Cagliari

Cagliari non è leghista e lo dimostra! Ecco dove portare indumenti e soldi per aiutare concretamente i ragazzi tunisini

Cagliari non è leghista. Cagliari non ha paura. Da ieri in tanti si stanno mobilitando per aiutare concretamente i settecento ragazzi tunisini arrivati in città e che sono ospitati nell’ex caserma dell’Aeronautica in viale Elmas. Numerose iniziative spontanee che iniziano ad essere coordinate. Una risposta straordinaria a chi temeva “invasioni” e “caos”. Gli spargitori professionisti di paura sono letteralmente ammutoliti. Perfino l’Unione Sarda titola: In città scatta l’operazione solidarietà.

A coordinare gli aiuti c’è anche la Cgil. Oggi, venerdì 8 aprile dalle 16 alle 19,  e domani sabato 9 aprile dalle 10 alle 12.30, il sindacato organizza una racconta di biancheria e indumenti. Appuntamento nella saletta riunioni al piano terra del numero17 di Viale Monastir. La Cgil raccoglie anche fondi da parte di singole persone e anche di categorie. Il sindacato vuole fare le cose per bene e in fretta, con l’obiettivo di iniziare la consegna già da stasera.

Per informazioni si possono contattare Massimo Salis al 329-8467496 e Gianluca Meloni al 393-0461768.

Inoltre vi segnalo il gruppo Facebook “Profughi a Cagliari” dove si possono scambiare informazioni utili e dove si possono coordinare gli interventi.

Oggi è bello essere cagliaritani.

12 Commenti

  1. Forse non siamo bravi e precisi come i tedeschi, non siamo determinati come i francesi, non abbiamo carla bruni,però noi sardi abbiamo un cuore grande come tutta la francia e la germania unite e, non odiamo quelle persone che si trovano in difficoltà come questi poveracci che momentaneamente sono nostri ospiti.
    distinguamoci dal resto dell’europa “disunita” e, continuiamo ad aiutare queste persone.

  2. Ipazia says:

    Che dire…questa e’ la città che mi piace! E’ stato un ‘armiamoci e partiamo’. Bello bello bello! Penso anche che Radio Press ha avuto una responsabilità enorme nella responsabilizzazione dei singoli attraverso una costante comunicazione! Bravi bravi bravi

  3. matteo murgia says:

    con donchisciotte abbiamo messo dei cartelli con relativi carrelli in due market cittadini.. in altri purtroppo non vi erano dei responsabili a cui chiedere il permesso.. domani dovrebbe essere il giorno di maggiore affluenza nei supermercati e nelle botteghe cagliaritane.. in poche ore qualcosa si è racimolato.. cercheremo di migliorare la “visibilità” dei cartelli che invitano a donare qualcosa come piccolo gesto di solidarietà.. sono d’accordo vito, oggi è bello essere cagliaritani ed un maurredino come me si sente meno solo da quando sono arrivati questi ragazzi in città..

  4. Roberto says:

    Bello leggere ogni tanto notizie così.

  5. Direi che oggi posso sentirmi orgoglioso di esser cagliaritano. Grazie Vito per queste informazioni.

  6. Ed è bello che esista radiopress…

  7. alla faccia di certi lugubri “professionisti” 🙂
    preparo anche io un pò di cose, ajò

    • Io e i miei coinquilini abbiamo preparato un pò di vestiario messo bene da portare dopo in CGIL.
      é bastato aprire i nostri armadi per vedere che abbiamo tanti capi pressoche nuovi che non utilizziamo!

  8. chicco gallus says:

    Una cosa che sarebbe molto utile a queste persone è una microguida scritta in arabo e francese scon informazioni su Cagliari e la Sardegna. Il tipo di informazioni che si davano ai soldati di leva.
    Un foglio A4, fotocopiato, poche cose semplici.

    Una cartina minima della sardegna per capire dove si trovano, una di cagliari con le vie principali, dove si comprano i biglietti dei mezzi pubblici, dove sono gli ipermercati, cose così.

    • E’ un’ottima idea…io conosco sia l’arabo che il francese, se lo facessi a chi potrei darlo per la distribuzione?

      • chicco gallus says:

        Non sono sicuro, ma credo potresti provare a portare un volantino o un file da stampare alla cgil, e loro potrebbero vedere come aiutarti a farne copie e a distribuirlo con gli aiuti. Prima potresti chiamare i numeri di cellulare riportati nel post per coordinarti con loro.

  9. Sono commosso.

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: