Cagliari / Giornalismo / Sardegna

Ripassiamo l’italiano: nepotismo, merito, pudore, vergogna, inadeguato, onore, giustizia, carriera, padre, figlia…

Elenco di parole chiave dal significato ormai dimenticato. Eppure il vocabolario on line è gratuito e consultabile da tutti. Mi sono dimenticato qualche altro termine? Si accettano suggerimenti.

nepotìsmo [nepo’tizmo]
s.m.
1
la tendenza dei Papi, in certi periodi storici, a favorire i propri familiari
2
[in senso figurato] il favorire parenti e amici nell’assegnazione di incarichi, uffici, ecc.

mèrito [‘mɛrito]
s.m.
1
ciò che rende una persona degna di stima o di ricompensa
2
qualità positiva di una cosa o di una persona

pudóre [pu’dore]
s.m.
1
sentimento di avversione verso cose che appaiono oscene e disoneste
2
per estensione, giusto ritegno, misura

vergógna [ver’goɲɲa] s.f.
1
il turbamento dello spirito di chi ha commesso o sta per commettere un atto disonorevole; mortificazione; pudore
2
senso di pudore o timidezza
3
atto o persona che rechi vergogna

inadeguàto [inade’gwato]
agg.
che non ha i requisiti necessari per un uso o uno scopo; sproporzionato

onóre [o’nore] s.m.
1 buona reputazione acquistata con l’onestà, coi meriti; rispettabilità, dignità; più genericamente, vanto, gloria
2
atto d’omaggio, dimostrazione di riverenza a persona meritevole

giustìzia [ʤu’stitsja] s.f.
1
virtù per cui si dà a ciascuno ciò che gli è dovuto
2
situazione conforme al giusto

carrièra [kar’rjɛra]
s.f.
1
forte andatura, velocità
2
ramo di attività
3
avanzamento in una professione, in un impiego

cosciènza [koʃ’ʃɛntsa]
s.f.
1
consapevolezza di se stesso, delle proprie azioni, dei propri scopi
2
sentimento che ciascun individuo ha dei valori morali; criterio di giudizio del bene e del male; dirittura morale
3
impegno, serietà nel compiere il proprio dovere o nell’eseguire un lavoro
4
sensibilità per determinati problemi che implichino un rapporto tra individuo e società

dignità [diɲɲi’ta]
s.f.inv.
1
nobiltà che l’uomo ha per sua natura, per i suoi pregi
2
grado, ufficio elevato
3
persona che occupa un’alta carica

moràle [mo’rale]
agg., s.f., s.m.
1
che concerne la sfera della moralità, i valori etici
2
che è conforme ai principi del giusto e dell’onesto
3
che concerne lo spirito (in contrapposizione alla materia)
4
la dottrina filosofica o religiosa che definisce le norme dell’agire mirano
5
l’insieme delle norme regolanti la vita individuale e sociale

sdégno [‘zdeɲɲo]
s.m.
risentimento, irritazione provocata da qualcosa che non si può tollerare specialmente perché offende il senso morale; disprezzo

pàdre [‘padre]
s.m.
l’uomo che ha generato dei figli

fìglia [‘fiʎʎa]
s.f.
1 la generata rispetto ai genitori

FacebookWordPressTwitterBlogger PostEmail.
Tags: ,

9 Commenti

  1. antonio says:

    maniacus, ho letto la lettera degli studenti al presidente berlusconi,dove accusano l’italia tutta di essere ladra di sogni,e anche i loro genitori di essere stati in qualche modo complici di questo stato di cose anche per un sentimento dannoso di paura e di protezione .siamo colpevoli perchè non più capaci di scandalizzarci e per noi la Speranza è morta…

  2. Mi colpisce la scelta di “pudore” e “vergogna”.
    I tempi portano ad una sempre maggiore anestesìa di questi sentimenti, quasi fossero anacronistici o peggio, dannosi.

  3. non c’è nulla da fare, Vito: è l’inestinguibile libidine del potere d’inventare e mettere in “quel” posto il più insulso degli incapaci solo perchè si può. Poi, capita addirittura che l’imbecille messo in “quel” posto creda anche di meritarselo, anzi, d’esser “chi se lo merita di più” nell’orbe terracqueo. L’Italia e la nostra Kasteddu sono piene di imbecilli d’autore (autore potente, s’intende. Anche potente di provincia, of course). E’ necessario andare oltre 😉

  4. inceredibile… che in un micro-elenco che ha a che fare con l’essenza dell’essere umano e dell’ agire (nel senso di cittadino) siano solo tre quelle che ultimamente sono alla base della attuale politica e della vita comune… ma per fortuna non di tutti, quantomeno per chi scrive e per chi legge, l’elenco è ben più vasto…

  5. Interessante questa nuova tendenza di fare elenchi (lanciata da Saviano e Fazio?)
    :-))

  6. suggerimenti: precarietà, normalità, libertà, democrazia, civiltà, cultura, servilismo, avidità, ipocrisia, opportunismo, trasformismo………

  7. Giovanni says:

    Questo è il più bel post che hai pubblicato. Complimenti. Io aggiungerei, a latere, “praticante”. Nel senso delle pratiche….urbanistiche

  8. antonio says:

    “familismo amorale”di banfield,mancanza di senso civico,di etica,di senso del bene comune,interesse esclusivo per i membri del proprio clan. solo i giovani hanno avuto la forza di ribellarsi negli ultimi giorni . mio figlio laureato con max voti,specializzato in una scuola d’eccellenza,sta terminando il dottorato andrà via dall’italia,anche a lui hanno rubato il futuro,hanno investito nella propria formazione,occupato tetti,università,bloccato traffico e treni, e ora unica salvezza la fuga? non sono nè asini nè fuoricorso ,sono quelli che mantengono dignità e speranza…

    • Antonio, (purtroppo) credo che tuo figlio faccia la cosa giusta, e quando scrivi Speranza non posso non pensare a cio’ che ha detto Monicelli a “Rai per una notte”: penso sia il giusto epitaffio per questo Paese

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: