Politica / Sardegna

Cappellacci vara la nuova Giunta: “Giovani sardi, non abbiate paura del futuro”. Infatti abbiamo paura di te e di Simona De Francisci, neo assessore alla Sanità!

Prima, i fatti.

Il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, ha comunicato la composizione della nuova Giunta: i nuovi assessori sono Alessandra Zedda (Industria), Angela Nonnis (Lavori Pubblici) e Simona De Francisci (Sanità). Cambia la delega attribuita ad Antonello Liori, che si occuperà del Lavoro e quella di Oscar Cherchi, che andrà all’Agricoltura. Sono confermati tutti gli altri componenti della Giunta con le rispettive deleghe.

Dice il presidente Cappellacci: “Con determinazione intendiamo portare avanti quella che non e’ una rivendicazione di assistenzialismo vittimista, ma la giusta richiesta di ciò che spetta di diritto al popolo sardo per poter determinare in autonomia il proprio futuro. Lo scioglimento di questi nodi che per cinquant’anni hanno vincolato il nostro sistema economico-sociale e limitato o pregiudicato l’azione politica delle Giunte di ogni colore, è l’unica via affinché le decisioni prese in Sardegna possano pienamente dispiegare i propri effetti e incidere sul nostro tessuto sociale. Sono argomenti comuni a tutte le categorie, a tutti i territori e che allo stesso modo devono portare le forze politiche a trovare, almeno sulle questioni fondamentali della nostra Isola, un percorso comune, al di là degli steccati e delle convenienze del momento, affinché le nuove generazioni non abbiano più paura del futuro. Su questi temi – ha concluso Cappellacci – andremo avanti con costanza, con passione e con la massima determinazione”.

I commenti: la mia collega Simona De Francisci, neo assessore regionale alla Sanità, non ha visto l’ultimo film di Nanni Moretti “Habemus papam”. E se lo ha visto, non lo ha capito.

FacebookWordPressTwitterBlogger PostEmail.
Tags: , , ,

22 Commenti

  1. Anonimo says:

    Tsk, tutta invidia cari miei. Simona è bravissima, la sua competenza vi seppellirà! Lo so, lo so, è bionda, ha le tette e un cervello, tutte cose che insieme mettono paura, però un difetto ce l’ha e ve lo abbuono. Appartenere al pdl. Nessuno è perfetto, vi sentite meglio?

  2. questa nuova giunta regionale sembra una delle tante barzellatte degli anni 70, c’era un tedesco , un inglese un ‘americano e un sardo,la barzelletta del 2011 c’è un ex giornalista di una tv, privata assessore alla sanita ?! un ex giocatrice di basket assessore all’industria?! espertissime in materia nel loro curriculum c’è scritto!!!!!!! a questo punto ugo , devi chiamare anche antonio cassano ,un assessorato anche a lui ,

  3. Radio Londra (nonostante Er Ciccio) says:

    Diciamo che era l’occasione buona per resetare il disco rigido e ripartire cancellando tutti i file inutili e dannosi e, seppure con qualche piccola diffidenza in merito al nuovo sistema operativo, eravamo convinti che questa volta, dopo che finalmente Ugo aveva prospettato l’idea di potercela fare anche in mancanza della paghetta, che si stesse piano piano rendendo “autonomo” e guadagnandosi faticosamente la fiducia nella speranza di non fare troppi danni nel momento in cui era riuscito a farsi affidare le chiavi della seconda casa e del motorino e che finalmente potesse essere in grado di “arrivare a sintesi”.
    Purtroppo anche questa volta però il beffardo destino si è accanito, qualcosa non ha funzionato nello spogliatoio e si è verificato ancora una volta un imprevisto problema di carattere tecnico in quanto nella videata compare fastidiosamente la scritta “SINTAX ERROR-errore irreversibile” e, a questo punto, si capisce anche il motivo per cui il nostro Capitano Nemo abbia preferito ancora una volta non osare (o osare) più di tanto e affidarsi a delle sintesi già pronte da almeno un anno, un po per pigrizia e un po per mancanza di tempo.
    Sul nuovo acquisto proveniente dalla squadra femminile dell’Oristanese non ci pronunciamo ancora per mancanza di elementi e siamo addirittura portati ad una apertura di fiducia se non dal punto di vista delle competenze almeno per il fatto che la Nonnis una parvenza di guerriera in stile Eleonora parrebbe anche averlo dimostrato contro i suoi compagni di partito che volevano farla fuori (però rimane da capire ancora il perchè).
    La Zedda?… Boh…. non sappiamo.
    E allora apprezziamo l’aiuto alla sintesi da parte della Simona che speriamo vivamente ci delizierà con sufficiente dovizia se non sulla Sanità e sullo stato di salute… almeno sulla “sanità e sullo stato di salute del Cagliari” e, nell’attesa, non disdegniamo affatto di sentire “la sintesi”.
    Sembra di sentire l’ottimismo di Gasparri, Cicchito o Papi, perché chiaramente e non potevano esserci dubbi sul fatto che tutto va bene e non potrebbe andare meglio ma, senza tirarla tanto per le lunghe, se sintesi deve essere, che sintesi sia POFFARBACCO… mi consenta.
    Allora, visto che ci siamo, ascuteusu puru “sa sintesi” anche perché io quando vedo una persona che legge e non va mai a braccio (dati certi ci vogliono, come quelli di Cappellacci quando aggiungeva ai dati Istat quelli realtivi a Tzia Mariedda che lavava i panni in s’eriu e alla nipotina bona dell’elettricista… osatrusu dus’eisi cumprendiusu? Deu ancora no ma prima o poi ci deppu arribai), sono portato a pensare che dica cose sensate e meditate e questo fatto mi porta inconsapevolmente ad aprire il mio animo e il mio spirito alla vita e alla fiducia.
    E, allo stesso tempo, nutro la speranza che lo stesso sentimento pervada anche il vostro animo e il vostro spirito guerriero.

  4. 12aprile70 says:

    Vogliamo parlare anche dell’Assessorato all’Agricoltura, che ormai si affitta a tempo determinato, massimo sei mesi? Felicetto Floris no ci cumprendidi prus nudda, ogni volta che se ne scende a Cagliari trova un assessore diverso, e deve riprendere tutto il discorso dall’inizio, po caridadi, non di podidi prusu…a questo punto la prossima visita la faccia al Billionaire, almeno lì l’interlocutore è rimasto lo stesso, ed il discorso già ben avviato…

  5. gentarrubia says:

    la mia collega Simona De Francisci, neo assessore regionale alla Sanità, non ha visto l’ultimo film di Nanni Moretti “Habemus papam”

    Vito, ma ti riferisci a qualche dichiarazione della De Francisci? Sarà che non ho visto il film, ma questo tuo riferimento non lo capisco…

  6. sardinian observer says:

    Che Giunta… Proprio di altissimo livello. E poi le persone scelte per salvare la legislatura sono davvero donne giuste al posto giusto. Ma i sardi non si renderanno conto in massa dell’ennesimo imbroglio?
    Pazzesco

  7. Zucchero says:

    Vedo nero coi miei occhi
    Vedo nero e non c’è pace per me

  8. e meno male che ugo, lavora per il bene dei sardi, ugo, continua cosi’ non tocchis nudda ,pero’ volevo dirti che la de francisci, nei giorni di protesta dei pastori, salutava con tanto affetto i pastori forse le hai datto un assessorato sbagliato,e comunque liori, stava lavorando bene,forse troppo bene,anzi stava esagerando,comunque ugo, continua cosi’ non tocchiss nudda ,

  9. Stefano reloaded says:

    Deus si ndi campidi.
    Siccome il comparto industriale era a posto si è permesso il lusso di spostare Cherchi all’Agricoltura. Che mancassero braccia? Meno male che a presidio dell’Industria ha piazzato una notoria esperta del ramo che non dissiperà il ricco lascito del predecessore.
    Salvata Angela Nonnis che, visto come si mettevano le cose a Oristano, rischiava di “restare senza lavoro (“politico”, s’intende)” (cit).
    Liori idem con patate. Almeno i lavoratori e i disoccupati sono più in salute dei malati con i quali aveva a che fare prima dell’odierno incarico: mi si stringerà meno il cuore a vederli chiedere un incontro sotto l’assessorato e venire invitati a tornare il lunedì successivo “che l’assessore non c’è”.
    Per l’inadeguatezza del nuovo assessore alla Sanità ho già invocato il Signore (e non avevo letto il riferimento a Moretti).
    Infine Cappellacci. Può un uomo, con un minimo di senso del dovere civico che svolge, pensare che questi giochetti da equilibrista che si crede furbo, possano essere innoqui e non, invece, letali nella condizione in cui già stiamo?

    ps. Ugo, credendo di chiamarsi Karol, dice “non abbiate paura” e lo dice ai giovani; tu, Biolchini, ormai sei negli “anta”: no t’aggreghisi.

  10. Radio Londra (nonostante Er Ciccio) says:

    Giusto per una corretta informazione, si sa almeno di quali armi saranno dotate le guerriere?
    O sono esperte di arti marziali e, se qualcuno si sbalossa, è vero che partono subito di testa?

  11. deuseudeu says:

    Cappellazzi………….. forse se prendevi l elenco telefonico e ad occhi chiusi sceglievi delle righe avresti fatto piu bella figura …….. adesso si che come dice il programma voyager … la sardegna e come atlantide……………….ragazzi maschera e pinne e cominzausu a narai

  12. Stefano reloaded says:

    Gesucristummiu!
    Ho saputo la ferale notizia solo ora (22.16) leggendo il titolo. Ora leggo il resto.

  13. BimboRosso says:

    Una risata ci seppellirà tutti: la DeFrancisci assessore regionale. Sto morendo…

  14. Guarda Vito, non ho parole! Ho solo paura…paura che Ugo abbia fatto tutto da solo…sapendo che il peggio deve ancora arrivare e che travolgerà tutti.
    Ijn ogni caso…è una cosa inverosimile che non si riesce neanche a raccontare da quanto è brutta e talmente assurda da sembrare un B movie degli anno 80.
    Ma dove cazzo vuole arrivare? Dove cazzo vuole trascinare la Sardegna?

  15. Sinceramente, da che ho memoria di giunte regionali, (Mario Melis) una sciatteria così non l’avevo ancora vista… Alcuni degli assessori nominati da Cappellacci hanno una caratteristica oggettiva inconfutabile: non ci appiccicano manco di striscio. Va be’ che il ruolo politico deve dare le linee di indirizzo, ma senza mancare di rispetto alla categoria dei giornalisti, mi pare che la nomina della De Francisci dopo quella di Sandro Angioni confermi la debolezza di questa giunta, preoccupata più di rispondere a esigenze interne di soppravvivenza (mediatiche, nello specifico) che di occuparsi dei problemi. Ho anche il sospetto che la situazione sia così grave che si sia udito più di un “ultimo in porta!”…

  16. Radio Londra (nonostante Er Ciccio) says:

    Visto cosa vuol dire non dare retta e non aspettare la fine delle ferie di Monsignor Mani e di Peppi Su Muradori?
    Che fretta c’era maledetta primavera ad aspettare l’inizio dell’anno scolastico e ad andare all’uscita del Martini, del Siotto, del Dettori o delle Magistrali?
    Diciamo comunque che quel che impressiona di più è la perfetta corrispondenza fra deleghe e competenze e soprattutto la precisione chirurgica dimostrata per quelli che hanno traslocato ambiente e territorio (lampu…. pittica sa precisioni e pitticu s’apprezzamentu per il lavoro svolto!!!!) e che, forse forse, pensandoci bene, non è neanche detto che a Simona De Francisci riesca l’impresa di fare peggio di Liori, che pure è medico e che si supponeva essere “competente”.
    Piuttosto c’è da preoccuparsi per il n.10 di Giorgio Oppi che da l’impressione che si stia un po rammollendo e che non assicuri più la sicurezza di un tempo nell’opera di interdizione e nelle ripartenze.
    Nei bei tempi andati mai Giorgio si sarebbe fatto superare con un dribbling così stretto e ravvicinato e lasciato sfilare la maglietta di Zola né tantomeno l’Assessorato alla Sanità.
    Depidessi imbeccendu issu puru oppuru no esti in forma.
    Comunque almeno un prestito dalla Torres potevano azzardare a farlo giusto per dare almeno l’idea di una “Giunta di alto profilo”.
    E Ketti e Ada che fine hanno fatto?
    Doppeusu ciccai cussas disgraziadasa de Francesca Barracciu e Claudia Zuncheddu e partire con tante e poderose zuccate per aver costretto Ugo a sfornare una giunta chi deus s’indi campidi e, impresa dapprima ritenuta ai limiti dell’impossibilità umana, quasi a rimpiangere “quelli che furono”……. Assessori?

  17. Pingback: Cappellacci vara la nuova Giunta: “Giovani sardi, non abbiate paura del futuro”. Infatti abbiamo paura di te e di Simona De Francisci, neo assessore alla Sanità! « vitobiolchini | sanchiricotoday

  18. Che Paura!… Angela Nonnis, dopo l’assoluta incompetenza dimostrata nello svolgere il ruolo di Sindaco di Oristano … davvero una Miracolata!. Il resto si commenta da solo, aggiungo che un profilo politico così basso non lo meritiamo proprio.
    Peppa.

    • ivanozeta says:

      quoto. uno dei peggiori sindaci della storia della città e proprio nel suo momento di crisi peggiore, alè, scappa via e va a ritirare il suo premio: una bella poltrona alla regione. un capolavoro.

    • ivanozeta says:

      e comunque un giornalista dovrebbe chiedere a cappellacci COME e PERCHE’ ha scelto queste tre persone. quali sono stati i criteri (a parte quello noto a tutti, e cioè che sono donne: fin qui ci siamo)

  19. Spero che il futuro dei nostro figli sia perlomeno “decente”. In questo momento scorre davanti a me tutto il lavoro fatto con i tutti i genitori. Impegno, progetti e tante ore a discutere con chi dovrebbe avere a cuore il futuro dei malati e dei disabili.
    Speriamo che la Sardegna torni a sorridere…..in questi ultimi due anni, abbiamo visto solo tagli e tanta, tanta rabbia da parte nostra che parlavamo con persone sorde…..che diventavano pure mute quando facevamo le domande e volevamo le giuste risposte. I problemi sulla sanità sono tantissimi. In primis i malati SLA…..
    La 162 che non è una regalia ma un diritto per il futuro dei disabili.
    Avrei un elenco gigante da fare………..ma ci sono tanti mezzi per esporli.
    Questo è la prima oppurtunità che ho ……

  20. Povera 162…………….già mi vedo……….tremenda!!!

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: