogna sottovalutare quest’onda e combatterla con informazione seria e politica responsabile

  6. Bruno Manca says:

    Caro Sig. Biolchini, l’atteggiamento del sindaco di Quartu, che è anche Presidente del Parco di Molentargius, è coerente con la politica portata avanti in questi due anni nell’Area protetta, cioè privilegiare le imprese, le costruzioni (non importa se autorizzate o meno), e la fruizione di massa, a discapito di aree riconosciute di importanza internazionale. Da poco meno di un mese gli operai e i tecnici dell’Ente occupano la Sede del Parco per protestare non solo contro il mancato rinnovo del loro contratto, ma anche contro la cattiva gestione del territorio. Da biologo mi sono sempre occupato del Molentargius e ho numerosi amici tra i tecnici che protestano. La invito ad andare a trovarli, per parlare con loro e valutare la fondatezza della loro protesta. Magari potrebbe dar spazio alle loro ragioni nel suo blog. Grazie. Bruno

  7. argiolasfabio says:

    Reblogged this on Il Sanlurese.

  8. Anonimo says:

    se cellino portera’ il cagliari a quartu ,il sottoscritto dopo 9 abbonamenti consecutivi non andra’ piu allo stadio.

  9. Ceh!

    Senti Cellino stamattina prima di entrare in Lega: “Lo stadio Sant’Elia non e’ agibile, ci hanno sopportato dieci anni in attesa che venisse ristrutturato. La commissione dei pubblici spettacoli ha pienamente ragione”.

    e guarda cosa dice la Commissione di vigilanza:

    http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/268071

    E mo chi lo dice al presidente? Bambino?

  10. secondo me bisognerebbe chiedere alle strutture quartesi cosa ne pensano di questa proposta…

    a mio parere se nel contratto ci sono tutte le spese a carico del Cagliari calcio, la città di Quartu non potrebbe che guadagnarci!!

    se venisse ben programmata la zona nei pressi dello stadio, le casse di quartu e degli imprenditori quartesi ne avrebbero mille vantaggi economici!!

    • Acronotau says:

      Signora Struttura!!! Signora Struttura!!! Che cosa ne pensa di questa proposta?!!!
      La raccomando, mi programmi bene la zona chè le casse ne avranno 1000 vantaggi! Mille…

  11. AGGIORNAMENTI
    Stamattina ho sentito il sindaco di Quartu, Mauro Contini. Mi ha detto di non tenere conto delle notizie uscite in questi giorni sulla stampa, che la situazione è complessa, che ogni passaggio dovrà essere vagliato dalla giunta e dal Consiglio… Siamo rimasti intesi che nei prossimi giorni mi fornirà tutti gli elementi per valutare la situazione.
    Ovviamente ringrazio il sindaco per le informazioni che vorrà darmi e per avere puntualizzato alcuni aspetti della vicenda che mi sembrano interessanti.

  12. Anonimo says:

    Chiagliari, quartu, trieste, bolotana … mi sono rotto! Propongo una volta per tutte che le partite si giochino al poetto previo asfaltamento della spiaggia. Del resto la si chiama dei centomila? ce ne stanno di tifosi e macchine al seguito?

  13. Se il cagliari gioca a quartu non vince una partita. Questo è sicuro… Sto già comprando le pesche per allevare le cugurre…

  14. GIANCARLO CORNACCHIA says:

    EGREGIO VITO BIOLCHINI (GIUSTO PER ESSERE GENTILE ED EDUCATO)………..PERCHE’ NON LA FINISCE CON QUESTO SUO GIORNALISMO D’ ASSALTO?????….FACCIA LA PERSONA, E SE RIESCE, IL GIORNALISTA, SE LO E’, SERIO…….FORSE LEI NON SA CHE NEL CONTRATTO CAGLIARI CALCIO – COMUNE POTREBBERO ESSERCI ULTERIORI BENEFIT PER IL COMUNE STESSO…..NOI CONOSCIAMO IL CONTRATTO??? NO!!! ED ALLORA FAREMO MEGLIO, LEI PER PRIMO, A TAPPARCI LA BOCCA INVECE DI GIUDICARE SENZA CONOSCERE I FATTI REALI ED A PARLARE SOLO PERCHE’ GLI ALTRI COSIDDETTI ORGANI DI STAMPA PARLANO!!!!

    • Stefano reloaded says:

      Dice bene sig CORNACCHIA.
      Faremo meglio a tapparci la bocca. In futuro.
      Per il presente facciamo meglio a continuare a raccontare le mirabolanti avventure del Presidente contrabbandiere.
      http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/267915

      • Neo Anderthal says:

        ‘ticca puru sa democrazia!
        Se un commentatore libero -e libero tu, Cornacchia di non essere d’accordo- avanza delle osservazioni critiche, ecco che arriva qualche Cornacchia a reclamare in toni esagitati.
        Quasi delle minacce.
        O Sior Cornacchia, ma si rende conto che in un paese che assicura libertà di espressione l’ultima cosa che si può fare è intimare il silenzio ai cittadini, anche e forse soprattutto se giornalisti?
        Mi dia retta, si beva un frodino -che è un bitter amato tra i Presidenti di vario genere- e sdrammatizziamo, con una canzone dei “piccioccheddus de crobi” di tanti decenni fa:

        Canta,
        canta corroga beccia
        cuccuru spinniau
        francubullu de mesu pezza.
        Ei, ei
        Chi non ci bolis crei
        segarì unu pei,
        poniridd’ a coddu
        e bendiddu po unu soddu.

    • Gianculo La Volpe says:

      signora Cornacchia, perché si adira? perché non si legge l’ugnone sarda dove trova quello che cerca e il giornalismo ipocrita che lei, cara Cornacchia, si merita.

    • bella punteggiatura.

  15. Anonimo says:

    ora basta capito !

  16. Monica says:

    Voglio essere cattiva: ma non e` che il sindaco di Quartu fa tutto questo semplicemente per poter fare dei lavori di adeguamento, infrastrutture e servizi vari in maniera da rendere edificabili le aree intorno? Cussu mi paridi amighixeddu di Cellino in quanto a trassasa.

  17. Si trova sempre un sindigo amico e chissà perché sempre dalla stessa parte politica, quella che accetta il saccheggio delle pensioni ma non che le frequenze tv vengano pagate e assegnate con regolare asta (le nuove perché le vecchie le ha pagate care a craxi ah no il reato é stato prescritto o assolto x insufficienza di prove le quali erano in svizzera ma bastava un rogatoria!no l’imputato si fece una legge per impedirle e una per accorciare la prescrizione).

    Ma favori a parte, poi alla fine le pagherà queste 1700euro mensili? O fa la stecca come al comune di cagliari (dove il vecchio amico non c’e’ più)..
    Tropu togu custu presidenti..ma non diciamone male se no i cagliaritani se la prendono.

    A Miami dovrebbe giocare! Nella Soccer League almeno Larrivey un gol riesce a farlo…..

  18. Ohhhhhhhhhh Mauro come ti chiami?
    Guarda che Quartu ne ha abbastanza di casini, ci mancano solo gli intasamenti del traffico, e i parcheggi dove NASCERANNO IN MEZZO AI FENICOTTERI?
    Se proprio vuoi diventare famoso, facciamo pagare a quelle persone che decidono di scappare all’altra parte del mondo perchè…..non so…..ma continuano a mangiucchiare (si fa per dire…mangiano a 4 ganasce) nella nostra nazione.
    Non abbiamo mica il paraocchi?
    Poi quando qualcuno si renderà conto della fesserie, pagheremo noi con tasse varie di immondezza ecc. tutto ciò che si è perso con queste operazioni fallimentari.
    SVEGLIA!!!!!

  19. ciccio says:

    Io sono un tifoso del Cagliari e personalmente la mia priorità è quella di un ritorno a casa della squadra della mia città. La vostra evidentemente è un’altra.. Chi se ne frega di accordi, canoni di affitto o appartenenze politiche. Quartu è un’ottima soluzione provvisoria. Sembra invece che a voi i bruci il popò per il fatto che Cellino (del quale ho pochissima stima) abbia trovato una alternativa e che non si sia piegato alle minacce del bimbo-sindaco. Ormai pur di proteggere zecca, pardon zedda, scrivono di calcio pure i sassi.
    Avanti o popolo, bandiera RossoBlu trionferà!

    • muttly says:

      Io ho la priorità di non far regalare i miei soldi che ogni mese pago in tasse, questo è in conflitto con il tuo interesse di vedere le partite con i miei soldi, ci arrivi a capire questo ?

    • Sovjet says:

      Ma è obbligatorio essere stupidi e tifosi?

      • Neo Anderthal says:

        Forse no, ma aiuta, tantissimo!
        Evidentemente essere sportivi e basta, almeno una volta ogni tanto, è davvero fuori moda.

  20. francuzzo says:

    Caro sig. Biolchini, invece di straparlare perche non dici a tutti quanto cazzo ti paga quel bamboccio di Massimo Zedda per scrivere queste stronzate????

    • Dimostrazione pratica di come un certo tipo di calcio nuocia gravemente alla salute.

    • Cordialmente punto G says:

      Invece, Cellino, paga bene vero…?

      • Neo Anderthal says:

        La cosa triste è che genii del genere di Ciccio & Francuzzo -che bella coppia- si prodigano gratis!

    • Francesca says:

      caro signor Francuzzo perchè non ci spiega lei le profonde motivazioni che la spingono a scrivere che il sindaco di Cagliari è un fantoccio e cosa la spinge ad usare un linguaggio forbito?
      Sinceramente credo che il sindaco Zedda abbia SOLO preteso il pagamento di ciò che il signor Cellino deve alla città….quindi non vedo motivo dell’astio da lei esternato nè, tantomeno, il motivo dello sdegno del presidente del Cagliari Calcio…..
      risponda con la stessa delicatezza con la quale ci ha già deliziati!
      p.s. il pagamento di 20 mila euro è cifra congrua per lei?

      • Gianluca Meloni says:

        Francesca, perché non spiegate voi il motivo per il quale attaccate Massimo Cellino con continui insulti e non analizzate seriamente il problema? Il sindaco Zedda si è mosso col pignoramento soltanto quando il Cagliari ha deciso (o meglio: è stato costretto) a giocare a Trieste, con un evidente atto di ritorsione. Poi, relativamente al contenzioso tra il Cagliari e il Comune ha già risposto Cellino, e a decidere saranno i tribunali. Però vorrei che ci rendeste conto di quanto siete ridicoli… e smettetela di dire che chi non concorda con le scelte di Zedda è di destra, io sono di sinistra e ci sono tantissime persone di sinistra che sono convinti che questa scelta sia sbagliata e basta, che Zedda in un anno di incarico non sia occupato del problema dello stadio e che sia più impegnato a girare gli studi televisivi che a risolvere i problemi della città. Siete ridicoli, ma vi rendete conto che avete gli stessi atteggiamenti che avete rimproverato ai berlusconiani per anni? Io resto di sinistra, ma con il cervello funzionante.

        • il problema è stato analizzato seriamente, più volte… poi basta leggere il contratto…
          semmai mi chiedo perchè i pensanti difensori di Cellino avvallino le loro teorie sulla base di quello che leggono sull’Unione e non su quello che c’è scritto nel contratto tra il Comune di Cagliari e il Cagliari Calcio… non so se davanti ai giudici avrà più peso la copia dell’Unione o del Contratto.. chissa…
          così come non capisco il perchè stiano uscendo su internet tante persone che si definiscono di sinistra e attaccano Zedda sulla questione stadio e da li su tutta la sua linea politica… strano vero?.. peccato che non ci siano più Floris e Delogu, che per lo stadio hanno sempre fatto tanto, come del resto hanno fatto tanto per questa città…

          • gianluca meloni says:

            Signor Tato, il contratto non basta leggerlo, bisogna anche capirlo e avere un minimo di competenze giuridiche per analizzarlo. La differenza tra me e lei è che io firmo col mio nome e cognome, e mi assumo la responsabilità delle mie affermazioni, lei firma con un nomignolo ridicolo. Non sono un difensore di Cellino, dico quello che penso, e sopratutto non sono una fan di chicchessia… a differenza di tanti di voi. Tra l’altro non leggo l’Unione Sarda, considerato che non vivo più in Sardegna da un pezzo… perché il posto di lavoro l’ho trovato da me, e non sono stato collocato in un ente pubblico come tanti sinistrorsi alternativi a parole della mia amata Cagliari (analogamente a centro e destra… sia chiaro). Sono di sinistra… ma non sono un servo di partito o di fazione…e certo non chiudo gli occhi davanti alla realtà. Non ho detto che Floris e Delogu hanno fatto tanto per lo stadio e la città, e attribuire alle persone affermazioni che non hanno mai fatto è una tecnica subdola ma conosciuta da tutti… sa? La verità è che la città di cagliari non ha un impianto sportivo decente, è questo è responsabilità dell’amministrazione comunale (giunte del passato e del presente, con responsabilità certo diverse), e questa situazione rischia di trascinare il Cagliari nel baratro.

          • docpretta says:

            dovresti spiegare perchè il comune sta facendo i lavori di manutenzione dello stadio che sarebbero dovuti toccare al cagliari (secondo voi). Non faccio dichiarazioni di voto ma ribadisco il fatto che la situazione non è per niente chiara. Cellino deve soldi al comune? che paghi. ma il fatto che dovesse fare tutte le manutenzioni è da dimostrare, e il fatto che lo stadio sia chiuso e che il comune in questo momento faccia manutenzione un pò spiega. il muro contro muro danneggia in primis la città di cagliari poi i tifosi e in seguito la squadra, ma del fatto che i danni ci siano non sembra freghi nulla, o si risponde per retorica (ci sono altre cose più importanti; si si vabbè..) o cmq sproloqui anti-cellino (non mi sembra risolvano nulla). Cellino è un truffatore? d’accordo, ma il danno lo si fa a tutti non a Cellino.
            P.S. non crediate che quartu non ci guadagni dall’avere il cagliari in città.

        • Anonimo says:

          Concordo, questa partigianeria anti-cellino è veramente ridicola.
          Mi immagino poi Biolchini che parla con il Sindaco Contini (dopo averlo velatamente accusato di fare regalie da ‘esposto alla Corte dei Conti’) e gli dice “…ma poi, diamine, ma si rende conto? Potrebbe passare grossi guai, ma chi glielo fa fare, lasci stare, è meglio, poi si scatenano i magistrati…”.
          Che cosa non si fa quando si agisce per antipatia personale….

        • Egildo Tagliareni says:

          Il Comune ha depositato presso il Tribunale di Milano la richiesta di pignoramento per i debiti pregressi nel mese di MARZO.
          Quindi il tuo teorema sulla ritorsione mi sa che salta.
          Anzi, ragionando in questo modo si potrebbe ipotizzare il teorema della ritorsione di Cellino nei confronti del Comune, che ha osato chiedere il pagamento di quanto pattuito.
          Ma sono tutti teoremi, stiamo alle cose concrete.

    • Di Legno says:

      Il signor Cellino è rinomato a Cagliari per essere uno che paga sempre.

  21. Rita Cannas says:

    Caro Vito,
    c’è un aspetto di cui non ha parlato e che a me sembra non meno vergognoso della manciata di euro che Contini chiederebbe a Cellino.
    E’ la contestualizzazione del luogo e del ruolo: il Sindaco Contini è Presidente del Parco Regionale del Molentargius Saline, parco nel quale lo stadio Is Arenas confina direttamente.
    Lascio a lei, e a quanti ci leggono, immaginare quale possa essere l’impatto sul territorio adiacente un’area protetta importante e delicata qual è quella del Parco del Molentargius, l’avvento di partite di campionato si serie A che sembrano ancora avere qualche migliaio di tifosi in carne e ossa, oltre a quelli virtuali. Impatto viario, infrastrutturale e inevitabilmente ambientale, a ridosso dell’area internazionalmente riconosciuta dalla Convenzione Ramsar ad alta valenza ambientale già dagli anni Settanta, nella quale, per ora, nidificano i fenicotteri rosa.

  22. Se fossi quartese sarei già incatenato al cancello di Is Arenas

  23. Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

  24. Massimo Manca says:

    e intanto l’agenzia della dogana di cagliari gli ha sequestrato il fuoristrada targato Miami, importato senza pagare Iva e dazi doganali per circa 15mila euro, sic

  25. Mi verrebbe la tentazione di andare al Comune di Quartu e fare domanda di utilizzo del campo di Is Arenas e offrire 25000 euro all’anno…!!!
    E’ una Vergogna!!!

  26. Claudio says:

    Caro Sig Contini, sindaco di Quartu Sant’Elena, faccia pagare il giusto al Sig Banana Cellino ed elimini l’ IMU come ha fatto il suo collega di Tula ai suoi concittadini! Grazie

  27. Anonimo says:

    che schifosi! VERGOGNA E’ DIR POCO..

  28. ANDREA COIS says:

    SINDACO CONTINI MA VENTIMILA EURO SONO A BABBO MORTO ?

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: