Politica / Sardegna

Ceeeeeh! Gente a cascioni in Sardegna grazie allo stand della Regione al Meeting di Cl! Le hostess non sanno una mazza dell’isola! Guardare il video per credere!

Ormai non ci sono più segreti! Chi sarà mai questo Nuntiovobis che si è preso la briga di filmare con la sua telecamerina il famoso stand della Regione Sardegna al Meeting dell’Amicizia di Rimini, costato ben 100 mila euro? Soldi ben spesi, non c’è che dire. Perché come, testimoniano le indagini,lo stand è affollatissimo.

Cliccare per credere:

https://www.youtube.com/watch?v=FJrZA1BoZVs&feature=player_embedded

Non solo: le ragazze sono veramente molto preparate e sono pronte a rispondere ad ogni curiosità dei visitatori sulle bellezze della nostra terra. Ad esempio:

– Parlami della Sardegna.
– “Ah, cosa ti devo dire? Non l’ho mai vista, mi dispiace!”

Ma anche:

– E tu sai qual è la spiaggia più famosa della Sardegna?
– Nooo! 

Che dire? queste ragazze sono un portento, sono sprecate a Rimini! Ragazze così sono cosa da assessorato! La Spisa, portecele in Sardegna che al prossimo rimpasto possono tornare utili!

Però forse ha ragione lui: “Le polemiche sono strumentali”. Beccatevi anche l’assessore:
https://www.youtube.com/watch?v=WV94HRpdJFc&feature=mfu_in_order&list=UL

21 Commenti

  1. Pingback: Come l’Amministrazione regionale Cappellacci butta i nostri soldi dalla finestra. « Gruppo d'Intervento Giuridico onlus

  2. Neo Anderthal says:

    Vergogna massima. La Spisa, ponirì a una parti scetti, cussa de su bassinu!

  3. Nuragiko says:

    @ Gentarrubia
    Qualsiasia paragone facciamo con gli altri stati, se relazionato al PIL, siamo sempre gli ultimi.
    MA COME è POSSIBILE??? Qualcuno bara, e spudoratamente.
    Semmai bisogna chiedersi, e chiedere, cosa hanno prodotto finora gli investimenti fatti nella ricerca applicata… Chi dice nulla mente sapendo di mentire, ma chi dice favole fa del male alla Sardegna… e a se stesso.

  4. valentina says:

    Se fosse uno scherzo farebbe ridere, ma dal momento che si tratta di realtà bisogna incazzarsi e anche tanto, per uno sputtanamento del genere se La spisa avesse un pò di dignità dovrebbe DIMETTERSI!
    Ma siccome ha dimostrato di non averne, sottraendosi in maniera vergognosa, quanto lampante all’ultima (per scelta sua, visto la figura di merda che stava facendo) domanda, bisognerebbe sputtanarlo urbe et orbi, facendo girare il più possibile il video o, se qualcuno sa farlo, rielaborandolo in un tormentone. Sarebbe molto interessante anche vedere il dettaglio delle spese. Ma basta, non è più possibileeee!!!!

    • Radio Londra (nonostante Er Ciccio) says:

      Quindi Vale tu ci dici che non apprezzi molto il sano agonismo e l’ansia di prestazione di La Spisa e RomboDiUgoArrogaTottu per il formale contributo (una tantum però) al meeting di Commistione e Fatturazione.
      Dai non essere così cattiva nei loro confronti confronti e, se ce la fai, dispensa loro anche qualche piccolo segnale di incoraggiamento e qualche coccola perché, come vedi, si può fare anche di peggio.
      Comunque per l’accusa che fai a La Spisa non hai ragione e sei un po prevenuta nei suoi confronti.
      Guarda che La Spisa e anche Cappellacci sono dei bravi ragazzi e se, se non si sono “fatti”, sicuramente “si faranno” per cui è da ritenere che, se non ha risposto, sicuramente non aveva tempo magari perché impegnato in “attività istituzionali” o anche solo perché doveva prendere l’aereo per andare a Rimini.

      • valentina says:

        ke te devo di’? Normalmente dispenso coccole, ma ieri il video mi ha bloccato da prima la digestione della colazione, poi un blocco intestinale, e sai come capita quando hai simili fastidi…?
        Comunque il video sta riscuotendo molto successo, bisogna continuare a promuoverlo.
        share it!

  5. Radio Londra (nonostante Er Ciccio) says:

    Comunque io vedo troppo accanimento terapeutico in questo blog per quanto riguarda i mitici e splendenti 100.000 euro stanziati per il meeting di Rimini.
    Se li confrontiamo, per esempio, con i 500.000 euro previsti per rifare lo studio di asPorta asPorta (la libera informazione o comunque come minimo l’informazione) di Emilio Vespa, finisce che diventano possiamo perfino guardare l’evento con occhio benevolo perché, in fondo una farsa, se proposta con un cast ben assortito e di tutto rispetto, con una scenografia curata nei minimi particolari, servendosi anche di attori e attrici autoctone e scelte fra la gente comune, senza per forza attingere sempre alla solita cerchia degli attori famosi e di marca e se guardata col giusto angolo visuale, è pur sempre da considerarsi una dignitosissima categoria dello spettacolo.
    E poi almeno di una cosa siamo certi.
    A parte la spesuccia, siccome è accertato scientificamente con tanto di pubblicazioni a livello internazionale che la presenza dello stand non serve proprio a niente se non a fare un po di gazzosa e bollicine, è praticamente sicuro che non ci saranno effetti benefici (se non quelli di dare qualche soldino spicciolo a quelle due pivelline Riminesi) ma pare altrettanto certo che non produrrà neanche effetti malefici (zero a zero e palla al centro insomma) perché fra un po di tempo nessuno si ricorderà neanche vagamente dell’evento.
    Per cui possiamo dire che almeno i 100.000 euro risulteranno INNOCUI (non fainti beni ma mancu mali).
    Alzi la mano invece chi ritiene che i 500.000 euro elargiti a Emilio Vespa per rifarsi “sa mobilia” possano essere considerati allo stesso modo innocui e non dannosi per il mondo, per l’umanità e per le attuali e future generazioni e….. non piuttosto pensati e realizzati a regola d’arte e a misura d’uomo e di donna (particolarmente sensibili alle suadenti e armoniose note del Pifferaio magico).
    In sintesi e con la consapevolezza di andare contro corrente, insomma, riteniamo a nostro modesto avviso, che quei 500.000 euro faranno danni immensi e incommensurabili nettamente superiori perfino alle 100.000 coccuzze di Rimini.

    • Soviet says:

      Ma itta sesi, Gorgia?

      • Neo Anderthal says:

        Amico Radio, di solito sono abbastanza d’accordo con te, ma questa volta mi pare che tu stia buttando il pallone in tribuna.
        E questo era il gioco della Fersulcis quando era arrivata in serie D e puntava allo zero a zero…

  6. Arrenengadedda says:

    Ma non potevano assumere qualche ragazza di Sant’Elia qualificata col famoso corso per modelle del comune? Almeno qualche info “turistica” avrebbe potuto darla!

  7. Il video è semplicemente scandaloso, come scandalose sono certe scelte o almeno la disattenzione che le produce. Con quale coraggio noi sardo ci affanniamo a parlare di turismo dalla mattina alla sera, dal giorno alla notte, estate e inverno, mezze stagioni comprese, se poi nel rutilante circo della promozione della nostra terra ci presentiamo in questo modo?

  8. ceee assumancu con tottu su dinai fuliau potevano chiedere di trovare due pivelle più bone a Zedda

  9. di fronte a una cifra simile buttata nel cesso m’e’ passata la voglia di ridere..

  10. Radio Londra (nonostante er ciccio) says:

    Comunque, come al solito, c’è stata molta sfiga perchè le ragazze che gestiscono lo stand sono tre e mancava proprio quella che sa tutto della Sardegna.
    Certo che però La Spesa e gli altri organizzatori sono tutti ragazzi di valore e ai quali non manca sicuramente l’intuito per gli affari ma si perdono nei dettagli.
    Cosa ci voleva, per esempio, a fare alle ragazze un corso accelerato di storia delle spiagge sarde o ad organizzare un stage sul campo?
    Cosa ci voleva, tanti po ndi nai una, a portare le ragazze al Lido del Carabiniere per una settimana o, ancora meglio, a portarle per una settimana al Bilionair?
    Le ragazze avrebbero sicuramente gradito e avrebbero senza dubbio appreso tutti i più reconditi segreti della cultura e delle tradizioni recenti e perfino quelle più arcaiche della Sardegna. E, in alternativa, a nostro modesto avviso, le avrebbe volentieri ospitate anche Papi nella sua villa se solo glielo avessero chiesto.
    Bo… qualche volta basta davvero poco per fare un figurone o, se non ci si pensa in tempo… una figura Emierd!!!!
    Questione di sfiga comunque secondo me per cui ha ragione La Spesa: BASTA IL PENSIERO (e il finanziamento).

  11. amedeo says:

    E’ chiaro che “chiunque abbia occhi per guardare e abbia voglia di capire e vedere che cos’è ( lo stand della regione al) meeting di rimini” dovrebbe intentare una class action contro la regione sardegna per aver buttato nel cesso 100.000 euro (diconsi CENTOMILA) di soldi pubblici.
    Faccio una proposta: dopo 5 anni di mandato un consigliere regionale intasca una liquidazione sostanziosa, pari se non superiore alla cifra di cui sopra. Io propongo che sia messa sotto sequestro cautelativo quella di Laspisa e Cappellacci fino alla pronuncia della corte dei conti.

  12. valentina says:

    ………….

  13. gentarrubia says:

    Figata!
    comunque, le promoters sono romagnole, ma il responsabile dello stand è sardo, di Cagliari. chissà chi è…

    a proposito di La Spisa, hai visto il programma della 2ª Conferenza su Ricerca e Innovazione? Nientemeno che l’On. Antonio Tajani a parlarci di “RICERCA COME MOTORE DELLA CRESCITA IN EUROPA”! chissà se si ricorderà di menzionare quanto investe, in proporzione al PIL, lo Stato italiano nella Ricerca?

  14. Jaromilk says:

    La Spisa arroddugò

  15. Gianluca says:

    Grazie per la notizia Vito.

  16. supresidenti says:

    la spisa… SPESA….

  17. Kronos says:

    100000 euro buttati

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: