Cagliari / Giornalismo / Sardegna

Un documento eccezionale: i video girati dai migranti tunisini in mare aperto e nella nave verso Cagliari

Quelli che potete vedere sono dei video eccezionali. Li hanno girati con i loro telefonini alcuni ragazzi tunisini, ospiti da ieri del centro di accoglienza allestito dal governo italiano a Cagliari. I ragazzi li hanno passati attraverso il bluetooth alla cronista di Radio Press, Monica Magro, ed ora sono abbiamo pubblicati nella pagina Facebook dell’emittente cagliaritana. Ma sono stati ripresi anche da Repubblica.it!

Nei video si vede la gioia dei ragazzi dopo essere stati abbordati da una motovedetta nel canale di Sicilia, si vede il mare, e si vede anche la loro felicità all’interno della nave della Grimaldi.

La felicità in mare aperto dopo una traversata rischiosissima (da Repubblica.it)

Nel garage della nave Grimaldi dove in molti hanno dormito per due notti (da Repubblica.it)

Giovani tunisini gioiscono nella nave che li porta in Sardegna (dal Facebook di Radio Press)

18 Commenti

  1. Volevo complimentarmi con quei 4 “coglioni” che passano con l’auto vicino al centro di accoglienza di viale Elmas e dopo aver abbassato i finestrini insultano i migranti!
    Chiedo scusa per il termine…

    • Neo Anderthal says:

      Ma cali scusa o Leop. Quei miserabili sono molto peggio, per esempio i miei personali zebedei protestano per averli accomunati a quei 4 orrendi, rimarcando il fatto che loro almeno, pur essendo autentici cxxxxxi, hanno il pudore di non esibirsi.

    • vittorio says:

      se il verbo pasano si riferisce ad una azione ripetuta, forse invece che scrivere sul blog faresti meglio ad avvisare chi di dovere

  2. Stefano reloaded says:

    PITTICCA PURU, RADIO PRESS!!!

  3. Bocchini says:

    O Biolchini ma perchè non parli delle nuove nomine di Milia?
    E perchè non ne hai parlato a Radio Press?
    O forse ti vergogni?
    Mi raccomando però, scrivi un bell’articolo quando troveranno Cappellacci con il tagliando del parcheggio scaduto o Floris senza il biglietto dell’autobus!

    • Parli dei due assessori? Due nomine ineccepibili, soprattutto quella di Siciliano.
      Cordialità

      • Bocchini says:

        Quindi ritieni che in Sardegna non si possa trovare nessuno in grado di occuparsi di Cultura e Spettacolo meglio di un attore e regista romano (considerando ovviamente lo schieramento politico di riferimento, in questo caso il PD o comunque il centrosinistra)?
        Così come trovi che la Ecca, che annovera solo qualche marginale incarico da breve tempo, sia adeguata all’incarico?
        Ti faccio una domanda: cosa avresti scritto su Radio Press se a nominare assessori un attore “continentale” e una pivella fosse stato il (mancato) Presidente Farris?

        • Guarda, mi dispiace solo che questo commento si stia sviluppando all’interno di un post che parla di tutt’altro. Siciliano è vice responsabile nazionale del Pd per la cultura, ha lavorato con Ronconi in “Gli ultimi giorni dell’umanità”, anche se tu dubito che sappia quale importanza ha avuto per il teatro europeo quell’allestimento. Da operatore culturale (e ho sentito anche altri colleghi) posso solo dirti che la nomina di Siciliano è ottima ed è stata ottimamente accolta da tutti noi.
          Sulla Ecca che dire? Ne parlano bene, è giovane, ha lavorato nella Consulta dei Giovani: a cosa avrebbero dovuto farla assessore? Ai trasporti?
          Sull’ultima domanda: che dirti? Mi sembra ti sia già dato una risposta, che non sarebbe però stata la mia.
          Ora però questo dibattito si chiude qui. Parliamo dei tunisini, grazie.

        • Bocchini says:

          Certamente spiace anche a me aver deragliato la discussione e per me ora puoi anche cancellare i post. Sono stato costretto a scrivere qui perchè non hai dato altro spazio per discutere della cosa quando, come vedi, servirebbe (e ti invito a crearne uno).

          Per quanto riguarda le nomine dei partiti, a me non dicono nulla (stiamo discutendo non proprio di quello ma quasi).
          Passando all’ importanza e alla bravura dell’attore, perdona l’ignoranza e,comunque,un attore bravo e preparato sul teatro non significa per forza bravo amministratore; proporresti Assessore allo sport Andrea Mura (che stimo e ammiro)?

          Capitolo Ecca: perchè dici cosa avrebbero dovuto farla.. assessore ai trasporti etc.. semplicemente non avrebbero dovuto farla assessore. E’ brava, è capace? Perfetto, faccia gavetta, faccia politica e dopo se vale faccia l’assessore. Non faccia la gavetta da assessore.

          All’ultima domanda non hai risposto ma rispondo io, avresti gridato allo scandalo. Ho concluso
          Saluti.

      • brunetto latini says:

        Di assolutamente eccepibile c’è soprattutto la Legge regionale n. 10/2011 (approvata credo in modo assolutamente bipartisan) che ha consentito di incrementare il numero degli assessori nelle giunte provinciali e comunali sarde….(rispetto ai persistenti limiti – per ragioni di contenimento dei costi della politica, a livello nazionale) Ah la specialità sarda……. questo perché abbiamo l’autonomia, figuriamoci se ci dotassero di sovranità…..
        sotto questo aspetto vedo (rectius: sento….) radio press profondamente partitocratica…..

    • evidentemente Bocchini sa qualcosa che noi non sappiamo sui nuovi assessori.

      Fuori i fatti, coraggio!!

      • Bocchini says:

        Io non so niente più di quanto riportato da giornali e internet.
        – Francesco Siciliano, nuovo assessore provinciale alla cultura e allo spettacolo, è nato e residente a Roma e di professione fa l’attore; ha avuto parti in Distretto di Polizia, La Piovra 10, Incantesimo 5, Don Matteo 4, Amanti e segreti, La nuova squadra..)
        – Marta Ecca, nuovo assessore alle politiche giovanili, università, politiche della legalità e della pace, è una 26 enne studentessa universitaria, il cui BREVE curriculum (facilmente reperibile su google) la dice LUNGA

        • il giullare says:

          sono certo che queste considerazioni intelligenti, l’amico Bocchini le ha riservate anche per il nostro attuale presidente della regione (già figlio del commercialista del Premier), dell’assesora regionale alla cultura (ingegnere e organizzatrice del papa-evento), della psichiatra assessora ai trasporti.

          per tacere delle igeniste dentali, delle veline e dell’attore Barbareschi, eletto in sardegna come rappresentante della nostra regione..poi passato in FLI e poi transitato non si s a dove

        • d’accordissimo
          ma a me fa più schifo il vostro atteggiamento
          vi vantate di essere i più onesti sulla faccia della terra e poi pensate bene di nascondere queste nomine.. Mah..

        • Neo Anderthal says:

          Ma chi nasconde cosa? Ammettiamo che le nomine effettuate da Milia siano discutibili: bene, allora discutiamo.
          Non mi pare che si sia menzionata una sola condizione ostativa riguardo le persone indicate a rivestire i cruciali destini degli assessorati -e capirai…-
          Ci sono questioni legali, che so , condanne? NO.
          Ci sono secondi fini occulti, interessi inconfessabili, premi per servigi di bassa mano? NO.
          E’ uno scandalo di proporzioni, come purtroppo si dice, “epocali”? Manco per niente.
          E’ una notizia, con quello che sta succedendo -e con lo scoop di Monica Magro e della redazione della gloriosa Radio Press- tale da far bloccare tutto, da provocare una di quelle situazioni da fumetto in cui il direttore irrompe in tipografia per far rifare le prime pagine?
          Ce la figuriamo la scena, dico? Arriva Biolchini trafelato in redazione:
          “RAGAZZI! BLOCCHIAMO LA PROGRAMMAZIONE! BASTA CANTAUTORI E ENNAS E DUENNAS! HANNO NOMINATO ASSESSORE LA ECCA E SICILIANOOO!!! VI RENDETE CONTO? ORE DI DIRETTA!!! ALBERTO VAI SUBITO A PIAZZA PALAZZO!! NICOLA, PAOLA! VOI TRA LA FOLLA IN TUMULTO!!
          -come minimo chiamerebbero la neuro-

        • anche tu attore?
          attento che Milia ti chiama..

        • Neo Anderthal says:

          “anche Tu attore?”
          Tu chi? Ma cosa dici, Manto, cosa inventi?
          Se ti riferisci a me non preoccuparti, Milia di sicuro non mi chiama.

  4. Valleyman says:

    Plauso anche a Paola Pilia che ha suggerito a Monica di farsi “passare” i video

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: