Cagliari / Elezioni comunali a Cagliari 2011 / Politica / Sardegna

Comunali a Cagliari: Pd, Lai e Soru scelgono Cabras. Pdl in stallo. Massidda in campo, Fantola attende

Il Partito Democratico ha scelto: il suo candidato sindaco alle prossime comunali di Cagliari sarà il senatore Antonello Cabras. Sul nome del politico di Sant’Antioco si sono ritrovati come per incanto il segretario regionale Silvio Lai e Renato Soru. Il primo lavorava a questa conclusione già da un anno, il secondo ha sdoganato la scelta dopo aver preso atto che i nomi che circolavano, provenienti dalla cosiddetta società civile, non avrebbero avuto alcuna possibilità di vittoria. Ma Soru ha scelto Cabras anche per sbarrare la strada a due consiglieri regionali che potevano ambire alla candidatura e su cui però l’ex presidente della Regione ha posto un enorme veto: Chicco Porcu e Marco Espa. I due hanno infatti da tempo “rotto” con Soru e l’ex presidente è uno che non perdona chi lo abbandona, anche se (come nel caso dei due) dispone di un cospicuo bacino di voti in città.

Cabras, da parte sua, ha il merito di essere stato uno dei fautori della candidatura di Soru nel 2004: in questo modo il sanlurese restituirebbe il favore.

La candidatura di Cabras sarà ufficializzata nelle prossime settimane. Il senatore tiene ancora tutti sulla corda e fa sapere in giro di essere ancora indeciso. In realtà, non è così: il candidato sarà lui, probabilmente senza neanche doversi sottostare alle primarie: dopo l’accordo Lai-Soru sarebbero del tutto inutili.

A dire il vero, Silvio Lai nelle ultime settimane aveva percorso un’altra strada, quella cioè che portava dritto dritto a Villa San Pietro a casa del deputato Paolo Fadda. Ma l’ex Margherita ha declinato decisamente l’invito, spianando definitivamente la strada al senatore sulcitano. Ed Emanuele Sanna? Qualcuno aveva pensato anche a lui, ma l’ex sindaco di Samugheo ha detto no.

Nel centrodestra la situazione è in evoluzione. Intanto è bene chiarire che alla storia delle primarie non ci crede nessuno. In realtà si attende una indicazione da Roma, e al momento le posizioni sono le seguenti.

Il senatore del Pdl Piergiorgio Massidda è già in campagna elettorale. Ieri il suo capogruppo a Palazzo Madama, Maurizio Gasparri, lo ha indicato quale possibile candidato di tutto il centrodestra. In realtà, Gasparri teme che Massidda al Senato non rispetti più le indicazioni del partito e si comporti dal scheggia impazzita. Candidato del Pdl o meno, Pigi comunque a Cagliari si candiderà.

Da qualche settimana circola furiosamente anche il nome dell’attuale assessore regionale alla Programmazione, Giorgio La Spisa. Evidentemente contro la sua volontà, perché La Spisa per candidarsi dovrebbe dimettersi dall’esecutivo, dopo essersi già dimesso da consigliere regionale per entrare in giunta. E tutto questo poi senza avere la certezza di essere eletto sindaco. E’ ovvio dunque che a mettere in giro il nome di La Spisa sono soprattutto i nemici di La Spisa.

Io lo avevo scritto addirittura lo scorso 29 settembre che monsignor Mani voleva imporre al Pdl la candidatura di Maria Lucia Baire e voi non ci avevate creduto: poi siccome lo ha scritto l’Unione Sarda di domenica (mi sembra), adesso tutti a dire che anche l’ex assessore alla Cultura è un nome possibile. Le possibilità della Baire sono pari a zero, ma di questi tempi non si sa mai, nel gioco dei veti contrapposti spesso la spuntano gli outsider.

E Ada Lai? Appoggiata dal sindaco Floris, è ormai scatenata: campagna elettorale a manetta. Bisognerà vedere se sarà candidata dal Pdl, altrimenti (come mi disse a margine della sua convention quest’estate al Lazzaretto), “se mi candidano un frillo, io questa volta non aspetto più”.

Chi aspetta sul serio è Massimo Fantola. Il leader dei Riformatori attende che si chiarisca il quadro politico, però sotterraneamente non esclude di costituire il “terzo polo” con Udc, sardisti e il Polo Civico. Scioglierà le ultime riserve a dicembre.

I sondaggi intanto iniziano a circolare e chi li ha visti e ne sa non ha dubbi: “Al ballottaggio andranno Massidda e Fantola”. Concordo.

49 Commenti

  1. E’ proprio vero, gli italiani son un popolo di santi, poeti, navigatori, allenatori di calcio e anche, e soprattutto, di analisti politici.
    Vedo che tutti hanno già visto come andrà a finire, devono aver letto qualche sondaggio e poi, dopo aver bevuto tutto d’un fiato un infuso di code di rospo, gianchetto e terra di tuvixeddu, devono aver visto il futuro: Cabras è la scelta peggiore. Ma per cortesia..

  2. Luigi P. says:

    Sono moooolto allibito!!! Interpreto questa come un voler bruciare subito il candidato Cabras che non ha davvero nessuna chance: Soru SMENTISCA IMMEDIATAMENTE, altriMENTI organizziamoci, “AltriMENTI” appunto…

  3. po carirari ,se e vero per la prima volta in vita mia voterò cdx voterò al nuovo….schieramento di fini in questo momento e l’uomo più a sn di tutto lo schieramento politico ,se e vero mi ha deluso anke soru che ammiro

  4. Federico says:

    Ma io dico: il centrosinistra, e soprattutto il PD, con che faccia e con quali argomenti andrà a chiedere il voto in città? Non dimentichiamo che ora ci sono le comunali poi a catena (tanto non reggono!) ci saranno politiche e regionali. Ma con che faccia ci presenteremo, noi del centrosinistra? Con quella de sa genti scallara, riciclara, buddia e che, scusate, dovrebbe levarsi “leggermente” dalle scatole? Però c’è da dire una cosa: sotto i 50 anni, il centrosinistra, ha qualcuno da candidare? Dico…qualcuno che porti voti! Il Segretario attuale del PD, e quelli passati del PDS-DS, hanno fatto crescere qualcuno? Quali idee hanno proposto? Oh Piccioccusu…non ci sono idee e non se ne vogliono neanche cercare. o no?

  5. luigimecgayver says:

    beh cari miei tutti abbiamo la nostra da dire ,ma avete mai sentito fare il nome del nostro caro concittadino cabras come promottore per risolvere i problemi che affliggono la sardegna (grazie anche alui)e i suoi scagnozzi che lo appoggiano ,vi siete chiesti cosa mai potrebbero trovare nel tavolo nunziale del comune di cagliari?ormai e rimasto solo il seme della ciliegia nella torta,questi non sono nomi nuovi questi sono coloro che si sono arrichiti promettendo a noi creduloni e in buona fede i miracoli ,pero una nota di merito bisogna darla a soru ,e riuscito ad arrichirci portandoci la merda da napoli,sardi rifletete altro che nomi nuvi loro hanno distrutto la cultura sarda vendendoci alla politica italiana per il loro benessere ,non cascateci di nuovo nei loro trucchi.ma votate indipendenza

  6. luca olla says:

    solo una domanda: alle primarie cabras era il diavolo, il nemico, il distruttore di un sogno, come farà ora Soru a convincere il “suo” elettorato? la demonizzazione non paga mai.!
    E’ vero che il suo appello al voto per Milia probabilmente è stato decisivo ma ora, un appello basterà?

  7. Valerio says:

    qui si è fatta molta confusione, le primarie, nel PD, sono state fatte. Hanno votato Lai&Soru. I due hanno visto lungo, avevano capito, che nel PD erano rimasti più o meno solo loro.

  8. Franco says:

    Finalmente una faccia…nuova. Ti pozzu toccai?

  9. Franco says:

    Finalmente una faccia…nuova!

  10. la segnalazione mi permette di organizzarmi con largo anticipo: meglio andare al mare, in montagna, in tutti i luoghi e tutti i laghi piuttosto! 🙂

  11. docpretta says:

    complimenti a Soru, se è vera questa storia di cabras si è (scusate la parola) smerdato di brutto.. ma dev’essere lo sport nazionale attuale del PD perdere voti per accontentare il suo basso affarismo di bottega. Per lo schifo del PDL non ce limite, per tutto il resto c’è il PD.

  12. giorgio laconi says:

    A questa storia del veto di Soru su Espa e Porcu non ci credo neanche lontanemente. Caro Vito , con tutto il rispetto, ma il benficio del dubbio ogni tanto? No?

    • Amico, il dubbio lo avevo anch’io infatti. Poi ho fatto le mie verifiche e ho scritto quello che ho scritto… E in ogni caso resta un fatto: Soru candida Cabras e non Espa.

  13. francesco bachis says:

    Io voto Murgia di brutto…

    • matteo murgia says:

      aicci si faidi, di sicuro non lascerei solo vito biolchini a fare l’opposizione in consiglio comunale..

  14. Intanto qualcuno nel campo progressista comincia a guardare con simpatia a Massidda. Per me è un errore grave, dato che per come la vedo io di “piccolo picconatore” il nostro non ha nulla, piuttosto di piccolo accozzatore, ed è emerso proprio dall’intervista che Vito gli ha fatto durante il Question Time http://massimomarini.blogspot.com/2010/10/ma-quale-piccolo-picconatore-massidda-e.html

  15. il giullare says:

    Marco Espa 4 presidente,anzi 4 sindicu!!!!

  16. Massimo Lai says:

    Il mio voto per Marco Espa era certo, il mio voto Cabras non lo avrà mai!

  17. alessandro says:

    Per la precisione, se si candidasse Marco Espa avrebbe il mio voto, e credo anche di 4 gatti che la vedono come me… alle regionali eravamo 5000 o piu’, alle comunali, chissà? stiamo parlando del più credibile consigliere regionale cagliaritano, al momento, insieme all’ex presidente Soru (a cui darei fiducia per qualsiasi cosa, dal mio condominio a palazzo chigi) e al capogruppo Bruno.

  18. Stefania Siddi says:

    Beh, il solo fatto che Marco Espa abbia saputo da altri che non sarà lui il candidato sindaco e di non essere gradito a Soru la dice lunga…

  19. Grazie Vito anche della precisazione, posso risultare non gradito? Ci può stare tutto… non sono un frequentatore di salotti della sinistra… 🙂

  20. Non entro in merito ai nomi,se siano buoni o cattivi. Ma il metodo…. “Lai e Soru hanno deciso”! Ciò è avvenuto dopo una o più costruttive assemblee cittadine degli iscritti? Dopo aver raccolto “sentiment” nel tessuto sociale cittadino? Mi sà che questa volta la “base”, non solo non farà proseliti,ma non si muoverà di casa.

  21. ..abbiamo deciso di impantanarci nello stagno di cabras..riso amaro..

  22. Stefano says:

    AUGURONI!!!

  23. benzina says:

    Ciao Vito,
    il quadretto non mi piace, ma credo che sia molto vicino alla realtà.
    Ti chiedo, se la scelta è tra Massidda, Cabras e Fantola, chi preferiresti come sindaco di Cagliari?

  24. Banana says:

    ma la volete sapere l’ultimissima?
    Soru alle prossime regionali vuole appoggiare Mauro Pili!

  25. Ceeeee e cosa è successo? cominciano a chiamarmi gli amici… “ma hai bisticciato con Soru, sei passato in maggioranza, non ci dici nulla?” e io no quando mai perchè? “ma come c’è scritto così” ed io chi l’ha detto? “Vito Biolchini” ed io… beh se lo dice Vito allora è vero, anche se io non lo sapevo…. 🙂
    scusami la poca formalità…
    Insomma Vito sei autorevolissimo, questo è il riscontro che ho fatto da (numerosi) miei amici!

    Sull’articolo non dico nulla…per adesso… tranne che voglio che vinca il centrosinistra unitissimo senza se e senza ma come lo deve essere il PD! Se non non andiamo da nessuna parte.

    Su quello che mi riguarda, per sintetizzare, (sia chiaro, sono cose che mi riguardano, poco importanti, che non interessano nessuno…) – ma mi piace sfruttare questo spazio libero che hai creato: chi ti ha detto rottura…ti ha informato male- nel mio caso – ovvero nessuna rottura con Soru e non ho deciso di passare alla maggioranza del partito che democraticamente ha vinto i congressi, sono oggi dove sono sempre stato, con Soru , Mario Bruno e insieme a tanti altri consiglieri regionali. Con i quali c’è uno scambio di idee fecondo, molte cose sono condivse, altre no, ma siamo leali reciprocamente, con loro e con tutto il partito. Ovviamente parlo liberamente con tutti di tutto. In particolare su Cagliari dico e diro la mia, come sempre, per le responsabilità che ho, rappresentandomi per il contributo piccolo o meno piccolo che potrò dare, insieme a tanti altri.
    Ciao, un caro saluto!

    • Caro Marco, grazie per l’intervento. Prendo atto che non c’è stata nessuna rottura tra te e Soru. Confermo però tutto il resto, cioè che la tua eventuale candidatura non sarebbe gradita e appoggiata da quell’area che si riconosce nelle posizioni dell’ex presidente (che infatti ha scelto il senatore Cabras). Ma parleremo ancora delle comunali a Cagliari e del Pd. Grazie per la precisazione.

      • ..ascò, o Vito, se hanno deciso di mangiarsi le palle lessate con le fave, facciano pure 😮 ..se Cagliari esprime ‘sti nomi vuol proprio dire che è già con due metri di melma sul livello del suolo! Io sto solo aspettando l’apertura del cantiere del mitico parcheggio sotterraneo di Via Roma per divertirmi…

  26. matteo murgia says:

    se davvero candidano antonello cabras credo che dovrò mettere da parte la modestia e propormi come candidato sindaco della sinistra. ciotti, carboni boy, mistretta, selis, cabras. poi chi dice che loro si spartiscono il potere e noi siamo tifosi di due squadre identiche fà del populismo.. ma a chini ollinti pigai po su culu? ciao vito..

  27. Nooooooooooo, questa è bellissima!!! Il nuovo avanza anche a sinistra.
    E magari pensano che lo possiamo pure votare, questo pessimo esempio di politicante di professione, tutto casa partito e clientela, personificazione del NULLA impersonato da questa classe politica da quattro soldi. Ma a lorsignori che importa? Molto meglio (e molto più facile) manovrare gli organigrammi dei soliti enti-consorzi-consigli d’amministrazione piuttosto che governare, vero?.
    Piuttosto che votare Cabras mi mangio la scheda elettorale cucinata a scabecciu.
    A bellu puntu.
    Grazie PD. Comicità allo stato puro!

  28. Stefania Siddi says:

    ahahah… Soru 2 – La vendetta!!!!

  29. Stefania Siddi says:

    E dopo la sconfitta con il cadavere Selis la prossima sarà batosta con la mummia Cabras… se è davvero così dovrò proprio credere a chi di dice che Soru non è sano…

  30. alessandro says:

    Scenari poco credibili, Soru non ha gente che lo segue tipo pecore, Soru è seguito perchè è una persona credibile e in quanto tale alternativo a Cabras, che ne ha fatte di tutti i colori. Chi vota Soru, e ha stima di Soru, non voterà mai Cabras. Soru non può appoggiare il suo carnefice. Punto.

  31. docpretta says:

    ma secondo voi presentare cabras dopo tutti i casini che sono successi internamente al centrosinistra non è un suicidio politico?

  32. Banana says:

    evvai! siamo finiti al chupa-cabras!

  33. Andrea Emme says:

    […]Ma Soru ha scelto Cabras anche per sbarrare la strada a due consiglieri regionali che potevano ambire alla candidatura e su cui però l’ex presidente della Regione ha posto un enorme veto: Chicco Porcu e Marco Espa. I due hanno infatti da tempo “rotto” con Soru e l’ex presidente è uno che non perdona chi lo abbandona, anche se (come nel caso dei due) dispone di un cospicuo bacino di voti in città.[…]

    La frase relativa al veto su Porcu ed Espa, nonostante la loro dote personale di voti fa’ pensare all’aneddoto di quel tale che si evirò per fare dispetto alla moglie.
    Rassegnamoci, anche a questa “moderna” classe politica del centrosinistra piace darsi le bottigliate sui maroni.

  34. Sembra di giocare a girogirotondo.
    Nella famosa puntata di “Vent’anni fa” di qualche giorno fa (quella per intenderci dove c’era un Felice Floris di vent’anni più giovane) c’era una breve intervista a un esponente della DC cagliaritana, un certo Massimo Fantola.
    Possibile che Cagliari sia destinata a essere governata dai dinosauri? Oppure, per dirla con Banana, dagli zombi e dalle mummie egizie? Caro Vito, non so cosa ne pensi ma l’esempio di Firenze potrebbe essere replicato a Cagliari con la candidatura di Chicco Porcu, con buona pace dei presunti sentimenti di vendetta di Soru.
    Poi Antonello Cabras mi sta antipatico da quando si mise contro Francesca Barracciu, facendo un po’ quello che D’Alema fa a livello nazionale.
    Insomma, se il PD perde consensi un po’ ovunque i motivi sono ben chiari.
    Propongo incentivi alla rottamazione!

  35. antonello says:

    Se lo voteranno loro Cabras io di certo non lo voto anzi cercherò di fare qualcosa contro questa scelta e non saremo pochi credo………….un movimento traversale all’interno del PD all’insegna del rinnovamento , se siamo in molti possiamo spuntarla…..mobilitiamoci perchè saranno molti gli scontenti.

  36. Ma perchè il centrosinsitra a cagliari ha scelto di perdere per l’eternità?

  37. Il sindacato degli outsider La invita fermamente a ritrattare l’inverecondo abbinamento.

    :tepòssino:

  38. marghe says:

    vorrei solo dire: A BELLU PUNTU.

  39. francesco says:

    che dire. un volto nuovo, pieno di energie e sopratutto di idee nuove per la nostra città. Antonello…………………………..

Lascia un commento

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: